E-R | BUR

n. 164 del 30.11.2010 (Parte Seconda)

XHTML preview

Circolo Didattico Cattolica – Valutazione positiva, con limitazioni, dei progetti di servizio civile nazionale ai sensi del prontuario allegato al D.P.C.M. 9 novembre 2009

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina: 

1 la valutazione positiva del progetto di servizio civile nazionale: una scuola solidale presentato dall’ente: Circolo Didattico Cattolica con le seguenti limitazioni: 

- eliminazione della previsione dei criteri autonomi di selezione dei volontari, riportata alla voce 18. I criteri autonomi di selezione individuati dall’ente, infatti, risultano incompleti, pertanto potenzialmente non applicabili e passibili di eventuali ricorsi da parte degli interessati, in quanto:

~non è stata determinata la scala di valutazione col punteggio complessivo,

~non è stata determinata la scala di valutazione per ciascuna delle due parti in cui si articola la selezione predisposta dall’ente,

~non sono stati individuati i fattori che, nell’ambito delle due parti in cui si articola la selezione predisposta dall’ente, l’ente stesso intende valutare, né di conseguenza è stata determinata la scala di valutazione col punteggio attribuibile a ciascuno dei predetti fattori e il punteggio massimo ottenibile con le esperienze pregresse,

~non è stato definito il punteggio minimo utile per conseguire l’idoneità nella selezione di cui trattasi.

In tal modo non sono garantiti i principi di trasparenza, correttezza e imparzialità che l’ente deve comunque assicurare, trattandosi di progetto finanziato con risorse pubbliche. Si provvede, pertanto, a ripristinare i criteri contenuti nel decreto 11 giugno 2009 n. 173 “Elementi di valutazione e punteggi per la selezione dei volontari in SCN” adottato dal direttore dell’Ufficio nazionale per il servizio civile, alle cui previsioni l’ente dovrà attenersi nella selezione dei giovani da avviare al servizio civile nazionale nel progetto in esame; 

2 di inviare la presente determinazione all’ente interessato; 

3 di pubblicare, per estratto, il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna; 

4 di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al T.A.R. nei termini e nei modi previsti dalla legge 1034/71, come modificata dalla legge 205/00 o, in alternativa, è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nei termini e nei modi previsti dal DPR 1199/71, come modificato dalla legge 205/00.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it