REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 luglio 2009, n. 1171

Definizione delle linee di indirizzo regionali per l'attivita' di controllo in materia di ricovero

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Visto l'art. 8-octies del DLgs 502/92 e successive modificazioni con
il quale viene stabilito l'obbligo da parte della Regione e delle
Aziende sanitarie di attivare un sistema di controllo in merito alla
appropriatezza e alla congruita' delle prestazioni erogate dagli
accreditati, privati e pubblici;
visto che il comma 3 del succitato art. 8-octies attribuisce alla
Regione la definizione delle regole per l'esercizio della funzione di
controllo e al comma 4 si stabilisce la necessita' di individuare i
criteri per la verifica dell'appropriatezza e della certificazione
delle prestazioni effettuate;
dato atto che nel tempo, gia' a partire dalla deliberazione di Giunta
regionale 319/00 fino alla deliberazione 2126/05, in ottemperanza di
quanto previsto dalla citata norma, la Regione Emilia-Romagna ha
definito criteri e linee di indirizzo per le attivita' di controllo
interne ed esterne;
considerato che l'evoluzione dei sistemi di classificazione della
casistica e delle modalita' di erogazione delle prestazioni attraverso
setting assistenziali differenziati avevano gia' da tempo evidenziato
la necessita' di aggiornare le indicazioni regionali;
viste le deliberazioni 1920/07 e 1863/08, che, rispettivamente, al
punto 4 e al punto 9, in merito a quanto sopra detto, esplicitano la
necessita' di aggiornare le indicazioni per la valorizzazione delle
funzioni di controllo aziendali e regionali rinviando a specifico e
successivo atto;
visto quanto previsto dall'art. 79, comma 1-septies del DL 112/08
convertito con la Legge 133/08, che modifica sia quantitativamente che
qualitativamente i controlli gia' previsti dall'art. 88, comma 2 della
Legge 388/00;
considerato che il Direttore generale dell'Assessorato alla Sanita' e
Politiche sociali con propria determinazione 13491/08 ha istituito un
gruppo tecnico multidisciplinare, articolato in diversi settori in
relazione ad aree e problematiche specifiche, per l'aggiornamento
della funzione di controllo delle prestazioni sanitarie
complessivamente intese, che prevede la partecipazione dei tecnici
delle Aziende sanitarie regionali;
considerato che i gruppi "Codifica opportunistica", "Appropriatezza
organizzativa" e "Percorsi di verifica" individuati dalla citata
determinazione hanno individuato, in maniera congiunta, quale
priorita' di lavoro, cosi' come risultante dalla relazione del
3/11/2008 agli atti del Servizio Presidi ospedalieri, la produzione di
nuove linee guida per il controllo in ambito di ricovero, in
applicazione delle citate deliberazioni 1920/07 e 1863/08, nonche' al
fine di fornire indicazioni uniformi per l'intero ambito regionale di
quanto previsto dal citato art. 79, comma 1-septies del DL 112/08
convertito con la Legge 133/08;
considerato che il documento allegato alla presente deliberazione e'
frutto del confronto con le Aziende ed e' pertanto applicabile in
tutte le realta', a prescindere dalle diverse organizzazioni
aziendali;
dato atto del parere allegato;
su proposta dell'Assessore alle Politiche per la salute;
a voti unanimi e palesi, delibera:
1) di approvare, per le motivazioni chiarite in premessa, le nuove
linee di indirizzo regionali in materia di controlli ospedalieri
"Controlli esterni ed interni sui comportamenti dei produttori
pubblici e privati di prestazioni di ricovero nella Regione
Emilia-Romagna", contenute nell'allegato documento, parte integrante e
sostanziale del presente atto;
2) di stabilire che le attuali indicazioni sostituiscono integralmente
le linee di indirizzo fino ad oggi in vigore, vale a dire l'All. 7
della deliberazione 2126/05;
3) di dare mandato ai gruppi di cui alla determinazione del Direttore
generale 13491/08 e al Servizio Sistema informativo Sanita' e
Politiche sociali di  ridefinire la reportistica regionale e di
stabilire, al fine di monitorare l'applicazione omogenea sul
territorio regionale del documento di cui al  punto 1, contenuti e
modalita' di invio da parte delle Aziende delle informazioni relative
alle attivita' di controllo;
4) che il debito informativo relativo alle attivita' di controllo, al
pari dei restanti debiti informativi, e' parte integrante delle
attivita' aziendali, e sara' un elemento per la valutazione dei
risultati aziendali, ai sensi dell'art. 1, comma 5 del DPCM 19/7/1995,
n. 502, cosi' come per il corrente anno e' gia' previsto dalla
deliberazione 602/09 Allegato B "Linee di programmazione per l'anno
2009";
5) di pubblicare il presente provvedimento, comprensivo dell'allegato,
nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
(segue allegato fotografato)

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina