E-R | BUR

n.146 del 21.05.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura in materia di Valutazione di Impatto Ambientale - L.R. 18 maggio 1999 n. 9 e smi e D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 e smi - Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di aumento dei quantitativi giornalieri di rifiuti da trattare e aumento della superficie di un impianto esistente e già autorizzato all’esercizio di attività di autodemolizione (R4), messa in riserva (R13) e trattamento (R4) di rifiuti speciali non pericolosi. Ditta Val Parma Rottami Srl in Comune di Fidenza, loc. Fornio

La Provincia di Parma - Servizio Ambiente, Parchi, Sicurezza e Protezione Civile, Autorità competente per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) nei casi previsti dalla normativa vigente, avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999. n. 9. e della Parte Seconda del D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152, come successivamente modificati e aggiornati, sono stati depositati per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) relativa a:

  • impianto di recupero di rifiuti non pericolosi
  • localizzato: in Comune di Fidenza, loc. Fornio, Via della Fonderia, 5
  • presentato da: Val Parma Rottami srl.

Il progetto appartiene alla categoria B.2.57) della L.R. 9/99 smi “Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006, ad esclusione degli impianti mobili volti al recupero di rifiuti non pericolosi provenienti dalle operazioni di costruzione e demolizione qualora la durata della campagna sia inferiore a novanta giorni naturali ed agli altri impianti mobili volti al recupero di altri rifiuti non pericolosi qualora la durata della campagna sia inferiore a sessanta giorni naturali, e qualora non siano localizzate in aree naturali protette o in aree SIC e ZPS; tale esclusione non si applica a successive campagne sullo stesso sito” e alla categoria B.2.60) della L.R. 9/99 smi “Centri di raccolta, stoccaggio e rottamazione di rottami di ferro, autoveicoli e simili con superficie superiore a 1 ha”.

Il progetto interessa il territorio del Comune di Fidenza e della Provincia di Parma.

Il progetto prevede l’aumento dei quantitativi giornalieri di rifiuti da trattare, aggiunta di codici CER autorizzati e aumento della superficie di un impianto esistente e già autorizzato all’esercizio di attività di autodemolizione (R4), messa in riserva (R13) e trattamento (R4) di rifiuti speciali non pericolosi.

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) presso la sede dell’Autorità competente: Provincia di Parma (Servizio Ambiente, Parchi, Sicurezza e Protezione Civile) sita in Piazzale della Pace n. 1 - 43121 Parma e presso la sede del Comune di Fidenza sito in Piazza Garibaldi n. 1 - 43036 Fidenza, nonchè sul sito web della Provincia di Parma www.ambiente.parma.it -sezione VIA AIA e Autorizzazioni Ambientali - sottosezione VIA (Valutazione d’Impatto Ambientale) -Documenti in consultazione screening.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening) sono depositati per 45 (quarantacinque) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione e all’Albo Pretorio del Comune di Fidenza.

Entro lo stesso termine di 45 giorni naturali consecutivi, chiunque, ai sensi dell’art. 9 della L.R. n. 9/1999 e dell’art. 20 del D.Lgs. n. 152/2006 e loro smi, può presentare osservazioni all'Autorità competente Provincia di Parma - Piazzale della Pace n. 1 - 43121 Parma.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it