REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLITICHE FAMILIARI, INFANZIA E ADOLESCENZA 31 dicembre 2007, n. 17248

Assegnazione agli Enti locali di finanziamenti per realizzazione Programma finalizzato per la promozione dei diritti per l'infanzia e l'adolescenza in attuazione della delibera Assemblea legislativa n. 144 del 28/11/2007 e della delibera G.R. n. 2128/07

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Viste:
- la Legge 28 agosto 1997, n. 285 "Disposizioni per la promozione di
diritti e di opportunita' per l'infanzia e l'adolescenza" che all'art.
2 assegna alle Regioni il compito di definire gli ambiti territoriali
di intervento per l'infanzia e l'adolescenza, di approvare i piani
territoriali, definiti tramite accordi di programma, stipulati tra gli
enti interessati e di procedere al riparto economico delle risorse;
- la Legge 8 novembre 2000, n. 328 "Legge quadro per la realizzazione
del sistema integrato di interventi e servizi sociali";
- la L.R. 12 marzo 2003, n. 2 "Norme per la promozione della
cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di
interventi e servizi sociali";
dato atto:
- che con deliberazione di Assemblea legislativa n. 144 del 2007
avente per oggetto "Programma annuale 2007: interventi, obiettivi,
criteri generali di ripartizione delle risorse ai sensi dell'art. 47,
comma 3 della L.R. 2/03. Stralcio del piano sociale e sanitario
regionale", al punto 3.3.1. "Programma finalizzato alla promozione e
attuazione di diritti e di opportunita' per l'infanzia e
l'adolescenza" vengono definiti gli obiettivi, i destinatari e i
criteri di ripartizione delle risorse;
- che con la delibera di Giunta regionale n. 2128 del 2007 al punto
3.3.1 vengono tra l'altro destinati alla realizzazione "Programma
finalizzato alla promozione e attuazione di diritti e di opportunita'
per l'infanzia e l'adolescenza" Euro 4.100.000,00 di cui:
- Euro 3.950.000,00 trovano allocazione al Capitolo 58422 "Interventi
per la realizzazione dei piani di intervento territoriali e per la
realizzazione di programmi interregionali di scambio e di formazione
in materia di servizi per l'infanzia (Legge 28 agosto 1997, n. 285 e
Legge 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali", afferente alla UPB
1.6.1.2.22101;
- Euro 150.000,00, allocati al Capitolo 57722 "Contributi agli Enti
locali volti alla realizzazione di interventi per la promozione delle
citta' dei bambini e delle bambine (art. 4, comma 3, L.R. 28 dicembre
1999, n. 40)", afferente alla UPB 1.6.1.2.22100;
dato atto che con la stessa delibera di Giunta regionale sopraccitata
2128/07 viene, tra l'altro, disposto al punto "Criteri di
ripartizione" che le risorse del programma saranno ripartite sulla
base della popolazione residente 0/17 nei comuni della zona al
31/12/2006, ad eccezione di una quota pari a Euro 100.000,00 a valere
sul Capitolo 58422, che sara' destinata con successivi atti della
Giunta regionale alla realizzazione di programmi di scambio, di
formazione, di documentazione e di implementazione dell'osservatorio
regionale infanzia e adolescenza;
visto che con la stessa deliberazione di Giunta 2128/07 viene
stabilito che i finanziamenti regionali non dovranno superare il 70%
della spesa e che l'assegnazione delle risorse e, ove ricorrano le
condizioni previste dalla L.R. 40/01, l'assunzione dei relativi
impegni di spesa, saranno effettuati con atto formale del Dirigente
competente sulla base dei criteri indicati nella delibera stessa;
ritenuto quindi di quantificare in Euro 4.000.000,00 la somma da
destinare all'attuazione dei "Programmi territoriali di intervento per
l'infanzia e l'adolescenza", articolata come segue:
- Euro 3.850.000,00 da ripartire tra i Comuni sedi di distretto
individuati come capofila di ciascun Piano di zona, secondo quanto
indicato nella tabella parte sostanziale ed integrante del presente
atto;
- Euro 150.000,00 da ripartire a favore dei Comuni sedi di distretto
compreso il Comune di Bologna, secondo quanto previsto dall'art. 4,
comma 3, L.R. 40/99 e successive modificazioni secondo quanto indicato
nella tabella parte sostanziale ed integrante del presente atto;
verificato, da parte del Servizio Gestione della spesa regionale, che
l'ammontare dell'onere di spesa assunto con il presente provvedimento
e' ricompreso nell'ambito del budget massimo assegnato alla Direzione
generale competente, per il rispetto delle disposizioni indicate
dall'art. 1, comma 656, e seguenti della Legge 27 dicembre 2006, n.
296 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale
dello Stato (Legge finanziaria 2007)" concernenti il Patto di
stabilita' interno;
richiamate:
- L.R. 29 dicembre 2006, n. 20 "Legge finanziaria regionale adottata a
norma dell'articolo 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in
coincidenza con l'approvazione del Bilancio di previsione per
l'esercizio finanziario 2007 e del Bilancio pluriennale 2007-2009";
- L.R. 29 dicembre 2006, n. 21 "Bilancio di previsione della Regione
Emilia-Romagna per l'anno finanziario 2007 e Bilancio pluriennale
2007-2009";
- la L.R. 26 luglio 2007, n. 13 "Legge finanziaria regionale adottata
a norma dell'articolo 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in
coincidenza con l'approvazione della legge di assestamento di Bilancio
della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2007 e del
Bilancio pluriennale 2007-2009. Primo provvedimento di variazione";
- la L.R. 26 luglio 2007, n. 14 "Assestamento del Bilancio di
previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario
2007 e del Bilancio pluriennale 2007-2009 a norma dell'art. 30 della
L.R. 15 novembre 2001, n. 40. Primo provvedimento di variazione";
viste:
- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 recante "Ordinamento contabile della
Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e
27 marzo 1972, n. 4";
- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 recante "Testo Unico in materia di
organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna"e
successive modifiche;
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2 della
L.R. 40/01 e che pertanto l'impegno di spesa possa essere assunto con
il presente atto;
richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 450 del 3 aprile
2007, concernente "Adempimenti conseguenti alle delibere 1057/06 e
1663/06. Modifiche agli indirizzi approvati con delibera 447/03 e
successive modifiche";
richiamate, inoltre, le deliberazioni della Giunta regionale n. 1057
del 24 luglio 2006, n. 1150 del 31 luglio 2006 e 1663/06;
attestata la regolarita' amministrativa ai sensi della deliberazione
di Giunta regionale 450/07;
dato atto del parere di regolarita' contabile espresso dal
Responsabile del Servizio Gestione della spesa regionale, dott.
Marcello Bonaccurso, ai sensi della deliberazione della Giunta
regionale 450/07;
determina:
1) di ripartire, in attuazione della delibera dell'Assemblea
legislativa n. 144 del 28/11/2007 e delibera di Giunta n. 2128 del
20/12/2007, per i motivi e con le modalita' richiamati in premessa, la
somma complessiva di Euro 4.000.000,00 fra i Comuni sede di distretto
di cui alla tabella, parte integrante e sostanziale della presente
determinazione, assegnando la somma a fianco di ciascuno indicata
opportunamente arrotondate, per la realizzazione del "Programma
finalizzato alla promozione e attuazione di diritti e di opportunita'
per l'infanzia e l'adolescenza";
2) di dare atto che le risorse di cui al precedente punto 1) sono
assegnate ai Comuni sede di distretto sulla base della popolazione
0-17 anni residente nell'ambito distrettuale al 31/12/2006 a nome e
per conto di tutti i Comuni del distretto stesso;
3) di imputare la spesa complessiva di Euro 4.000.000,00 come segue:
- quanto a Euro 3.850.000,00 registrata al n. 5906 di impegno sul Cap.
58422 "Interventi per la realizzazione dei piani di intervento
territoriali e per la realizzazione di programmi interregionali di
scambio e di formazione in materia di servizi per l'infanzia (Legge
285/97). Mezzi statali" UPB 1.6.1.2.22101 del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2007 che presenta la necessaria disponibilita';
- quanto a Euro 150.000,00 registrata al n. 5907 di impegno sul Cap.
57722 "Contributi agli Enti locali volti alla realizzazione degli
interventi per la promozione delle citta' dei bambini e delle bambine
(art. 4, comma 3, L.R. 28 dicembre 1999, n. 40)" UPB 1.6.1.2.22100 del
Bilancio per l'esercizio finanziario 2007, che presenta la necessaria
disponibilita';
4) di dare atto che, sulla base di quanto indicato in premessa,
l'onere di spesa, previsto al punto 3) e' ricompreso nel budget
massimo assegnato alla Direzione generale competente, per il rispetto
delle disposizioni indicate dall'art. 1, comma 656, e seguenti della
Legge 27 dicembre 2006, n. 296 "Disposizioni per la formazione del
bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge finanziaria 2007)"
concernenti il Patto di stabilita' interno;
5) di stabilire che alla liquidazione delle somme di cui al precedente
punto 1) e alla relativa richiesta di emissione dei titoli di
pagamento, ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01, si
provvedera', ferme restando le valutazioni in itinere eseguite
dall'Ente Regione sulla base dell'effettivo andamento della spesa
interna (liquidita' di cassa), con le seguenti modalita': previa
approvazione del Programma attuativo 2008 da presentare nei tempi
previsti per la consegna del Programma attuativo del piano di zona
2008 e valutazione positiva, da parte del Servizio Politiche
familiari, Infanzia e Adolescenza, in merito alla congruita' del
Programma finalizzato;
6) di dare atto che, fermo restando l'assegnazione massima a favore
degli ambiti distrettuali di cui al punto 1) della presente
determinazione, il limite del concorso regionale e' fissato dalla
delibera di Giunta n. 2128 del 20/12/2007 nel 70% delle spese
ammissibili relative ai "Programmi territoriali di intervento per
l'infanzia e l'adolescenza" presentati e valutati positivamente con le
modalita' indicate al precedente punto 5);
7) di stabilire che in sede di liquidazione si potranno apportare le
necessarie modifiche all'elenco dei soggetti assegnatari delle somme
di cui al presente atto, in conseguenza di quanto richiesto dai Comuni
sede di Distretto in merito all'eventuale individuazione di un altro
soggetto attuatore pubblico di cui all'art. 16 della L.R. 2/03 in
qualita' di soggetto capofila;
(omissis)
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Lorenzo Campioni
(segue allegato fotografato)

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina