REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ASSEMBLEA LEGISLATIVA

ATTO DI INDIRIZZO

RISOLUZIONE - Oggetto n. 4686 - Risoluzione proposta dai consiglieri Monari, Mazzotti, Mazza, Guerra, Zanca, Delchiappo, Bortolazzi, Richetti, Lombardi, Francesconi, Bartolini, Renzi, Manfredini, Salomoni e Villani per invitare la Giunta ad esprimere presso il Governo italiano il proprio sdegno per le violenze in corso e la solidarieta' al popolo iraniano e per sollecitare la cessazione della repressione, ripristinando la legalita' ed il rispetto dei diritti umani

L'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
Premesso che
a seguito delle elezioni presidenziali che lo scorso 12 giugno hanno
portato alla riconferma di Mahmoud Ahmadinejad, l'Iran e' stato
attraversato da un'ondata di protesta tesa a far luce sui presunti
brogli che avrebbero caratterizzato lo svolgimento del voto ed i
risultati elettorali;
alla legittima richiesta del popolo le autorita' hanno risposto con
violenze e repressioni, vietando i raduni, incarcerando i
manifestanti, espellendo diplomatici stranieri e giornalisti ed
ostacolando la libera informazione nel tentativo di oscurare
all'estero cio' che sta succedendo;
sottolineato che
il rispetto assoluto ed incondizionato alla sovranita' della
Repubblica iraniana non puo' pero' esimere da una dura condanna della
repressione attuata dalle autorita' iraniane;
evidenziato che
la preoccupazione per le attuali vicende interne al Paese e'
ulteriormente acuita dalle posizioni di chiusura e contrasto che
l'Iran sta assumendo su alcune questioni di rilevanza internazionale,
tanto piu' considerando il ruolo chiave che il Paese puo' ricoprire
nell'evoluzione delle dinamiche politiche dell'area mediorientale;
invita la Giunta
ad esprimere presso il Governo italiano il proprio sdegno per le
violenze in corso e la solidarieta' al popolo iraniano;
a sollecitare il Governo affinche' si faccia portatore di iniziative e
proposte concrete in tutte le opportune sedi europee ed internazionali
perche' le autorita' iraniane cessino la repressione e ristabiliscano
la legalita' nel rispetto dei fondamentali diritti umani.
Approvata all'unanimita' nella seduta notturna del 30 giugno 2009.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina