E-R | BUR

n.359 del 30.11.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Adozione di atti deliberativi

Il Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino del Reno ha adottato nella seduta del 07 novembre 2016 i seguenti atti deliberativi: 

Delibera 3/1

- Adozione di “Variante ai Piani Stralcio del bacino idrografico del Fiume Reno finalizzata al coordinamento tra tali Piani e il Piano Gestione Rischio Alluvioni (PGRA)” - Integrazioni alle Norme e alle Tavole dei seguenti piani:

- Piano Stralcio per il bacino del torrente Samoggia - Aggiornamento 2007;

- Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico;

- Piano Stralcio per il sistema idraulico Navile - Savena Abbandonato;

- Piano Stralcio per il bacino del torrente Senio - Revisione generale.

Delibera 3/2

- Piano Stralcio per il bacino del Torrente Samoggia - aggiornamento 2007:

- V2 - Presa d'atto della non presentazione di osservazioni e conclusiva adozione di modifica, ex art. 24 comma 2, delle aree di Intervento del T. Lavino Ai/2a e Ai/2b (Tavola 2.23, “Zonizzazione dei Torrenti Lavino, Olivetta e Landa”, Titolo II - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica) nei Comuni di Bologna, Anzola dell’Emilia e Calderara di Reno, per adeguamento delle perimetrazioni a seguito dell’avvenuta realizzazione di un intervento programmato dal Piano Stralcio.

Delibera 3/3

- Piano Stralcio per il bacino del Torrente Samoggia - aggiornamento 2007 - Presa d'atto della non presentazione di osservazioni e conclusiva adozione delle modifiche:

- V3. perimetrazione di nuova “Area di Intervento”, ex art.17 c.3, relativa al T. Ghironda (Tavola 2.27, “Zonizzazione dei corsi d'acqua collinari tra T. Samoggia e T. Lavino”, Titolo II - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comune di Zola Predosa;

- V4. perimetrazione di nuove “Aree ad Alta Probabilità di Inondazione”, ex art.16, relative al T. Ghironda (Tavola 2.27, “Zonizzazione dei corsi d'acqua collinari tra T. Samoggia e T. Lavino”, Titolo II - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comune di Zola Predosa;

- V5. perimetrazione di nuove “Aree ad Alta Probabilità di Inondazione”, ex art.16, nell’abitato di Zola Predosa, relative al Torrente Lavino, (Tavola 2.22, “Zonizzazione dei Torrenti Lavino, Olivetta e Landa”, Titolo II - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comune di Zola Predosa.

Delibera 3/4

- Piano stralcio per l’assetto idrogeologico (PSAI) - Presa d'atto della non presentazione di osservazioni e conclusiva adozione delle modifiche:

- V6. modifica in ampliamento di “Aree ad Alta Probabilità di Inondazione” ex art.16, e di “Fasce di Pertinenza Fluviale” ex art. 18, relative al Fiume Reno (Tavole 2.16 e 2.17/m1 “Zonizzazione Fiume Reno”, Titolo II.1 Bacino del Fiume Reno- Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comune di Bologna;

- V7. perimetrazione di “Alveo Attivo” ex art. 15 e di “Fasce di Pertinenza Fluviale” ex art. 18 di un tratto di Torrente Setta (Tavole 2.39 e 2.40 “Zonizzazione Torrente Setta”, Titolo II.1 Bacino del Fiume Reno - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comuni di Castiglione dei Pepoli e Vernio;

- V8. modifica delle perimetrazioni di “Alveo Attivo” ex art. 15 e di “Fasce di Pertinenza Fluviale” ex art. 18 del Rio Toscanella. (Tavole RI.12/m1 e RI.14/m2 “Reticolo idrografico - Aree ad alta probabilità di inondazione - Aree per la realizzazione di interventi strutturali - Fasce di pertinenza fluviale”, Titolo II.3 Bacino del Torrente Sillaro - Rischio Idraulico e Assetto della Rete Idrografica), e relative misure di salvaguardia - Comune di Dozza.

Delibera 3/5

- Piano Stralcio per il l’Assetto Idrogeologico (PSAI):

- Presa d'atto della presentazione di osservazioni e conclusiva adozione della Modifica della Zonizzazione Aree a Rischio in Comune di Vergato - Scheda n. 71m1 “Vergato”, ai sensi dell’art. 5 c. 6 delle norme del Piano Stralcio per il l’Assetto Idrogeologico (PSAI).

Copia degli atti è depositata alla Segreteria dell’Autorità di Bacino del Reno - Regione Emilia-Romagna - Viale Silvani n. 6 - Bologna - dove può essere presa visione e richiesta copia ed è inoltre visibile sul sito web Copia degli atti è inoltre visibile sul sito web http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/suolo-bacino/chi-siamo/autorita-di-bacino/bacino-reno

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it