E-R | BUR

n.271 del 01.09.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso dell'avvenuta conclusione del procedimento unico e della conferenza di servizi ex art. 53, L.R. 24/2017, della variante specifica agli strumenti urbanistici dei Comuni di Castelvetro di Modena e Castelnuovo Rangone con apposizione e/o reitera del vincolo preordinato all'esproprio, dell’approvazione del progetto definitivo e della dichiarazione di pubblica utilità delle opere progettate, relativamente al progetto denominato “Completamento della Variante cosiddetta Pedemontana alla S.P 467 - S.P. 569 nel tratto Fiorano Spilamberto - 4° Stralcio: dalla località S.Eusebio al ponte sul Torrente Tiepido - Lotti: 3B e 4 - Via Del Cristo - S.P.17 (Rev. 2021, acquisita agli atti d'archivio con prot.n. 21281 del 6/7/2021)

Ai sensi della legge regionale n. 37 del 19/12/2002, del D.P.R. n. 327 del 8/6/2001 (T.U. Espropri), dell’art. 53, L.R. 24/2017 e ad ogni altro effetto di legge, si avvisa che, con determinazione dirigenziale n. 1175 del 5/8/2021 è stato, tra l’altro, deciso:

  • di disporre la conclusione del procedimento unico ex art. 53, L.R. 24/2017 e della Conferenza di servizi decisoria ex art. 14, c. 2 e art. 14 ter, legge n. 241/1990, promossa per l’approvazione del progetto definitivo in oggetto, non essendo intervenuti pareri contrari;
  • di approvare il progetto definitivo in oggetto, per un importo complessivo di € 13.850.000,00, IVA compresa;
  • di dare atto che dall’approvazione del progetto definitivo deriva la dichiarazione di pubblica utilità delle opere progettate, ai sensi dell’art. 15 della legge regionale 37/2002;
  • di ricorrere alla procedura espropriativa nei confronti degli attuali proprietari e loro aventi causa, a qualsiasi titolo, per l’acquisizione dei diritti reali sulle aree necessarie alla realizzazione dei lavori in oggetto;
  • di ricorrere, in particolare, all’adozione della procedura d’urgenza di cui all’ art. 22 del citato DPR 327/2001, per le argomentazioni esposte nelle premesse della medesima determinazione 1175/2021;
  • di controdedurre alle osservazioni pervenute a seguito della prima seduta della Conferenza di servizi e in fase di deposito del progetto definitivo, con le motivazioni puntualmente riportate nelle premesse della medesima determinazione 1175/2021;
  • di approvare il contenuto degli accordi bonari sottoscritti e, in particolare, di approvare formalmente gli impegni tecnici dei quali è stata proposta l'assunzione da parte della Provincia di Modena e che sono stati puntualmente recepiti dal progetto approvato nella revisione acquisita agli atti con prot.n. 21281 del 6/7/2021;
  • di disporre che, ai sensi dell’art. 14 ter, comma 6 bis della L. n. 241/1990 e tenendo conto delle posizioni prevalenti espresse nelle sedute di Conferenza dei Servizi del 29 dicembre 2020 e del 23 luglio 2021, la determinazione dirigenziale n. 1175 del 5/8/2021 sostituisce, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato necessario per la realizzazione delle opere in progetto;
  • di dare atto che l'approvazione del progetto definitivo di cui all'oggetto comporta altresì variante agli strumenti urbanistici comunali e apposizione o reitera del vincolo preordinato all'esproprio;
  • di approvare i verbali dei lavori della Conferenza di servizi quali parte integrante della determinazione 1175/2021.

La determinazione dirigenziale n. 1175 del 5/8/2021, si trova depositata, per la libera consultazione del pubblico, presso l’ Area Tecnica - U.O. Espropri della Provincia di Modena, Viale Borozzi n.340, Modena, unitamente all’elenco dei terreni da espropriare, di quelli da sottoporre a servitù e di quelli da occupare temporaneamente ai fini della realizzazione dei lavori.

Copia integrale della determinazione 1175/2021, di conclusione della conferenza di servizi, è pubblicata, a partire dal giorno 5/8/2021, nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale della Provincia di Modena, al percorso “Provvedimenti”, “Provvedimenti dirigenti amministrativi”.

Copia integrale della determinazione 1175/2021, di conclusione della conferenza di servizi, è altresì pubblicata sul sito web istituzionale della Provincia di Modena e consultabile, unitamente agli elaborati del progetto definitivo approvato, al seguente collegamento: https://www.provincia.modena.it/modulistica/avviso-deposito-progetto-definitivo-ultimo-stralcio-pedemontana-lotti-3b-e-4-convocazione-conferenza-servizi/.

Per le motivazioni esplicitate nel citato provvedimento 1175/2021, al fine della tempestiva acquisizione dei diritti reali richiesti sulle aree individuate nel Piano Particellare d’Esproprio – tavole D-220-G-P-01 c e D-220-G-R-01 c - del progetto definiti vo approvato, necessari alla sua realizzazione, verrà attivato il procedimento finalizzato all’adozione dei decreti d’esproprio con contestuale determinazione urgente dell'indennità espropriativa, di cui all’art. 22 D.P.R. 327/2001.

    Il presente avviso ha quindi valore di comunicazione dell'avvenuta conclusione del procedimento unico ex art. 53, L.R. 24/2017, della variante specifica agli strumenti urbanistici dei Comuni di Castelvetro di Modena e Castelnuovo Rangone con apposizione e/o reitera del vincolo preordinato all'esproprio, dell’ approvazione del progetto definitivo e della dichiarazione di pubblica utilità delle opere progettate, nonché dell’avvio del procedimento finalizzato all’adozione dei decreti d’esproprio con determinazione urgente dell’indennità di espropriazione di cui all’art. 22, D.P.R. 327/2001.

    La determinazione 1175/2021 verrà notificata ai proprietari risultanti dai registri catastali dei terreni interessati da procedimento espropriativo e ognuno di essi, entro il termine di 30 giorni dal ricevimento della notifica, avrà la facoltà di intervenire nel procedimento, di presentare osservazioni e depositare documenti, nonché di fornire ogni elemento utile alla determinazione del valore da attribuire all’immobile ai fini della determinazione dell’indennità di esproprio.

    I proprietari che risultino irreperibili o assenti, gli eventuali proprietari reali differenti da quelli indicati nei registri catastali nonché coloro che, pur non essendo proprietari, vantino diritti o interessi sui beni oggetto del procedimento espropriativo, potranno formulare osservazioni e depositare documenti entro 30 giorni dalla data di pubblicazione nel BURERT del presente avviso.

    Contro la determinazione 1175/2021 è possibile ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia-Romagna, entro il termine di sessanta giorni. In alternativa al ricorso giurisdizionale, è possibile presentare ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di centoventi giorni. Entrambi i termini decorrenti dalla data di ricezione della notificazione del citato provvedimento da parte dei proprietari destinatari della relativa notifica individuale ovvero - per i proprietari che risultino irreperibili o assenti, per gli eventuali proprietari reali differenti da quelli indicati sui registri catastali nonché per coloro che, pur non essendo proprietari, vantino diritti o interessi sui beni oggetto del procedimento espropriativo ovvero in relazione all’oggetto ed agli effetti del provvedimento - dalla data di pubblicazione nel BURERT del presente avviso.

    Responsabile del procedimento per la progettazione e la realizzazione delle opere progettate è il dott. Luca Rossi, Dirigente del Servizio Viabilità dell’Area Tecnica della Provincia di Modena.

    Responsabile del Procedimento espropriativo è il dott. Matteo Rossi, Responsabile dell'U.O. Espropri della Provincia di Modena.

    Per ogni chiarimento sul presente avviso, è possibile contattare il dott. Matteo Rossi dell’Ufficio Espropri della Provincia di Modena, tel. 059 209687, e-mail: rossi.matteo@provincia.modena.it.

    Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

    Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it