E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Programmazione da parte dell'IBACN delle spese per l'acquisizione di beni, lavori, servizi per l'anno 2011. Modifiche ed integrazioni alla deliberazione Rep. 45/2010

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

(omissis)

delibera: 

sulla base di quanto specificato in premessa che qui si intende integralmente richiamato: 

  1. di stabilire che il tetto di spesa disponibile per l’esercizio finanziario 2011 destinato alla programmazione di attività da realizzarsi mediante l’acquisizione di beni e servizi, rif. delibera propria deliberazione 51/08, per la tipologia di spesa 4 ammonta a € 18.513,37determinato in base a quanto espressamente richiamato in premessa;
  2. di approvare, ai sensi della L.R. 28/07, l’integrazione con parziali modifiche alla programmazione di spesa per acquisizioni di beni e servizi afferenti l’attività dell’IBACN per l’anno 2011 approvato con propria deliberazione 45/10, così come descritto nell’Allegato parte integrante e sostanziale del presente atto, articolata in obiettivi che si intendono perseguire, le attività necessarie, le tipologie di beni e servizi che si prevede di acquisire assumendo a riferimento la tabella di cui all’Allegato B) della propria deliberazione 51/08, analogamente a quanto previsto dalla deliberazione regionale 2416/08, a cui si rimanda per gli aspetti non esplicitamente indicati nel presente atto, e con l’indicazione delle risorse finanziarie necessarie con riferimento ai capitoli del Bilancio di previsione per l’esercizio 2011;
  3. di dare atto che:

- l’ammontare delle risorse programmate con il presente provvedimento, evidenziate nell’allegato parte integrante e sostanziale del presente atto, rientra nelle disponibilità dei capitoli di spesa, indicati nell’allegato medesimo, del Bilancio di previsione dell’Istituto per l’esercizio finanziario 2011;

- all’attuazione delle iniziative di spesa programmate provvederanno, nel rispetto delle disposizioni vigenti, il Direttore o dirigenti dell’Istituto, competenti per materia, previa assunzione delle relative obbligazioni giuridiche, in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di forniture e servizi, nonché dalle norme di gestione previste dalla L.R. 40/01;

- in fase di predisposizione dei provvedimenti dirigenziali attuativi delle iniziative programmate, si provvederà all’individuazione delle eventuali categorie di spesa rientranti per tipologia e/o importo nella genesi degli atti da sottoporre all’invio alla Corte dei Conti e, pertanto, al rispetto degli adempimenti tecno-procedurali, in applicazione delle disposizioni vigenti in applicazione delle disposizioni previste dalla citata deliberazione della Corte dei Conti 17/2/2006 n. 4/AUT/2006, sulla base della circolare del Comitato di Direzione di cui alla nota del Capo di Gabinetto prot. n. APG/PGR/06/12350 del 24/5/2006, nonché della circolare del Presidente della Corte dei Conti - Sezione regionale di controllo per l’Emilia-Romagna del 16/12/2008 e della più recente Circolare prot. 0005907-17/09/2010-SC_ER-T76-P del 17/9/2010 avente ad oggetto: “Modalità di comunicazione degli atti di spesa per i quali sussiste l’obbligo di invio alla Corte dei Conti ai sensi dell’art. 1, comma 173, della Legge n. 266 del 2005. Ulteriori indicazioni operative per gli enti aventi sede in Emilia-Romagna - Sostituzione della scheda di sintesi”;

- di autorizzare la Cassa Economale dell’Istituto ad anticipare le spese nei casi in cui si renda necessario, al fine di garantire il normale funzionamento dell’Istituto stesso;

- il Direttore IBACN provvederà ad assumere l’impegno di spesa con propria determinazione previa comunicazione da parte delle strutture dell’Istituto della quantificazione delle spese in economia il cui pagamento è effettuabile tramite Cassa economale dell’IBACN;

- di dare atto infine che il presente atto sarà oggetto di pubblicazione, secondo quanto previsto dall’art. 4, della L.R. 28/07, e dal paragrafo 117 della Sezione 2, Appendice 1 della deliberazione 2416/08, nonché propria deliberazione 51/08;

- di trasmettere, per opportuna conoscenza, la presente deliberazione ed i suoi allegati alle strutture dell’IBACN.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it