E-R | BUR

n. 32 del 02.03.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Programma di sviluppo rurale della Regione Emilia-Romagna 2007-2013. Misura 226 "Interventi per la riduzione del rischio di incendio boschivo" e misura 227 "Sostegno agli investimenti forestali non produttivi" anno 2008. Modifiche ed integrazioni al Programma operativo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio Europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR);

- il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione Europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005;

- la deliberazione dell´Assemblea Legislativa n. 99 del 30 gennaio 2007, con la quale è stato adottato il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna per il periodo 2007/2013 (di seguito per brevità indicato P.S.R.) attuativo del citato Reg. (CE) n. 1698/2005;

- la Decisione della Commissione Europea C(2007)4161 del 12 settembre 2007, di approvazione del Programma medesimo;

- la propria deliberazione n. 1439 in data 1 ottobre 2007, con la quale si è preso atto della predetta decisione comunitaria di approvazione del P.S.R. nella formulazione acquisita agli atti d’ufficio della Direzione Generale Agricoltura al n. PG/2007/0238108 di protocollo in data 21 settembre 2007, allegato alla deliberazione stessa quale parte integrante e sostanziale;

Dato atto che:

- con propria deliberazione n. 168 in data 11 febbraio 2008 è stato approvato il Programma Operativo dell’Asse 2 “Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale”;

- con successiva deliberazione n. 1003 del 30 giugno 2008 sono stati approvati il Programma operativo e le norme tecniche della Misura 226 “Interventi per la riduzione del rischio di incendio boschivo”;

- con successiva deliberazione n. 1004 del 30 giugno 2008 sono stati approvati il Programma Operativo e le norme tecniche della Misura 227 “Sostegno agli investimenti forestali non produttivi”;

- con la determinazione n. 3096 del 16/4/2009 è stata approvata la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento, di quelli ammissibili e dei non ammessi, afferenti alla Misura 226 per l’annualità 2008, riportati nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della stessa determina;

- con la determinazione n. 3098 del 16/04/2009 è stata approvata la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento, di quelli ammissibili e dei non ammessi, afferenti alla Misura 227 per l’annualità 2008, riportati nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della stessa determina;

- con la determinazione n. 8002 del 24/8/2009, sono stati modificati gli Allegati A e B, parti integranti e sostanziali delle determinazioni 3096/09 e 3098/09 ed è stato prorogato il termine di inizio lavori per la misura 226;

- con la determinazione 13548 del 18/12/2009 sono stati modificati i tempi di inizio lavori per alcuni progetti;

- con la determinazione 1770/10 sono stati prorogati i tempi per la presentazione delle domande di pagamento finale dei progetti della misura 226;

Considerato che:

- al punto 10 dell’Allegato A, parte integrante e sostanziale delle sopra richiamate deliberazioni 1003/08 e 1004/08, tra le altre cose, si stabilisce che l’Ente beneficiario all’atto di presentazione delle domande di pagamento inoltri contestualmente la documentazione comprovante l’avvenuta realizzazione dei lavori e i documenti giustificativi quietanzati delle spese sostenute;

- dalla data di presentazione dei documenti di cui sopra decorrono i tempi per la l’esecuzione dei controlli previsti al punto 11 dell’allegato A) parte integrante e sostanziale delle sopra richiamate deliberazioni 1003/08 e 1004/08;

- tra la fase di ultimazione dei lavori e approvazione dello stato finale da parte del beneficiario e il pagamento delle spese sostenute intercorrono spesso tempi rilevanti necessari per il completamento delle procedure amministrative;

- trattandosi di beneficiari pubblici, nell’ esecuzione dei lavori gli stessi devono rispettare le normative vigenti in materia, che prevedono una precisa codifica dei documenti, delle procedure amministrative e degli atti di approvazione;

- che tali tempi si assommano a quelli necessari alla Regione e ai soggetti esterni incaricati da AGREA per l’espletamento delle procedure di controllo amministrativo e tecnico;

- molti cantieri sono collocati in aree montane spesso difficilmente raggiungibili nel periodo invernale a causa di eventi meteo climatici che possono comportare lunghi ritardi nelle procedure di controllo dei cantieri;

- l’allungamento dei tempi comporta oneri rilevanti a carico dei beneficiari dovuti alle anticipazioni finanziarie necessarie per fare fronte ai pagamenti dei lavori eseguiti;

- gli enti beneficiari hanno ripetutamente richiesto di avere tempi certi per i pagamenti disposti da AGREA e comunque i più brevi possibili per ridurre gli oneri conseguenti alle anticipazioni finanziarie;

Valutata l’opportunità, al fine di ridurre l’esposizione finanziaria dei beneficiari, di attivare le procedure di controllo previste al punto 11 dell’allegato A), parte integrante e sostanziale delle sopra richiamate deliberazioni 1003/08 e 1004/08, già a seguito dell’avvenuta approvazione delle risultanze del collaudo/certificato di regolare esecuzione dei lavori da parte dei beneficiari, essendo tale documento vincolante per quanto riguarda gli obblighi finanziari nei confronti delle imprese esecutrici dei lavori;

Per quanto sopra si rende necessario modificare il punto 10 dell’Allegato A), parte integrante e sostanziale delle sopra richiamate deliberazioni 1003/08 e 1004/08 come riportato nell’allegato al presente atto;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- le deliberazioni della Giunta regionale n. 1057 del 24 luglio 2006, n.1663 del 27 novembre 2006, n. 1173 del 27 luglio 2009 e1030/10;

- la deliberazione della Giunta regionale n.2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore all’Ambiente e Riqualificazione Urbana, Sabrina Freda e dell’Assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1. di richiamare le considerazioni formulate in premessa che costituiscono parte integrante del presente dispositivo;

2. di modificare il punto 10 dell’Allegato A), parte integrante e sostanziale delle deliberazioni della G.R. 1003/08 e 1004/08 come riportato nell’allegato al presente atto;

3. di disporre infine la pubblicazione del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it