REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 30 giugno 2009, n. 230

L.R. 25/99. Trasferimento dei Comuni di Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio dalla Comunita' di Ambito Toscana Centro all'Ambito Territoriale Ottimale di Bologna. (Proposta della Giunta regionale in data 6 aprile 2009, n. 449)

L'ASSEMBLEA LEGISLATIVA
Vista la deliberazione della Giunta regionale progr. n. 449 del 6
aprile 2009, recante in oggetto "L.R. 25/99. Trasferimento dei Comuni
di Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio dalla Comunita' di
Ambito Toscana Centro all'Ambito Territoriale Ottimale di Bologna.
Proposta all'Assemblea legislativa" e che qui di seguito si trascrive
integralmente:
"LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Premesso che:
- il DLgs 3 aprile 2006 n. 152, al comma 3  dell'articolo 200, recante
"Organizzazione territoriale del servizio di gestione integrata dei
rifiuti urbani", prevede che le Regioni interessate, previa intesa,
possano delimitare gli Ambiti territoriali ottimali (ATO) compresi nel
territorio di due o piu' regioni;
- la Regione Emilia-Romagna, con propria L.R. 6 settembre 1999, n. 25,
recante "Delimitazione degli Ambiti territoriali ottimali e disciplina
delle forme di cooperazione tra gli Enti locali per l'organizzazione
del servizio idrico integrato e del servizio di gestione dei rifiuti
urbani", ha provveduto alla delimitazione degli ATO del proprio
territorio per la programmazione unitaria della riorganizzazione del
servizio idrico integrato e del servizio di gestione dei rifiuti
urbani;
- la Regione Emilia-Romagna, con propria L.R. 30 giugno 2008, n. 10,
recante "Misure per il riordino territoriale, l'autoriforma
dell'amministrazione e la razionalizzazione delle funzioni", al Titolo
III, Capo III, ha introdotto ulteriori norme in merito alla
regolazione dei servizi pubblici;
- la Regione Toscana, con propria L.R. 21 novembre 2008 n. 62,
all'art. 29 ha modificato l'articolo 24 della L.R. 25/98 inserendo i
seguenti commi:
"1-bis. la Giunta regionale puo' stipulare accordi con la Regione
Emilia-Romagna per l'inserimento dei Comuni di Marradi, Palazzuolo sul
Senio e Firenzuola, compresi nella provincia di Firenze, nonche' dei
Comuni di Abetone, Cutigliano, Marliana, Pescia, Piteglio, Sambuca
Pistoiese e San Marcello Pistoiese, compresi nella Provincia di
Pistoia, nei limitrofi ambiti territoriali ottimali della Regione
Emilia-Romagna;
1-ter. la Giunta regionale, con propria deliberazione, fissa la data a
partire dalla quale i Comuni di cui al comma 1-bis cessano di essere
compresi nell'ambito dell'ATO Toscana Centro e di partecipare al
relativo consorzio e detta le eventuali disposizioni per assicurare il
funzionamento dell'ATO Toscana Centro";
- il comma 7 dell'art. 2 della L.R. 25/99 prevede che  il Consiglio
regionale, su richiesta dei Comuni interessati, puo' modificare le
circoscrizioni degli Ambiti territoriali ottimali, anche in deroga al
termine previsto al comma 5, per includervi Comuni limitrofi di altre
regioni o per consentire a Comuni dell'Emilia-Romagna di essere
inseriti in ambiti contigui di altre regioni. Le richieste possono
essere accolte previa approvazione dell'Assemblea della forma di
cooperazione dell'ambito interessato e intesa con la Regione
contermine;
- i Comuni di Marradi, Palazzuolo sul Senio e Firenzuola hanno
richiesto di essere trasferiti dall'ATO Toscana Centro al contermine
ATO di Bologna della regione Emilia-Romagna, sia per il servizio
idrico integrato che per il servizio di gestione dei rifiuti urbani;
- nell'anno 1995, la Regione Emilia-Romagna e la Regione Toscana hanno
stipulato un'intesa per l'attivazione di forme di collaborazione tra
gli Enti locali delle aree finitime dei due territori regionali nel
settore dello smaltimento dei rifiuti urbani e speciali assimilabili e
che le finalita' di tale intesa si intendono pienamente confermate;
richiamato il Protocollo d'intesa tra la Regione Emilia-Romagna e la
Regione Toscana per la programmazione della riorganizzazione e della
gestione del servizio idrico integrato e dei Rifiuti urbani nei comuni
di Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio, stipulato in data 10
dicembre 2002 riguardante il servizio idrico integrato;
richiamato l'Accordo tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione
Toscana per la programmazione e riorganizzazione del servizio di
gestione dei rifiuti urbani nei comuni di Marradi, Firenzuola e
Palazzuolo sul Senio di cui alla deliberazione di Giunta regionale n.
11 del 19 gennaio 2009;
considerato che:
- in attuazione di tale protocollo e tale accordo, nei suddetti comuni
la programmazione del servizio idrico integrato e del servizio di
gestione dei rifiuti urbani e' effettuata dall'Agenzia di Ambito
territoriale ottimale n. 5 - Bologna ed il servizio stesso e'
assicurato dal gestore da questa individuato;
- la discarica per rifiuti non pericolosi sita nel comune di
Firenzuola e' strategica nella programmazione dell'attuale ATO Toscana
Centro e, per quanto riguarda i comuni dell'Alto Mugello, e'
utilizzata - di norma - dal solo comune di Firenzuola, mentre i comuni
di Marradi e Palazzuolo sul Senio conferiscono i propri rifiuti in
impianti ubicati nel territorio della regione Emilia-Romagna secondo
quanto previsto dalla pianificazione di settore delle Province
contermini delle due Regioni;
- le condizioni e le modalita' di utilizzo della discarica di
Firenzuola verranno definite con uno specifico disciplinare tecnico
dalle due Agenzie d'Ambito interessate, cosi' come previsto
nell'Accordo di cui alla citata deliberazione di Giunta regionale
11/09;
- stante l'attuale contesto normativo, vi siano le condizioni per dare
seguito alle richieste dei predetti Comuni della Regione Toscana per
quanto riguarda l'organizzazione del servizio idrico integrato e di
gestione dei rifiuti urbani, con la conseguente ridefinizione
dell'Ambito territoriale ottimale di Bologna;
ritenuto opportuno di:
- proporre all'Assemblea legislativa - ai sensi dell'art. 2, comma 7,
L.R. n. 25/99 - di approvare il trasferimento dei Comuni di Marradi,
Firenzuola e Palazzuolo sul Senio dalla Comunita' di Ambito Toscana
Centro all'Ambito territoriale ottimale di Bologna;
- stabilire che la titolarita' delle funzioni pubbliche per i predetti
servizi idrici integrati e servizi di gestione rifiuti urbani viene
svolta nel rispetto di quanto previsto dalla L.R. 25/99 e dalla L.R.
10/08, con l'eccezione della discarica di Firenzuola che e' strategica
nella programmazione dell'ATO Toscana Centro e, per quanto riguarda i
Comuni dell'Alto Mugello, e' utilizzata - di norma - dal solo Comune
di Firenzuola, mentre i comuni di Marradi e Palazzuolo sul Senio
conferiscono i propri rifiuti in impianti ubicati nel territorio della
regione Emilia-Romagna secondo quanto previsto dalla pianificazione di
settore delle Province contermini delle due regioni;
- stabilire che l'Agenzia di Ambito di Bologna, ovvero la nuova forma
di cooperazione che ai sensi dell'art. 30 L.R. 10/08 subentrera' alla
suddetta Agenzia di Ambito, provveda ad integrare la propria
Convenzione con la partecipazione dei Comuni di Marradi, Firenzuola e
Palazzuolo sul Senio;
dato atto del parere positivo espresso dall'Assemblea dell'Agenzia di
Ambito territoriale ottimale n. 5 - Bologna, con deliberazione n. 5 in
data 1 aprile 2009;
dato atto del parere allegato;
su proposta dell'Assessore all'Ambiente e Sviluppo sostenibile;
a voti unanimi e palesi, delibera:
1) proporre all'Assemblea legislativa - ai sensi dell'art. 2, comma 7,
L.R. 25/99 - di approvare il trasferimento dei predetti Comuni di
Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio dalla Comunita' di Ambito
Toscana Centro all'Ambito territoriale ottimale di Bologna;
2) stabilire che la titolarita' delle funzioni pubbliche per i
predetti servizi idrici integrati e servizi di gestione rifiuti urbani
viene svolta dalla nuova forma di cooperazione che ai sensi dell'art.
30, L.R. 10/08 subentrera' alla Agenzia di Ambito di Bologna nel
rispetto di quanto previsto dalla L.R. 25/99 e dalla L.R. 10/08, con
l'eccezione della discarica di Firenzuola che e' strategica nella
programmazione dell'ATO Toscana Centro e, per quanto riguarda i Comuni
dell'Alto Mugello, e' utilizzata - di norma - dal solo Comune di
Firenzuola, mentre i Comuni di Marradi e Palazzuolo sul Senio
conferiscono i propri rifiuti in impianti ubicati nel territorio della
regione Emilia-Romagna secondo quanto previsto dalla pianificazione di
settore delle Province contermini delle due Regioni;
3) stabilire che l'Agenzia di Ambito di Bologna, ovvero la nuova forma
di cooperazione di cui all'art. 30, L.R. 10/08, provveda ad integrare
la propria Convenzione con la partecipazione dei Comuni di Marradi,
Firenzuola e Palazzuolo sul Senio;
4) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale
della Regione Emilia-Romagna.";
visto il favorevole parere espresso al riguardo dalla Commissione
referente "Territorio Ambiente Mobilita'" di questa Assemblea
legislativa, giusta nota prot. n. 13617 del 7 maggio 2009;
previa votazione palese, a maggioranza dei presenti,
delibera:
di approvare le proposte formulate dalla Giunta regionale con
deliberazione in data 6 aprile 2009, progr. n. 449, riportate nel
presente atto deliberativo.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina