E-R | BUR

n.179 del 25.06.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Realizzazione: Edifici Pubblici Temporanei 3 (EPT 3). Aggiudicazione ed affidamento incarichi coordinatori per la sicurezza in fase di esecuzione

IL PRESIDENTE

 IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

 ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

 convertito con modificazioni dalla Legge n. 122/2012

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 e ss.mm.ii.;

Visto il D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazione per pubblica utilità”;

Visto l’art. 8 della L. R. n.1 del 2005, recante “Norme in materia di protezione civile”;

Visto il D.P.C.M. del 21 maggio 2012 recante la dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del D.L. 4 novembre 2002 n. 245, convertito con modificazioni dall’art. 1 della Legge 27 dicembre 2002, n. 286;

Visti i DD.PP.CC.MM. del 22 e 30 maggio 2012 con i quali è stato dichiarato lo stato d’emergenza in ordine agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo, i giorni 20 e 29 maggio 2012 ed è stata disposta la delega al capo del dipartimento della Protezione Civile ad emanare ordinanze in deroga ad ogni disposizione vigente e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico;

Visto il Decreto-Legge 6 giugno 2012, n. 74, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, recante “Interventi urgenti in favore delle aree colpite dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle Province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo, il 20 e il 29 maggio 2012”;

Visto l’articolo 10 del D.L. 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni in legge n. 134 del 7 agosto 2012, pubblicata sulla G.U. n. 187 dell’11 agosto 2012, “Misure urgenti per la crescita del paese”;

Visto il Decreto Legge 26/4/2013 n. 43 convertito, con modificazioni, dalla Legge 24/6/2013 n. 71, con il quale, tra l’altro, viene prorogato al 31/12/2014 lo stato di emergenza conseguente agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012;

Visto il comma 1 dell’articolo 4 del D.L. n. 74 del 6 giugno 2012, convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012, il quale dispone che i Presidenti di Regione stabiliscono, con propri provvedimenti adottati in coerenza con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, le modalità di predisposizione e di attuazione di un piano di interventi urgenti per il ripristino degli immobili pubblici, danneggiati dagli eventi sismici, compresi quelli adibiti all’uso scolastico;

Visto l’articolo 10 comma 7 del D.L. n. 83 del 22 giugno 2012, convertito con modificazioni in legge n. 134 del 7 agosto 2012, il quale prevede che l’affidamento degli interventi relativi ai lavori, servizi e forniture può essere disposto con le modalità di cui all’articolo 57 comma 6 del codice dei contratti pubblici, di cui al D. Lgs. n. 163/2006, compatibilmente con il quadro emergenziale e con la collaborazione, anche in ambito locale, degli ordini professionali e delle associazioni di categoria;

Premesso che con decreto n. 939 del 24 settembre 2013 sono stati aggiudicati gli incarichi di Coordinatore per la Sicurezza nell’Esecuzione dei lavori per la realizzazione degli EPT 3 lotti 1, 4, 7, 9 e 10.

Ravvisata la necessità di affidare urgentemente gli incarichi professionali di Coordinatore per l’Esecuzione dei Lavori (CSE di cui al D.Lgs 81/2008 così come modificato dal D. Lgs.106 del 3 agosto 2009) per la realizzazione di lotti di interventi relativi ad Edifici Pubblici Temporanei (EPT III), per i Comuni del territorio colpiti dal sisma;

Vista la rilevanza degli interventi EPT III che richiedono un CSE e comprendono:

- LOTTO 2 - Aula Magna nel Comune di Mirandola (MO);

- LOTTO 3 - Scuola di Musica nel Comune di Mirandola (MO);

- LOTTO 5 - Asilo Nido nel Comune di Nonantola (MO);

- LOTTO 6 - Ampliamento dell’Istituto Superiore “Lazzaro Spallanzani” nel Comune di Castelfranco Emilia (MO);

- LOTTO 8 - Magazzino Comunale nel Comune di Concordia sulla Secchia (MO);

- LOTTO 11 - Caserma dei Carabinieri nel Comune di Sant’Agostino (FE).

Vista l’ordinanza n. 155 del 19 dicembre 2013 avente ad oggetto “Edifici Pubblici Temporanei III” (EPT3), già EMT, EST, PST, con la quale sono stati approvati gli atti per lo svolgimento della procedura aperta per la progettazione e la realizzazione degli Edifici Pubblici Temporanei III e le connesse opere di urbanizzazione, da effettuarsi per lotti, secondo il criterio dell’offerta più vantaggiosa, e il quadro tecnico economico per una spesa complessiva di Euro 17.500.000 di cui Euro 300.000 oltre l’IVA per spese tecniche comprensive del coordinamento della sicurezza nell’esecuzione;

Vista l’ordinanza n. 19 del 13 marzo 2013 avente ad oggetto “Rimodulazione dei Programmi Operativi: Scuole, Municipi e Casa e degli interventi per le chiese immediate e temporanee per assicurare la continuità del culto e per gli Edifici Pubblici Temporanei (EPT III)” con la quale, tra l’altro, si dispone di incrementare il finanziamento per la realizzazione degli Edifici Pubblici Temporanei III (EPT III) e connesse opere di urbanizzazione per un importo di 500 mila euro dando atto che il costo complessivo è pari ad Euro 18.000.000;

Visto il decreto n.589 del 10 aprile 2014 con il quale sono state approvate le risultanze di gara ed aggiudicati provvisoriamente i lotti EPT 3 n.1, 2, 6, 8 e 9.

Visto il decreto n.952 del 10 giugno 2014 con il quale sono state approvate le risultanze di gara ed aggiudicati provvisoriamente i lotti EPT 3 n.4, 5 e 10.

Rilevato che:

- i cantieri EPT III sono in fase di prossima consegna dei lavori, per cui si deve procedere senza indugio all’affidamento degli incarichi di coordinamento della sicurezza in corso d’opera per rendere operativi i cantieri;

- a tutela della sicurezza la Struttura Tecnica del Commissario Delegato eserciterà il coordinamento dei professionisti e in particolare la verifica che l’incarico venga espletato al meglio e comunque nei termini previsti dal disciplinare;

- la copertura finanziaria per l’affidamento degli incarichi di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, mediante procedura negoziata, è assicurata dai quadri tecnici economici approvati con l’ordinanza n. l’ordinanza n.155 del 19 dicembre 2013 reativa Edifici Pubblici Temporanei III (EPT III), nell’ambito dello stanziamento previsto dall’articolo 2 del D.L. n. 74/2012 convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012;

Che con decreto n. 559 dell'8 aprile 2014 si è deciso di affidare quattro incarichi professionali, mediante procedura negoziata, per il CSE, ai sensi del D.Lgs.81/2008, per la realizzazione degli Edifici Pubblici Temporanei (EPT III); di sorteggiare preliminarmente n.40 candidati, dieci per ogni lotto, di approvare lo schema del disciplinare d’incarico; di stabilire che gli incarichi professionali siano accorpati in quattro gruppi dell’importo inferiore a 30 mila euro al netto del contributo previdenziale e IVA, ricomprendenti più interventi, considerando la loro localizzazione geografica e la spesa dei lavori;

Che con decreto n. 715 del 2 maggio 2014 si è deciso di approvare l’elenco delle domande di partecipazione pervenute, di approvare lo schema di lettera d’invito, di nominare la commissione per il sorteggio; di convocare la commissione di sorteggio per le ore 10,00 del 6 maggio 2014 in seduta pubblica presso la sala riunioni della Struttura Tecnica Commissariale al civico n.64 di viale Aldo Moro a Bologna; di pubblicare immediatamente la notizia sul sito INTERCENT ER; di nominare l’Arch. Alessandro Pisa quale CSE pro-tempore per gli edifici EPT III lotti 2, 6 e 8;

Preso atto

Che il giorno 6 maggio 2014 si è riunita la commissione preposta e sono avvenute le operazioni di sorteggio dei 40 candidati, 10 per ogni lotto di lavori; 

Che il giorno 16 maggio 2014 sono state inviate mediante PEC a tutti i 40 sorteggiati le lettere d’invito a presentare offerta, corredate dall’importo a base di parcella sulla quale applicare lo sconto percentuale;

Che entro il termine fissato alle ore 12.00 del 26 maggio 2014 sono pervenute in busta chiusa protocollate presso l’Ufficio Protocollo della Struttura Tecnica Commissariale al civico n.64 di viale Aldo Moro a Bologna n. 37 offerte;

Che con decreto n. 919 del 3 giugno 2014 si approvano gli atti di sorteggio con allegati gli elenchi dei 40 candidati da invitare, dei non sorteggiati e degli esclusi; si nomina la commissione di gara composta da Dr.sa Claudia Balboni, ufficiale rogante, Ing.Gaetano Miti, presidente, Geom.Ida Valenti e Arch.Alessandro Pisa, in qualità di testimoni; si stabilisce di effettuare la seduta pubblica per l’apertura delle offerte alle ore 9.30 del 5 giugno 2014 presso la sala riunioni della Struttura Tecnica Commissariale al civico n.64 di viale Aldo Moro; si convoca la commissione; si pubblica la notizia sul sito INTERCENT ER;

Che il giorno 5 giugno 2014 si è riunita la commissione di gara ed è stata esperita la procedura negoziata in seduta pubblica procedendo con l’esame delle istanze, la loro ammissione, l’apertura delle offerte economiche; 

Che sono stati redatti i verbali di gara (ALLEGATO), sottoscritti dai membri della commissione e pubblicati sul sito INTERCENT ER;

Tutto ciò premesso e considerato

DECRETA

1) Di approvare le risultanze della procedura negoziata per l’affidamento di quattro incarichi di coordinatore per la sicurezza nell’esecuzione dell’opera D.Lgs.81/2008 e s.m.i. Edifici Pub blici Temporanei (E.P.T. 3) e l’elenco dei professionisti individuati, redatta dalla Commissione nominata, risultante dalla procedura negoziata in forma pubblica al miglior ribasso espletata il giorno 5 giugno 2014;

2) Di conferire gli incarichi di coordinatori per la sicurezza nell’esecuzione dell’opera ai seguenti professionisti per i rispettivi importi:

LOTTO 1 CIG 576506494E

Arch. Flavio Quintavalli - p. IVA 02369360363 C.F. QNTFLV63P20E289V con sede in Via Borgovecchio 4 - 41058 - VIGNOLA (MO) per Euro 24.553,10 oltre ai contributi previdenziali e l’IVA;

LOTTO 2 CIG 5765072FE6

Arch. Francesca Savoldelli - p. IVA 04740080967 C.F. SVLFNC78P62F205W con sede in Via Alessandro Astesani 47/5 - 20161 - MILANO per Euro 23.764,74 oltre ai contributi previdenziali e l’IVA;

LOTTO 3 CIG 5765080683

Geom. Denis Zanetti, legale rappresentante di ZETASERVICE SRL - p. IVA 01320750290 C.F. 01320750290 - con sede in Via Einaudi 72 (ZONA ARTIGIANALE M.TOSI) - 45100 - ROVIGO per Euro 18.683,72 oltre ai contributi previdenziali e l’IVA;

LOTTO 4 CIG 5765094212

Arch. Simona Borghesi - p. IVA 04334170372 C.F. BRGSMN61D55A944A con sede in Via del Cestello 5 - 40124 - BOLOGNA per Euro 17.245,40 oltre ai contributi previdenziali e l’IVA;

3) Di dare mandato alla Struttura Tecnica Commissariale di attivare gli incarichi di CSE al più presto sottoscrivendo i disciplinari, secondo lo schema approvato;

4) Che la copertura finanziaria del costo previsto per gli incarichi di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione degli EPT III trova copertura finanziaria nei quadri tecnici-economici approvati con l’ordinanza n.155 del 19 dicembre 2013 reativa Edifici Pubblici Temporanei III (EPT III), nell’ambito dello stanziamento previsto dall’articolo 2 del D.L. n. 74/2012 convertito con modificazioni in legge n. 122 del 1 agosto 2012;

Il presente decreto è pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).

Bologna, 24 giugno 2014

Il Commissario Delegato 

Vasco Errani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it