E-R | BUR

n. 284 del 19.12.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

FEP 2007/2013 - Asse 1, Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" recepimento dei decreti del Direttore generale della Pesca Marittima e dell'Acquacoltura n. 4 del 23 maggio 2012 e n. 5 del 25 maggio 2012 e adozione provvedimenti derivanti

IL RESPONSABILE

Visti:

  • il Regolamento (CE) n. 1198/2006 del Consiglio del 27 luglio 2006 relativo al Fondo Europeo per la Pesca;
  • il Regolamento (CE) n. 498/2007 della Commissione del 26 marzo 2007 recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1198/2006 del Consiglio relativo al Fondo Europeo per la pesca, modificato dal Regolamento (CE) n. 1249/2010 della Commissione del 22 dicembre 2010;
  • il decreto del Direttore generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura n. 4 del 23 maggio 2012 con il quale è stata adottata la lista di controllo della misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività”;
  • il decreto del Direttore generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura n. 5 del 25 maggio 2012 con il quale sono stati adottati lo “Schema di bando per l’attuazione della Misura 1.3 – Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività di cui all’art. 25 Reg. (CE) n. 1198/2006” e la relativa check list di verifica di primo livello;

Richiamate le determinazioni:

  • n. 7621 del 4 agosto 2009 recante “FEP 2007/2013 - Modalità e criteri per la presentazione delle domande a valere sulla Misura 1.3 dell’Asse 1, Misura 3.3 dell’Asse 3 e Misura 2.1, Sottomisura 1 dell’Asse 2 - Bando annualità 2009”;
  • n. 4400 del 28 aprile 2010 recante “FEP 2007/2013 - Asse 1, Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività” - Bando annualità 2009 - Approvazione graduatoria e contestuale concessione contributi e assunzione impegno di spesa”;
  • n. 8536 del 5 agosto 2010 recante “FEP 2007/2013 - Modalità e criteri per la presentazione delle domande a valere sull’Asse 1, Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività”” e sue modificazioni, con la quale è stato attivato il Bando Annualità 2010;
  • n. 11604 del 20 ottobre 2010 recante “Approvazione manuale delle procedure e dei controlli della Regione Emilia-Romagna in qualità di organismo intermedio per le misure delegate in attuazione del programma operativo del Fondo Europeo della Pesca (FEP) 2007/2013”;
  • n. 8318 del 7 luglio 2011 recante “FEP 2007/2013 - Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività” – Sospensione dei procedimenti relativi alla liquidazione dei contributi concessi con determinazione n. 4400/2010 e sospensione della definizione della graduatoria delle domande pervenute in esito al bando di cui alla determinazione n. 8536/2010;
  • n. 12346 del 10 ottobre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Approvazione della check list, Misura 1.3 “Investimenti a bordo e selettività”, come da comunicazione della Direzione generale della Pesca (A. di G.) n. 0031805 del 15/09/2011”;
  • n. 12942 del 20 ottobre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Riattivazione dei procedimenti relativi alla Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività", sospesi con la determinazione n. 8318/2011”;

Richiamate inoltre le ulteriori seguenti determinazioni:

  • n. 13651 del 3 novembre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Asse 1, Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" - Bando 2009 - Liquidazione contributi concessi con determina n. 4400/2010 a favore dei beneficiari: Bacchiani Andrea (Cod. Cup E77B10000030007), Conventi Claudio (Cod. Cup E67B10000030008), Gianella Daniele e Luigi snc (Cod. Cup E67B10000020007), Parisi Salvatore (Cod. Cup E57B10000030007)”;
  • n. 13654 del 3 novembre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Asse 1 - Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" - Bando 2009 - Liquidazione contributo concesso con determ. 4400/2010 - ad esclusione delle spese afferenti i verricelli - a favore della ditta Del Gesso Quirino-Gradara (PU)- Cod. Cup E17B10000030007”;
  • n. 13727 del 4 novembre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Asse 1 - Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" - Bando 2009 - Liquidazione contributo concesso con determ. 4400/2010 - ad esclusione delle spese afferenti i verricelli - a favore della ditta Tagliati Carlo - Goro (FE) - Cod. Cup E67B10000040007”;
  • n. 13804 del 7 novembre 2011 recante “FEP 2007/2013 - Asse 1 - Misura 1.3 "Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività" - Bando 2009 - Liquidazione contributo concesso con determina n. 4400/2010 a favore dei beneficiari: Bailetti Gilberto (Cod. Cup. E67B10000050007) e Cecchini Angelo & figli S.N.C (Cod. Cup. E67B10000060007)”;

Considerato che:

  • con determinazione n. 8318 del 2011 tutti i procedimenti relativi alle pratiche inerenti la Misura 1.3 “Investimenti a bordo dei pescherecci e selettività” (di seguito Misura 1.3) sono stati sospesi su esplicita richiesta della Direzione generale degli Affari marittimi e della pesca della Commissione Europea e della Direzione generale Pesca marittima e acquacoltura del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (di seguito PEMAC)- in qualità di Autorità di gestione – in attesa dell’esito delle necessarie analisi sulle problematiche attuative della Misura con particolare riferimento alla verifica che gli investimenti non determinino un aumento della capacità/abilità di cattura di cui all’art. 25, paragrafo 2 del Reg. (CE) 1198/2006;
  • con determinazioni n. 12346 del 2011 e n. 12942 del 2011, sulla base dei primi esiti delle analisi predette e delle comunicazione delle competenti Autorità, veniva approvata una nuova check list per l’istruttoria delle pratiche relative alla Misura di che trattasi ed i relativi procedimenti venivano riattivati confermando nel contempo la sospensione delle spese afferenti i verricelli, in attesa delle decisioni da assumere in sede comunitaria e delle conseguenti disposizioni adottate dall’Autorità di gestione nazionale;

Atteso che il perdurare dei confronti in merito all’interpretazione dell’art. 25 paragrafo 2 del Reg. 1198/2006 fra la Direzione generale degli Affari marittimi della pesca Mediterraneo e mar Nero della Commissione Europea e il PEMAC, così come si evince dalle numerose note agli atti del Servizio, non ha consentito di fatto:

  • la riattivazione effettiva dei procedimenti relativi alla misura in oggetto;
  • il perfezionamento dell’erogazione dei contributi ai beneficiari di cui alle determinazioni nn. 13651, 13654, 13727 e 13804 del 2011;
  • l’utilizzo della check list di cui alla sopra citata determinazione n. 12346 del 2011;

Valutato che:

  • con il decreto direttoriale n. 4 del 2012 del PEMAC è stata adottata la lista di controllo della Misura 1.3 “inerente gli investimenti a bordo per tipologia di pesca da ritenersi non ammissibili in quanto sicuramente concorrenti ad un aumento dell’abilità di cattura ai sensi dell’art. 25, comma 2, del Reg CE n. 1198/2006”, dalla quale si evince, fra l’altro, che i verricelli non aumentano l’abilità di cattura;
  • con il decreto direttoriale n. 5 del 2012 del PEMAC sono stati adottati un nuovo schema di bando per l’attuazione della Misura 1.3 e la nota integrativa relativa alla check list di verifica di primo livello;

Valutato inoltre che:

  • il PEMAC, con email acquisita agli atti con prot. n. PG 2012.0163885 del 4 luglio 2012, ha richiesto, relativamente ad ogni iniziativa progettuale già certificata, controlli integrativi per verificare la rispondenza alle nuove disposizioni emanate;
  • al fine di rispondere tempestivamente alla succitata richiesta, la Responsabile di misura, su specifico incarico del Referente dell’Autorità di gestione dell’Organismo intermedio, ha provveduto a completare i documenti istruttori con la nota integrativa di cui al decreto direttoriale del PEMAC n. 5 del 2012, il cui esito è stato inoltrato all’Autorità di gestione con nota prot. n. PG 2012.0164313 del 4 luglio 2012;

Rilevato:

  • che è ancora in corso un dibattito fra la Direzione Generale degli Affari marittimi della pesca Mediterraneo e mar Nero della Commissione Europea e il PEMAC, in merito ad ulteriori questioni inerenti l’attuazione della Misura 1.3;
  • che tuttavia i già citati decreti direttoriali del PEMAC forniscono gli elementi necessari a proseguire le attività relative alla sopracitata misura;

Ritenuto pertanto di procedere a:

  • annullare la check list approvata con determinazione n. 12346 del 2011;
  • approvare la nota integrativa alla check list di primo livello adottata con il decreto del PEMAC n. 5 del 2012 di cui all’allegato 1), parte integrante al presente atto, da utilizzare quale integrazione per i progetti già istruiti;
  • annullare le determinazioni nn. 13651, 13654, 13727 e 13804 del 2011 che disponevano la liquidazione a beneficiari diversi e per le quali occorre provvedere all’integrazione istruttoria;
  • approvare la check-list di primo livello completa dei punti contenuti nella nota integrativa di cui all’allegato 2) parte integrante del presente atto, da utilizzarsi per i progetti ancora da istruire e per i bandi futuri;
  • stabilire nuovi termini per il procedimento istruttorio delle domande presentate a seguito dell’emanazione del bando 2010, fissando in 120 giorni dall’adozione del presente atto il termine entro cui dovrà concludersi l’istruttoria delle domande pervenute;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e dei rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche;

Viste le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali: Adempimenti conseguenti alla deliberazione n. 998/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007 e successiva modifica;
  • n. 1950 del 13 dicembre 2010, recante“ Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività Produttive, Commercio, Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;
  • n. 1222 del 4 agosto 2011, con la quale è stata conferita efficacia giuridica agli atti dirigenziali di attribuzione degli incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina:

per le ragioni esposte in premessa che si intendono qui integralmente richiamate:

  1. di annullare la check list approvata con determinazione n. 12346 del 2011;
  2. di approvare la nota integrativa alla check list di primo livello adottata con il decreto del PEMAC n. 5 del 2012 riportata all’Allegato 1), parte integrante al presente atto, da utilizzare quale integrazione per i progetti già istruiti;
  3. di annullare le determinazioni nn. 13651, 13654, 13727 e 13804 del 2011 che disponevano la liquidazione di complessivi Euro 32.938,00 a beneficiari diversi e per le quali occorre provvedere all’integrazione istruttoria;
  4. di prendere atto che, nelle more dell’approvazione della nota integrativa alla check-list di primo livello, sono stati effettuati i controlli integrativi per i progetti già certificati così come richiesto dal PEMAC con email acquisita agli atti con prot. n. PG 2012.0163885 del 4 luglio 2012;
  5. di approvare la check-list di primo livello completa degli elementi contenuti nella nota integrativa di cui all’Allegato 2) parte integrante al presente atto, da utilizzarsi per i progetti ancora da istruire e per i bandi futuri;
  6. di stabilire in 120 giorni dall’adozione del presente atto i nuovi termini per il procedimento istruttorio delle domande presentate a seguito dell’emanazione del bando 2010;
  7. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito: http://www.ermesagricoltura.it/Economia-ittica.

Il Responsabile del Servizio

Davide Barchi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it