REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 29 dicembre 2008, n. 2434

Azioni di accompagnamento e formazione nell'ambito del PSSR 2008-2010. DGR 1682/2008. Individuazione degli ambiti di azione e dei soggetti attuatori e assunzione del relativo impegno di spesa

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Vista la D.A.L. 144/2007 "Programma annuale 2007: interventi,
obiettivi e criteri generali di ripartizione delle risorse ai sensi
dell'art. 47, comma 3, della L.R. 2/03 - Stralcio del piano sociale e
sanitario regionale", in particolare il punto 3.2.2 lettera A.
dell'Allegato parte integrante, che prevede la ripartizione di
contributi ai Comuni per lo sviluppo e il consolidamento degli Uffici
di piano come strumenti tecnici della governance locale in coerenza
con il nuovo Piano regionale sociale e sanitario - in corso di
approvazione al momento dell'adozione della D.A.L. 144/2007 -
individuando come percorso procedurale l'adozione da parte di questa
Giunta di un atto che specifichi le modalita' di attuazione
dell'obiettivo e i criteri di riparto delle risorse;
vista la propria delibera 2128/07, attuativa della D.A.L. 144/2007, in
particolare, nell'allegato parte integrante, il punto 3.2.2 lettera A.
"Ripartizione ai Comuni per lo sviluppo e il consolidamento degli
Uffici di piano come strumenti tecnici della governance locale", in
cui si e' provveduto a:
- articolare le modalita' di attuazione dell'obiettivo in due azioni,
una di sostegno diretto ai Comuni e l'altra per l'accompagnamento e
formazione rivolta agli operatori e alle strutture tecniche del
sistema sociale e sociosanitario territoriale;
- programmare per questa seconda azione l'utilizzo di Euro 50.000,00 a
valere sul Cap. 57107 "Fondo sociale regionale. Quota parte destinata
ai Comuni singoli e alle forme associative per l'attuazione dei piani
di zona e per la realizzazione degli interventi relativi agli assegni
di cura, al sostegno economico ed alla mobilita' degli anziani dei
disabili o inabili (art. 47, comma 1, lett. b), L.R. 12 marzo 2003, n.
2 e Legge 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali", afferente all'UPB
1.5.2.2.20101;
- definire altresi' di individuare con un successivo proprio atto
azioni e soggetti attuatori e destinatari del finanziamento;
vista la propria delibera 1294/07 "Approvazione programma
accompagnamento e formazione per gli operatori degli Uffici di piano e
delle Aziende pubbliche di servizi alla persona (ASP), in attuazione
delle DGR 1791/06 e 1004/07. Variazione di bilancio" con la quale si
e' provveduto a avviare un Programma regionale specifico di
accompagnamento e formazione a carattere permanente rivolto agli
operatori del sistema sociale e sociosanitario territoriale,
prioritariamente, tra questi, quelli operanti nei nuovi Uffici di
piano comuni e quelli delle costituende ASP, individuando come
soggetti attuatori e destinatari dei finanziamenti rispettivamente il
Consorzio provinciale per la formazione professionale della provincia
di Ravenna e le Amministrazioni provinciali;
vista la delibera dell'Assemblea legislativa 175/08 con la quale e'
stato approvato il Piano regionale sociale e sanitario 2008-2010, e in
particolare la Parte prima "Il nuovo sistema integrato dei servizi",
in cui al Capitolo 6 "La partecipazione organizzativa quale risorsa
strategica per l'integrazione" si definisce la formazione degli
operatori strumento per la promozione della qualita' ed efficacia
degli interventi e dei servizi del sistema integrato, per
l'integrazione professionale, e per lo sviluppo dell'innovazione
organizzativa e gestionale. Si prevede inoltre che la Regione promuova
la formazione degli operatori sociali e degli operatori dell'area
socio-sanitaria, e indichi con successivi provvedimenti, sentito il
parere della competente Commissione assembleare, in attuazione
dell'art. 27, comma 5 della L.R. 2/03, come promuovere e sostenere
programmi e azioni formative specifiche, al fine di assicurare
competenze professionali adeguate agli indirizzi del Piano;
vista la propria delibera 1682/08 con la quale si e' provveduto, tra
l'altro, in attuazione di quanto sopra richiamato del PSSR 2008-2010,
ad approvare i primi indirizzi (di cui all'Allegato C) parte
integrante di tale delibera) per l'attuazione del Programma di
accompagnamento e formazione  in attuazione del Piano sociale e
sanitario regionale;
considerato che si intende potenziare e sviluppare, in continuita', le
iniziative formative svoltesi nel 2007 e 2008 e quelle nuove avviate
da novembre 2008, in attuazione della propria delibera 1682/08, in
particolare al fine di concorrere a realizzare pienamente
l'integrazione sociosanitaria in tutte le sue dimensioni,
istituzionale, comunitaria, gestionale, organizzativa, come definita
dal PSSR 2008-2010;
valutato di differenziare e ampliare con il nuovo Programma:
- la tipologia di destinatari: Amministratori, Dirigenti e funzionari
dei Comuni, delle Province e delle AUSL, Dirigenti e operatori delle
ASP, Rappresentanti del Terzo settore e delle OO.SS. e altre
associazioni di categoria, le diverse figure professionali che
svolgono funzione di nodi nella rete dei servizi (figure di sistema,
operatori degli sportelli sociali, responsabili dell'accesso, della
valutazione dei bisogni, della presa in carico), gli operatori dei
servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali, domiciliari;
- le modalita' e i canali formativi: si affiancheranno ai seminari
territoriali di accompagnamento e formazione e alle iniziative
regionali, entrambe modalita' gia' attivate dal 2007, corsi di alta
formazione, azioni piu' mirate a specializzare e integrare competenze,
formazione-ricerca sul campo,ecc., a seconda della tipologia dei
destinatari e degli obiettivi specifici rispetto alle varie dimensioni
dell'integrazione sociosanitaria da sviluppare;
valutato di destinare allo svolgimento del Programma formativo
poliennale in attuazione del PSSR 2008-2010 un finanziamento
complessivo di Euro 200.000,00, cosi' ripartiti sui seguenti
capitoli:
- Euro 50.000,00 sul Cap. 57107 "Fondo sociale regionale. Quota parte
destinata ai Comuni singoli e alle forme associative per l'attuazione
dei piani di zona e per la realizzazione degli interventi relativi
agli assegni di cura, al sostegno economico ed alla mobilita' degli
anziani, dei disabili o inabili (art. 47, comma 1, lett. b), L.R. 12
marzo 2003, n. 2 e Legge 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali";
- Euro 150.000,00 sul Cap. 51776 "Trasferimenti ad Aziende sanitarie
regionali ed altri enti per lo sviluppo di progetti volti alla
realizzazione delle politiche sanitarie e degli interventi previsti
dal Piano sociale e sanitario regionale (articolo 2 del DLgs 30
dicembre 1992, n. 502) - Mezzi regionali";
valutato di individuare come soggetto attuatore, in continuita' con le
azioni gia' avviate, il Consorzio provinciale per la formazione
professionale della provincia di Ravenna, ente pubblico costituito ai
sensi del TUEL da tutti i Comuni della provincia di Ravenna, che
risulta in possesso della necessaria esperienza e competenza per la
gestione di azioni di accompagnamento e di formazione in area sociale
e sociosanitaria, e che realizzera' il programma promuovendo anche la
collaborazione con altri enti pubblici di formazione e cioe' il
consorzio di Enti locali FormaFuturo con sede a Parma e la SpA
pubblica Futura con sede in San Giovanni in Persiceto (Bologna), anche
per garantire il necessario collegamento ai contesti territoriali di
riferimento dei destinatari della formazione;
richiamate:
- la L.R. 21 dicembre 2007, n. 24 "Legge finanziaria regionale
adottata a norma dell'articolo 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40
in coincidenza con l'approvazione del Bilancio di previsione per
l'esercizio finanziario 2008 e del Bilancio pluriennale 2008-2010" ed
in particolare l'art. 29, comma 1, lett. c);
- la L.R. 21 dicembre 2007, n. 25 "Bilancio di previsione della
Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2008 e Bilancio
pluriennale 2008-2010", ed in particolare la tabella H;
- la L.R. 25 luglio 2008, n. 12 "Legge finanziaria regionale adottata
a norma dell'articolo 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in
coincidenza con l'approvazione della legge di assestamento del
Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2008 e del Bilancio
pluriennale 2008-2010. Primo provvedimento di variazione" ed in
particolare l'art. 22 della L.R. 12/08;
- la L.R. 25 luglio 2008, n. 13 "Assestamento del Bilancio di
previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario
2008 e del Bilancio pluriennale 2008-2010, a norma dell'art. 30 della
L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento di variazione";
- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 recante "Ordinamento contabile della
Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e
27 marzo 1972, n. 4";
- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 recante "Testo unico in materia di
organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e
succ. mod.;
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47 secondo comma
della L.R. 40/01 e che pertanto l'impegno di spesa possa essere
assunto con il presente atto;
richiamate, inoltre, le deliberazioni della Giunta regionale n. 1057
del 24 luglio 2006, n. 1150 del 31 luglio 2006 e n. 1663 del 27
novembre 2006;
richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 450 del 3 aprile
2007 e s.m., concernente "Adempimenti conseguenti alle delibere
1057/06 e 1663/06. Modifiche agli indirizzi approvati con delibera
447/03 e successive modifiche";
dato atto dei pareri espressi ai sensi dell'art. 37, comma 4, della
L.R. 43/01 e s.m. e della propria deliberazione n. 450/07 e s.m.:
- di regolarita' amministrativa, espresso dal Direttore generale dott.
Leonida Grisendi;
- di regolarita' contabile, espresso dal Responsabile del Servizio
Gestione della spesa regionale dott. Marcello Bonaccurso;
su proposta dell'Assessore alle Politiche per la Salute, Giovanni
Bissoni e dell'Assessore alla Promozione Politiche sociali e a quelle
educative per l'infanzia e l'adolescenza, politiche per
l'immigrazione, sviluppo volontariato, associazionismo e Terzo
settore, Anna Maria Dapporto;
a voti unanimi e palesi, delibera:
1) di approvare la prosecuzione e il potenziamento del Programma
regionale di formazione e accompagnamento in attuazione della propria
deliberazione 1682/08, per le motivazioni citate in premessa;
2) di destinare alla realizzazione di tale Programma e di ulteriori
iniziative di formazione a livello territoriale, in continuita' con
quanto gia' avviato, la somma totale di Euro 200.000,00 cosi' come di
seguito specificato:
- una quota parte di Euro  50.000,00 sul Cap. 57107;
- una quota parte di Euro 150.000,00 sul Cap. 51776;
3) di avvalersi, per le motivazioni citate in premessa, per la
gestione tecnico-amministrativa del Programma stesso, del Consorzio
provinciale della formazione professionale della provincia di
Ravenna;
4) di assegnare e concedere a titolo di finanziamento a copertura
delle spese la somma di Euro 200.000,00 al Consorzio provinciale per
la formazione professionale della provincia di Ravenna, per 
l'attuazione del Programma regionale, che sara' liquidato con le
seguenti modalita':
- il 50% ad avvenuta comunicazione di inizio delle attivita' e
presentazione del piano di lavoro relativo alle attivita' che si
effettueranno;
- il 50% a saldo a presentazione di una relazione di rendicontazione
delle spese sostenute, attestante lo svolgimento e la conclusione
delle iniziative di accompagnamento e formazione;
5) di impegnare la somma complessiva di Euro 200.000,00 per la
realizzazione del Programma indicato nel presente provvedimento come
segue:
- quanto ad Euro 50.000,00 registrata al n. 5397 d'impegno sul Cap.
57107 "Fondo sociale regionale. Quota parte destinata ai Comuni
singoli e alle forme associative per l'attuazione dei piani di zona e
per la realizzazione degli interventi relativi agli assegni di cura,
al sostegno economico ed alla mobilita' degli anziani, dei disabili o
inabili (art. 47, comma 1, lett. b), L.R. 12 marzo 2003, n. 2 e Legge
8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali", afferente all'UPB
1.5.2.2.20101;
- quanto ad Euro 150.000,00 registrata al n. 5398 d'impegno sul
Capitolo 51776 "Trasferimenti ad Aziende sanitarie regionali ed altri
enti per lo sviluppo di progetti volti alla realizzazione delle
politiche sanitarie e degli interventi previsti dal Piano sociale e
sanitario regionale (articolo 2 del DLgs 30 dicembre 1992, n. 502) -
Mezzi regionali" afferente all'UPB 1.5.1.2.18120, autorizzato
dall'art. 29, comma 1, lett. c) della L.R. 24/07 come modificato
dall'art. 22 della L.R. 12/08;
6) di dare atto che, ai sensi dell'art. 51 della L.R.  40/01, ed in
applicazione della propria deliberazione 450/07 e s.m., il Dirigente
regionale competente per materia provvedera', con propri atti formali,
alla liquidazione delle risorse assegnate al destinatario, secondo le
modalita'  specificate al precedente punto 4);
7) di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale
della Regione Emilia-Romagna.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina