E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Bando per la concessione di incentivi per l'introduzione di EMAS nelle Amministrazioni pubbliche (Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2008/2010)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso che:

  • con atto n. 204 del 3 dicembre 2008 è stato approvato il “Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2008/2010”, da ora in poi denominato “Piano”;
  • il sopracitato “Piano” contiene i riferimenti al contesto programmatico dell’Unione Europea, l’analisi delle principali emergenze ambientali dell’Emilia-Romagna, il richiamo alle politiche di sostenibilità, l’individuazione delle strategie di fondo da perseguire nonché le tipologie di azione, i settori coinvolti, gli strumenti e gli attori; le priorità di azione, gli strumenti finanziari potenzialmente attivabili, (regionali, nazionali, comunitari) e le modalità di attuazione;

Considerato che:

  • l’attuazione del “Piano” avviene secondo le priorità e il modello di programmazione e gestione di cui ai capitoli 4 e 5;
  • il capitolo 4, paragrafo 2 “Progetti regionali”, al punto 5 individua le “Azioni per il miglioramento della governance regionale anche nell’ottica di un maggior raccordo ed una migliore qualità dei dati ambientali”, quali l’attivazione di azione volte a realizzare:

“Incentivi per introdurre un sistema di contabilità ambientale negli enti pubblici (presentazione ed approvazione del bilancio secondo linee guida regionali” “Incentivi EMAS nelle organizzazioni pubbliche (introduzione mantenimento e verifica di parte terza, anche recuperando i finanziamenti non utilizzati nel periodo 2004/2006) con meccanismo da definire in sede di programmazione; “Progetti pilota per i bilanci di CO2, per la costruzione di un sistema comune di rendicontazione della CO2 negli Enti locali e la metodologia per la diffusione di un sistema di calcolo per i crediti di emissione nella pubblica Amministrazione;

Tenuto conto che con la deliberazione della Giunta regionale 370/10 è stato avviato un percorso di confronto e concertazione con le Amministrazioni provinciali per la definizione delle proposte di ripartizione delle risorse disponibili per il finanziamento delle azioni soprarichiamate, nello specifico, sono state approvate così come di seguito indicato:

  • quanto ad €. 750.000,00 per il finanziamento dell’azione n. 1. e 3., (nello specifico €. 300.000,00 per l’azione 1. e €. 450.000,00 per l’azione 3) stanziati sul Capitolo 37064 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile; contributi a A EE.LL., per la promozione ed il sostegno della contabilità ambientale (artt. 70, 74, 81 e 84, DLgs 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”;
  • quanto ad €. 825.000,00 per il finanziamento dell’azione n. 2. stanziate sul Capitolo 37066 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile: spese per la promozione delle gestioni improntate all’efficienza ecoambientale, EMAS 2 e Green Public Procurement (artt. 70, 74, 81 e 84 DLgs 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”;

Preso atto che nel corso del 2010:

  • sono state attivate le attività inerenti l’azione 3);
  • è proseguito il tavolo di confronto con le amministrazioni provinciali al fine di concertare le modalità attuative delle altre azioni, in particolare dell’azione 2);

Considerato che anche sulla base dell’esito della fase di confronto e concertazione con le Amministrazioni Provinciali, è stata predisposta una proposta di attivazione dell’azione 2) “Bando regionale per la promozione ed implementazione di EMAS III Reg. CE 1221/2009 negli Enti locali”, qui allegata parte integrante e sostanziale, sulla base della quale gli enti locali interessati potranno presentare richiesta di contributo regionale a valere sulle disponibilità messe a disposizione;

Tenuto conto che:

  • le priorità di intervento e di azione strategica, rendono opportuno un aggiornamento delle disposizioni programmatiche di cui ai punti precedenti, definite con la citata delibera 370/10, proponendo di rimodulare come di seguito descritto la dotazione finanziaria presente al Capitolo 37066 per l’esercizio finanziario 2011:
    • per l’iniziativa in argomento la dotazione viene fissata in €. 500.000,00 a valere sulle risorse stanziate al Capitolo 37066 del bilancio di previsione 2011;
    • di destinare la quota residua di €. 325.000,00 per contribuire al completamento dei progetti D1) e D2) afferenti al programma di attività per l’anno 2011 di ERVET, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 2317 del 27 dicembre 2010;
  • a seguito di ulteriori valutazioni in merito alle azioni di supporto alle attività della Direzione Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa, per le materie afferenti all’Assessorato Ambiente e Riqualificazione Urbana, risulta necessario implementare di €. 30.000,00 la dotazione finanziaria del Programma 2011 di cui alla delibera di G.R. 370/10, D2 linea A);
  • tali risorse aggiuntive di €. 30.000,00 possono essere reperite con una diminuzione di pari importo dal Capitolo 37064 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile: contributi a EE.LL., per la promozione ed il sostegno della contabilità ambientale (artt. 70, 74, 81 e 84 DLgs 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”. Ciò è reso possibile in quanto a seguito del perfezionamento del programma di cui all’azione 2 della citata delibera n. 370/2010, risultano economie di assegnazione pari ad €. 35.250,00;

Viste:

  • la L.R. 15 novembre 2011, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle Leggi regionali 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4” ed in particolare l’art. 31, comma 2, lett. e) che dispone che la Giunta regionale può effettuare con propri provvedimenti amministrativi variazioni compensative – al bilancio di competenza e di cassa – fra capitoli appartenenti alla medesima unità previsionale di base finanziati da assegnazioni a destinazione vincolata nel limite dei vincoli di destinazione specifica stabiliti dallo Stato, dall’Unione Europea e da altri soggetti;
  • la Legge regionale del 23 dicembre 2010, n. 14, recante “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40, in coincidenza con l’approvazione del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 e del bilancio pluriennale 2011-2013;
  • la Legge regionale del 23 dicembre 2010, n. 15 recante “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e del bilancio pluriennale 2011-2013, in particolare l’art.11;
  • in particolare l’elenco E), allegato alla citata Legge regionale, che individua, fra le altre, l’U.P.B. 13235 all’interno della quale sono autorizzate variazioni compensative ai sensi della lett. E), comma 2, art. 31 della L.R. 40/01;

Dato atto che i capitoli di bilancio:

37062 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile: attività di ricerca e sperimentazione nei campi delle diverse matrici ambientali (artt. 70, 74, 81 e 84, DLgs 31 marzo 1998, n. 112 e art 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”

37064 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile: contributi a EE.LL., per la promozione ed il sostegno della contabilità ambientale (artt. 70, 74, 81 e 84, DLgs 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”

37066 “Interventi per l’attuazione del Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile: spese per la promozione delle gestioni improntate all’efficienza ecoambientale, EMAS 2 e Green Public Procurement (artt. 70, 74, 81 e 84, D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 e art. 99, L.R. 21 aprile 1999, n. 3). Mezzi statali”

appartengono alla stessa Unità Previsionale di Base 1.4.2.2.13235 “Attuazione Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile - Risorse statali”;

Considerato che per le motivazioni in precedenza richiamate, è necessario che vengano reperite ulteriori € 355.000 per il Capitolo 37062, così come di seguito riportato:

  • quanto ad € 325.000 reperibili dal Capitolo 37066
  • quanto ad € 30.000 reperibili dal Capitolo 37064

Vista la deliberazione della Giunta regionale 29 dicembre 2008, n. 2416, recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” esecutiva ai sensi di legge e successive modifiche;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Riqualificazione Urbana;

A voti unanimi e palesi

delibera:

a) di approvare quale parte integrante e sostanziale l’Allegato 1. recante per oggetto “Piano di Azione Ambientale 2008/2010 – “Bando per la promozione ed implementazione di EMAS III Reg. CE 1221/2009”, inerenti le regole per incentivare la promozione ed implementazione dell’EMAS nelle organizzazioni pubbliche;

b) di dare atto che le richieste di finanziamento, predisposte secondo i criteri e i requisiti contenuti nell’Allegato 1), dovranno pervenire presso l’Assessorato Ambiente, Riqualificazione Urbana - Servizio Affari Generali, Giuridici e Programmazione Finanziaria - Viale della Fiera n. 8 - Bologna entro e non oltre il 31 dicembre 2012;

(omissis)

d) di dare atto che il presente provvedimento sarà pubblicato nel Bollettino della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it