E-R | BUR

n. 113 del 04.07.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Recepimento dell'Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei rischi, ai sensi dell'art. 34, commi 2 e 3 del DLgs 81/2008. Disposizioni regionali attuative

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il Decreto legislativo n. 81/2008 e s.m., in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

Vista la Legge regionale 12/03, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro”;

Richiamato in particolare l’art. 34 del citato DLgs 81/08, che prevede al comma 2 che il datore di lavoro che intende svolgere i compiti del servizio di prevenzione e protezione dei rischi deve frequentare corsi di formazione di durata minima di 16 ore e massima di 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti mediante accordo in sede di Conferenza Stato-Regioni;

Preso atto che l’11 gennaio 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale l’Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, recante “Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81”;

Considerato che il suddetto Accordo individua le Regioni tra i soggetti erogatori della formazione;

Valutata la necessità di recepire i contenuti dettati dal Accordo, per consentire l’attivazione dei corsi di formazione;

Ritenuto pertanto di:

  • recepire il citato Accordo in Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011;
  • dettare le disposizioni regionali attuative per la formazione del datore di lavoro che svolge direttamente i compiti di prevenzione e protezione de rischi;

Preso atto, infine, che sono in fase di adozione in sede di Conferenza Stato-Regioni delle “Linee guida interpretative” dell’Accordo di cui trattasi e pertanto - nel caso integrassero le disposizioni oggetto del presente atto - si provvederà a recepirle con successiva deliberazione;

Richiamate le proprie deliberazioni:

  • n. 105/2010 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/2/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005, n. 265”.
  • n. 177/2003 recante “Direttive regionali in ordine alle tipologie d’azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e successive modifiche e integrazioni;
  • n. 265/2005 “Approvazione degli standard dell’offerta formativa a qualifica e revisione di alcune tipologie di azione, di cui alla delibera di Giunta regionale n. 177/2003”, e successive modifiche e integrazioni”;
  • n. 1057/2006, recante "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali.";
  • n. 1663/2006 recante "Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente.";
  • n. 2416/2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08 e aggiornamento della delibera 450/07 e s.m.”;
  • n. 1377 del 20/9/2010 recante “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali”, così come rettificata dalla n. 1950 del 13 dicembre 2010;
  • n. 2060/2010 recante “ Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n. 1222 del 4/8/2011 recante “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1/8/2011).

Acquisito il parere espresso, per quanto di competenza, dal Direttore generale Sanità e Politiche sociali, dr.ssa Mariella Martini;

Sentita la Commissione Regionale Tripartita nella seduta dell'1 giugno 2012;

Sentite le Amministrazioni provinciali;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore regionale Scuola. Formazione professionale. Università e ricerca. Lavoro;

A voti unanimi e palesi,

delibera:

  1. di recepire l’Accordo sancito in Conferenza Stato-Regioni il 21 dicembre 2011 tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’articolo 34, commi 2 e 3. del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, di cui all'Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  2. di approvare le “Disposizioni per la formazione del datore di lavoro che svolge direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell’art. 34 del DLgs 81/08”, di cui all'Allegato 2, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  3. di dare atto che si provvederà con proprio successivo atto a recepire eventuali integrazioni o modificazioni dell’Accordo di cui al precedente punto 1) nell’ambito delle “Linee guida interpretative” dello stesso, attualmente in fase di adozione in sede di Conferenza Stato-Regioni;
  4. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it