COMUNE DI RICCIONE (Rimini)

COMUNICATO

Titolo II - Decisione della procedura di verifica (screening) relativa alla realizzazione di un palazzetto dello sport in comune di Riccione

L'Autorita' competente Comune di Riccione (provincia di Rimini),
Ufficio Ambiente, avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18
maggio 1999, n. 9 come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35,
sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei
soggetti interessati gli elaborati prescritti per l'effettuazione
della procedura di verifica (screening) relativi al
- progetto: realizzazione palazzetto dello sport in Via Carpi;
- localizzato: comune di Riccione - Viale Carpi Riccione (RN);
- presentato da: Monacelli Project Finance Srl.
Il progetto appartiene alla seguente categoria: (Allegato B3): B.3.7
progetti di costruzione di centri commerciali e parcheggi.
Il progetto interessa il territorio del solo comune di Riccione e
della provincia di Rimini.
Il progetto prevede: realizzazione di un palazzetto dello sport
comprensivo di superfici commerciali e parcheggi a raso, sistemazione
aree di pertinenza.
Interessa il territorio del solo comune di Riccione in provincia di
Rimini.
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come modificata
dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente Comune di
Riccione con atto determina dirigenziale n. 1209 del 17 settembre
2008, ha assunto la seguente decisione: in base alle precedenti
considerazioni si esprime il parere di pronunciarsi positivamente in
merito alla compatibilita' ambientale dell'intervento ed al non
assoggettamento alla valutazione di impatto ambientale, relativo alla
realizzazione di palazzetto dello sport e relativi spazi di sosta, da
realizzarsi a ridosso dell'area sportiva su Via Carpi, con piano
interrato ad uso servizi, sistemazione di area scoperta, in parte a
verde permeabile in profondità, ed in parte a parcheggio a raso, con
le prescrizioni riportate nella sopra chiamata delibera dirigenziale.
Il responsabile del procedimento e' il dott. Ezio Venturi Dirigente
del Settore Ambiente.
Si determinano le spese di istruttoria della pratica di screening
ambientale, cosi' come previsto dalla normativa vigente L.R. 9/99 e
L.R. 35/00 all'art. 28, comma 1, in quantita' non superiore allo 0,02%
dell'importo dell'opera (quantificato dal proponente in circa Euro
6.100.000,00) in Euro 1.220,00.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina