REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO VALUTAZIONE IMPATTO E PROMOZIONE SOSTENIBILITA' AMBIENTALE

COMUNICATO

Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di ampliamento delle tipologie di rifiuti non pericolosi recuperate nell'impianto della ditta Italtruciolo Srl

L'Autorita' competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione
impatto e Promozione sostenibilita' ambientale, avvisa che, ai sensi
del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi
del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 come modificato dal DLgs 16 gennaio
2008, n. 4 sono stati depositati per la libera consultazione da parte
dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l'effettuazione
della procedura di verifica (screening) relativi al
- progetto: ampliamento delle tipologie di rifiuti non pericolosi
recuperate nell'impianto sito a Modena, localita' Albareto, della
ditta Italtruciolo Srl;
- localizzato: in Via Stradello Toni n. 17, localita' Albareto nel
comune di Modena;
- presentato da: Italtruciolo Srl.
Il progetto appartiene alla seguente categoria: punto 7 z.b)
dell'Allegato IV del DLgs 152/06 come modificato dal DLgs 4/08.
Il progetto interessa il territorio del comune di Modena e della
provincia di Modena.
Il progetto prevede: la ditta Italtruciolo Srl svolge attualmente
attivita' di recupero di rifiuti, costituiti principalmente da
segatura e trucioli, provenienti da aziende di produzione e
lavorazione del legno vergine al fine di produrre pellet come
combustibile per stufe da interni da vendere in stock ai grandi centri
di distribuzione. Il progetto presentato dalla ditta prevede di
estendere il trattamento di recupero (pellettizzazione) anche ai CER
appartenenti alla categoria 9.1 di cui al DM 5/2/1998 limitatamente al
150103 (imballaggi in legno), al 030101 e al 030105 (scarti di legno e
sughero, imballaggi di legno). Per tali codici, infatti, la ditta e'
attualmente autorizzata alla sola messa in riserva (R13) con eventuale
lavaggio, cernita, adeguamento volumetrico o cippatura, ma non alla
produzione di materie prime secondarie (MPS) sotto forma di pellets.
La ditta intende inoltre inserire il CER 200201 (rifiuti
biodegradabili) provenienti dall'attivita' di potatura e di
manutenzione del verde ornamentale in genere. Rimane invariata la
quantita' annua di rifiuti complessivamente recuperabili (pari a
25.000 t/anno).
I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati
prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening)
presso la sede dell'Autorita' competente Regione Emilia-Romagna -
Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilita' ambientale,
Via dei Mille n. 21 - 40121 Bologna e presso la sede del Comune di
Modena - Via Santi n. 40 - 41100 Modena.
Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di
verifica (screening) sono depositati per 45 giorni naturali
consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel
Bollettino Ufficiale della Regione.
Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi della L.R. 18
maggio 1999, n. 9 e del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive
modifiche ed integrazioni, puo' presentare osservazioni all'Autorita'
competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e
Promozione sostenibilita' ambientale al seguente indirizzo: Via dei
Mille n. 21 - 40121 Bologna.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina