E-R | BUR

n.349 del 31.10.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Seconda variazione al programma di acquisizione di beni e servizi dell'IBACN

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL'IBACN

(omissis)

 delibera

1. di approvare la seconda variazione al Programma delle acquisizioni di beni e servizi dell’IBACN allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in relazione alle risorse allocate sul Bilancio di previsione 2018-2020;

2. di dare atto che il Programma qui approvato:

  • individua gli obiettivi che si intendono perseguire, le attività da realizzare, le tipologie di beni e servizi che si prevede di acquisire, le risorse finanziarie necessarie con riferimento ai capitoli di spesa del Bilancio finanziario gestionale di previsione dell’Ibacn 2018-2020, per gli anni finanziari 2018-2019-2020, come indicato nell’Allegato A) medesimo;
  • mantiene in vigore le autorizzazioni finanziarie contenute nei Programmi precedenti per gli obiettivi e le attività già approvate, da avviare entro il corrente anno 2018, nei limiti delle disponibilità di stanziamento del bilancio finanziario gestionale 2018-2020, che possono essere state ridotte o aumentate con propria deliberazione n. 38/2018;

3. di dare atto che:

  • all'avvio ed all’attuazione delle iniziative di spesa programmate provvederanno i Responsabili di Servizio e/o il Direttore, con propri atti formali e con assunzione delle relative obbligazioni giuridiche;
  • sarà cura dei dirigenti competenti provvedere all’invio alla Corte dei Conti degli atti di spesa di importo superiore ai 5.000,00 euro in applicazione del D.L. 31 maggio 2010 n. 78, convertito con modificazioni nella L. 30 luglio 2010 n. 122, per gli importi riferiti a spese di cui ai commi 9, 10, 56 e 57 dell’art. 1 comma 173, della legge 23 dicembre 2005, n. 266;

4. di autorizzare il dirigente competente dell’Ibacn alla sottoscrizione della convenzione di servizio con l’Agenzia Intercenter per l’attuazione delle procedure di determinate categorie merceologiche o di importo sopra al quale l’appalto è considerato di rilevanza comunitario;

5. di dare atto che il presente atto sarà oggetto di pubblicazione, a cura dei dirigenti competenti, secondo quanto previsto dall’art. 4, della L.R. 28/2007, nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione ed anche, ai sensi del d.lgs. n. 33 del 2013, nella sezione Amministrazione Trasparente del sito web dell’Istituto e sul profilo committente.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it