E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Accordo fra Regione e Province dell'Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2011/2013 per il sistema formativo e per il lavoro - (L.R. 12/03 e s.m. - L.R. 17/05)

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste le Leggi regionali:

- n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale anche in integrazione tra loro” e s.m.;

- n. 17 dell’ 1 agosto 2005 “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro”;

Richiamato il Quadro Strategico nazionale per il 2007/2013 previsto dall’art. 27 del regolamento generale CE 1083/2006 sui Fondi Strutturali, approvato con Decisione comunitaria C(2007)3329 del 13/7/2007;

Vista la deliberazione del C.I.P.E. del 15/6/2007 n. 036 concernente “Definizione dei criteri di cofinanziamento pubblico nazionale degli interventi socio strutturali comunitari per il periodo di programmazione 2007/2013”;

Vista la decisione della Commissione Europea C(2007)5327 del 26 ottobre 2007 di approvazione del Programma operativo per l’intervento comunitario del FSE ai fini dell’obiettivo 2 “Competitività regionale e occupazione” nella Regione Emilia-Romagna;

Richiamato:

- il Documento Unico di Programmazione 2007/2013, approvato dall’Assemblea legislativa con delibera n. 180 del 25 giugno 2008 (Proposta della Giunta regionale in data 14 aprile 2008, n. 527);

- il Piano territoriale regionale, approvato dall´Assemblea legislativa regionale con delibera n. 276 del 3 febbraio 2010 ai sensi della Legge regionale 24 marzo 2000, n. 20, così come modificata dalla L.R. n. 6, del 6 luglio 2009 (Proposta della Giunta regionale in data 13 gennaio 2010, n. 19);

- la propria deliberazione n. 1681 del 12/11/2007 “POR FSE Emilia-Romagna obiettivo 2 ‘Competitività regionale ed occupazione’ 2007-2013 – Presa d’atto della decisione di approvazione della Commissione Europea ed individuazione dell’Autorità di Gestione e delle relative funzioni e degli Organismi Intermedi”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 117 del 16 maggio 2007 recante “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2007/2010 – (Proposta della Giunta regionale in data 16 aprile 2007 n. 503)”;

- la propria deliberazione n. 680 del 14/5/2007 “Approvazione di un Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2007/2009 per il sistema formativo e per il lavoro (L.R. 12/03 – L.R. 17/05) in attuazione della delibera di G.R. 503/07” e s.i;

- la propria deliberazione n. 1783 dell’11/11/2009, “Approvazione di un Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2010 per il sistema formativo e per il lavoro (L.R. 12/03 – L.R. 17/05)” e s.i;

- la propria deliberazione n. 105 dell’1/2/2010 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/2/2008, n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005, n. 265” e s.m.;

Vista la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 38 del 29/3/2011 “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011/2013” - Proposta della Giunta regionale in data 7 marzo 2011, n. 296 - (d’ora in poi “Linee ed Indirizzi”);

Dato atto che:

- le “Linee ed Indirizzi” si riferiscono all’insieme delle politiche di istruzione, formazione, ricerca e lavoro, e individuano, nel quadro delle priorità strategiche, le principali politiche, gli strumenti per la loro attuazione, i criteri per l’attribuzione delle risorse e le modalità di condivisione degli obiettivi e delle responsabilità tra Regione ed Enti locali, per la realizzazione delle suddette priorità;

- le “Linee ed indirizzi” hanno confermato, vista la positiva esperienza maturata in questi anni, gli aspetti generali dell’impianto del sistema di governance che ha sostenuto l’attuazione degli Indirizzi 2007-2010, con la sottoscrizione dei suddetti Accordi, permettendo di realizzare la condivisione, tra i diversi livelli istituzionali, delle strategie e degli obiettivi;

- il suddetto impianto era basato su due strumenti quali l’Accordo e le Intese, con l’obiettivo di coordinare le competenze di programmazione generale e territoriale attribuite rispettivamente a Regione ed Enti locali dalla normativa vigente;

- in attuazione del DUP sono state sottoscritte tra la Regione e le Province le Intese territoriali che ricomprendono tutte le complessive programmazioni in capo alle Province;

- le “Linee ed Indirizzi” hanno previsto pertanto la sottoscrizione di un Accordo con le Amministrazioni provinciali per il triennio 2011-2013 e il successivo aggiornamento delle Intese per l’integrazione delle politiche territoriali per il conseguimento degli obiettivi regionali della programmazione unitaria nelle modalità in queste definite;

Ritenuto pertanto di approvare l’Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2011/2013 per il sistema formativo e per il lavoro, allegato parte integrante e sostanziale del presente atto, attraverso il quale si persegue lo scopo di individuare gli obiettivi generali e le risorse regionali, nazionali e comunitarie per l’attuazione delle politiche di istruzione, formazione e lavoro mettendo altresì in relazione le risorse complessive con gli obiettivi fissati dai diversi canali di finanziamento, tenendo conto delle differenti competenze e dei contesti socio-economici propri di ciascun territorio provinciale;

Stabilito che con propri successivi atti si provvederà:

- all’aggiornamento delle Intese per l’integrazione delle politiche territoriali con le singole Province secondo le modalità in queste previste;

- ad assegnare alle singole Province le risorse di cui al Programma Operativo 2007-2013, nonché le ulteriori risorse già previste nel presente Accordo, o che si renderanno disponibili per il periodo 2011-2013, definendo nel contempo le modalità delle conseguenti erogazioni;

Dato atto che in merito all’Accordo, oggetto del presente provvedimento, sono state espletate le procedure di collaborazione istituzionale e di concertazione sociale previste dalla L.R. 12/03 e s.m. e dalla L.R. 17/05 sopra richiamate acquisendo il parere favorevole:

- del Comitato di Coordinamento Istituzionale (art. 50, L.R. 12/03 e s.m., art. 6 L.R. 17/05) nelle sedute del 24 marzo e 7 aprile 2011;

- della Commissione regionale tripartita (art. 51, L.R. 12/03 e s.m., art. 6 L.R. 17/05) nella seduta del 15 aprile 2011;

Richiamata la Legge regionale 43/01 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 1057/06 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;

- n. 1663/06 “Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 2416/08 ”Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e ss.mm.;

- n. 2060/10 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1377/10 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali”, così come rettificata con delibera di Giunta 1950/10;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore regionale competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

1) di approvare l’allegato, parte integrante e sostanziale del presente atto, avente ad oggetto“Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2011/2013 per il sistema formativo e per il lavoro (L.R. 12/03 e s.m. – L.R. 17/05)”, in attuazione di quanto previsto al punto 4 delle “Linee di programmazione ed Indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011-2013” di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 38 del 29 marzo 2011;

2) di stabilire che, con propri successivi atti si provvederà:

- all’aggiornamento delle Intese per l’integrazione delle politiche territoriali con le singole Province secondo le modalità in queste previste;

- ad assegnare alle singole Province le risorse di cui al Programma Operativo 2007-2013, nonché le ulteriori risorse previste nel suddetto Accordo o che si renderanno disponibili per il periodo 2011-2013, subordinatamente alla disponibilità delle stesse da parte della Regione, definendo nel contempo le modalità delle conseguenti erogazioni;

3)di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it