E-R | BUR

n.82 del 01.06.2011 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico finalizzato al conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa nell’ambito del progetto “Supporto alla Regione Emilia-Romagna per la predisposizione delle informazioni utili all'evasione dei flussi informativi in materia di agglomerati, impianti di depurazione e fanghi - 2010” – Prot. n. PGDG/2011/2530 del 20/5/2011

Art. 1 - Indizione dell’avviso

L’ARPA – Direzione Tecnica, indice un avviso pubblico per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa finalizzato allo svolgimento di attività connesse al progetto di cui al successivo art. 3, in applicazione di quanto previsto nella “Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale, con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R.”,approvata con deliberazione del Direttore generale 62/10, e visibile sul sito web istituzionale di ARPA E.R.

Art. 2 - Requisiti d’ammissione

Possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  1. possesso di una delle seguenti lauree:

- Classe L-32 scienze e Tecnologie per l’ambiente e la natura;

- Laurea vecchio ordinamento: Scienze ambientali;

- Classe LM-75 laurea magistrale in Scienze e Tecnologie per l’ambiente e il territorio;

- Laurea vecchio ordinamento: Scienze naturali;

- Classe LM- 60 laurea magistrale in Scienze della natura;

- Classe L-7 laurea in Ingegneria civile e ambientale;

- Laurea vecchio ordinamento: Ingegneria per l’ambiente e il territorio;

- Classe LM-35 laurea magistrale in Ingegneria per l’ambiente e il territorio;

- Laurea vecchio ordinamento in Ingegneria civile;

- Classe LM-23 laurea magistrale in Ingegneria civile.

A riguardo si richiamano le disposizioni contenute nei seguenti decreti del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca:

- D.M. 9 luglio 2009 “Equiparazione tra classi delle lauree di cui all’ex decreto 509/99 e classi delle lauree di cui all’ex decreto 270/04, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233.

- D.M. 9 luglio 2009 “Equiparazioni tra diplomi di lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche (LS) ex decreto 509/99 e lauree magistrali (LM) ex decreto 270/04, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233.

Sono fatte salve le equipollenze stabilite dalle norme di legge in materia di titoli universitari.

In caso di laurea triennale è richiesto, ai fini dell’ammissione, successivo master universitario specialistico o corsi di specializzazione conseguiti mediante percorsi didattici universitari completi.

2. Documentata esperienza lavorativa, almeno triennale, a supporto delle pianificazioni attuate dagli Enti locali nella programmazione territoriale in merito alla depurazione delle acque reflue urbane e agli agglomerati, con particolare riferimento all’utilizzo di applicativi di archiviazione/gestione dei dati connessi al Sistema Informativo Nazionale (SINA);

3. documentata capacità d’uso di strumenti GIS.

I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione.

Art. 3 - Obiettivo/programma/progetto oggetto dell’incarico

L’incarico di collaborazione coordinata e continuativa viene conferito nell’ambito del seguente progetto:“Supporto alla Regione Emilia-Romagna per la predisposizione delle informazioni utili all’evasione dei flussi informativi in materia di agglomerati, impianti di depurazione e fanghi - 2010”.

La prestazione oggetto dell’incarico consiste nell’esecuzione delle seguenti attività:

supporto al CTR Acque Interne nella stesura del progetto sopra riportato. In particolare è richiesto un supporto per le seguenti attività:

- elaborazioni dati relativi a impianti di depurazione, agglomerati e fanghi di depurazione. In merito ai fanghi provenienti dal processo di depurazione delle acque reflue urbane, l’attività da svolgere riguarda le elaborazioni necessarie alla redazione della relazione annuale di cui al DLgs 27 gennaio 1992, n. 99, art. 6, comma 5. I dati acquisiti dagli Enti gestori, relativi alla produzione per singolo impianto di trattamento, saranno poi successivamente utilizzati per un confronto ed una analisi comparata con le informazioni contenute nel MUD; in particolare il confronto sarà condotto per le annualità 2008 e 2009. Al fine di effettuare un confronto omogeneo, sarà necessario ricostruire lo schema di flusso dei fanghi, individuando gli impianti produttori e quelli che, oltre a produrre fanghi, effettuano un trattamento centralizzato di stabilizzazione e disidratazione anche per conto di altri impianti. Ai fini della corretta valutazione comparativa, sarà inoltre necessario considerare il tenore di sostanza secca dei fanghi destinati al trattamento, smaltimento o recupero;

- nel produrre le elaborazioni ed i confronti con i dati contenuti nelle banche dati sopra citate, è necessario considerare anche i dati archiviati nel sistema SINA-Poli, sia per quanto riguarda gli agglomerati e gli impianti di trattamento, sia per quanto riguarda la produzione dei fanghi, i sistemi di trattamento adottati e le varie forme di smaltimento/recupero utilizzate, con particolare riferimento al recupero in agricoltura.

Art. 4 - Luogo di svolgimento della collaborazione

La collaborazione si svolgerà presso ARPA E.R., Direzione Tecnica, Largo Caduti del Lavoro n. 6 in Bologna, secondo le modalità definite in sede di stipulazione del contratto.

Art. 5 - Durata e compenso dell’incarico

L’incarico ha una durata prevista di n. 2 mesi.

Il compenso da corrispondersi all’incaricato è pari ad Euro 3.200 lordi.

Il compenso sarà erogato con cadenza mensile e sarà liquidato nel mese successivo al periodo di competenza.

Art. 6 - Modalità di presentazione delle domande e dei curricula

I soggetti interessati possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura, corredata con il relativo curriculum, tramite le seguenti modalità:

- invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: ARPA Direzione Tecnica – Largo Caduti del Lavoro n. 6 – 40122 Bologna.

- consegna a mano presso ARPA Direzione Tecnica – Largo Caduti del Lavoro n. 6 – Bologna – 6° piano – URP, durante i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30.

Fa fede esclusivamente la data di avvenuta ricezione della domanda da parte di ARPA.

La domanda, da redigersi sulla base dell’apposito modello, Allegato A al presente avviso, e reperibile sul sito web di ARPA deve contenere specifico riferimento al presente avviso pubblico.

Per essere ammesso alla valutazione comparativa il candidato deve, inoltre, dichiarare, sotto la propria responsabilità, anche penale, di:

a) essere in possesso del titolo di studio indicato all’art. 2 del presente avviso(i titoli di studio conseguiti presso Istituti esteri devono essere corredati dal provvedimento di riconoscimento o equiparazione previsto dal nostro ordinamento godere dei diritti civili e politici);

b) godere dei diritti civili e politici;

c) non aver riportato/aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;

d) di non essere/essere sottoposto a procedimenti penali, per quanto a sua conoscenza;

e) se cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea, di essere in regola con le vigenti norme in materia di soggiorno nel territorio italiano.

Le domande ed i curricula devono pervenire entro e non oltre il giorno 15/6/2011, quale data di scadenza del presente avviso.

Le domande presentate oltre il termine di scadenza dell’avviso sono considerate irricevibili.

Art. 7 - Valutazione comparativa delle candidature e dei curricula, predisposizione dell’elenco di esperti ed individuazione del soggetto cui conferire l’incarico di collaborazione

Successivamente alla scadenza del presente avviso, al fine di individuare il soggetto da incaricare, il Dirigente competente procederà alla valutazione delle candidature e dei curricula pervenuti. I curricula ricevuti saranno valutati sulla base dei seguenti criteri:

- qualificazione culturale e professionale, esperienze già maturate nel settore di attività di riferimento, grado di conoscenza del settore, documentate conoscenze relative all’utilizzo di cartografia informatizzata.

Il punteggio sarà attribuito con le modalità indicate nella seguente tabella:

Criteri per la valutazione delle candidature e dei curricula

Punteggio

-

Qualificazione culturale e professionale

max 15 punti

-

Esperienze già maturate nel settore di attività di riferimento e grado di conoscenza del settore

max 65 punti

-

Documentate conoscenze relative all’utilizzo di cartografia informatizzata

max 20 punti

Totale

max 100 punti

I candidati che otterranno un punteggio totale pari o superiore a 70/100, saranno dichiarati “idonei” e inseriti in specifica graduatoria.

La graduatoria sarà pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia.

Al candidato che riporterà il punteggio più alto verrà conferito l’incarico in oggetto.

La stipulazione del contratto di prestazione d’opera intellettuale è subordinata alla verifica dell’effettivo possesso dei requisiti prescritti e all’effettiva possibilità di impiego da parte dell’Agenzia in riferimento alle disposizioni di legge e alle disponibilità finanziarie.

In caso di cessazione anticipata dall’incarico sarà possibile utilizzare la graduatoria per il conferimento di un nuovo incarico.

La graduatoria potrà, altresì, essere utilizzata, mediante scorrimento, entro un anno dalla data di protocollo del verbale di formulazione della graduatoria stessa, per il conferimento di ulteriori incarichi che abbiano a riferimento identica professionalità da parte di tutta l’Agenzia, nel rispetto di quanto previsto nella Disciplina di cui all’art.1 del presente avviso.

L’inclusione nella graduatoria non attribuisce alcun diritto al conferimento di un incarico di prestazione d’opera intellettuale.

Art. 8 - Responsabile del procedimento

Il responsabile del procedimento, ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 4, 5 e 6 della Legge 241/90 e della L.R. 32/93, è la dr.ssa Donatella Ferri.

Art. 9 - Termine di conclusione del procedimento

La procedura di conferimento di incarico di prestazione d’opera intellettuale in oggetto si concluderà nel termine di 2 mesi decorrenti dal giorno di pubblicazione del presente avviso nel BUR.

Art. 10 - Tutela della privacy

I dati personali di cui ARPA E.R. verrà a conoscenza in applicazione delle procedure oggetto della Disciplina in materia di conferimento di incarichi di prestazione d’opera intellettuale, con contratti di lavoro autonomo presso ARPA E.R. approvata con deliberazione del Direttore generale 62/10, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al DLgs 196/03.

L’ informativa per il trattamento dei dati personali, costituisce Allegato B al presente avviso, ed è reperibile sul sito web di ARPA.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it