REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ASSEMBLEA LEGISLATIVA

ATTO DI INDIRIZZO

ORDINE DEL GIORNO - Oggetto n. 2077/1 - Ordine del giorno, proposto dai consiglieri Borghi, Piva, Nanni e Rivi, sul progetto di legge recante: "Disposizioni per la tutela delle persone ristrette negli istituti penitenziari della regione Emilia-Romagna"

ORDINE DEL GIORNO
L'ASSEMBLEA LEGISLATIVA
DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Con l'approvazione della legge regionale recante "Disposizioni per la
tutela delle persone ristrette negli istituti penitenziari della
regione Emilia-Romagna";
conferma
che, al fine di perseguire le finalita' di tutela dei diritti e della
dignita' delle persone ristrette negli istituti di pena o sottoposte a
misure alternative e di favorirne il recupero ed il reinserimento,
deve essere attivata la massima collaborazione e lo scambio di buone
pratiche tra tutti i soggetti, pubblici e privati, che - a vario
titolo e con diverse competenze - sono chiamati ad occuparsene;
ribadisce
l'utilita' del ruolo di garanzia che la Regione, nel rispetto del
riparto delle competenze operato dalla Costituzione e dalle leggi,
puo' esercitare in merito ai diritti delle persone soggette a
restrizioni o limitazioni della liberta' personale, anche mediante
l'istituzione dell'Ufficio del Garante, cui siano attribuite
specifiche responsabilita' e competenze;
sostiene
al contempo, coerentemente con le razionalizzazioni operate negli
ultimi mesi, l'opportunita' di evitare la duplicazione di organismi
nel territorio regionale e la conseguente proliferazione di strutture
burocratiche; a tal fine
impegna
l'Assemblea legislativa, nell'applicazione della predetta legge
regionale, a:
- favorire le piu' opportune forme di collaborazione e coordinamento
tra la Regione e gli Enti locali, anche attraverso l'eventuale stipula
di convenzioni, onde evitare duplicazioni di organismi e funzioni nel
territorio regionale;
- reperire il piu' possibile all'interno della Regione le competenze
necessarie per l'efficace funzionamento dell'Ufficio del Garante;
- destinare anche a supporto dell'Ufficio del Garante le strutture
regionali gia' operanti in materia, nonche' quelle dedicate al
supporto ad altri organismi di garanzia quali il Difensore civico e il
Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza.
Approvato a maggioranza nella seduta antimeridiana del 12 febbraio
2008

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina