E-R | BUR

n.127 del 30.04.2014 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, ai sensi dell’art. 30, del DLgs 30 marzo 2001, n.165 e s.m.i., per procedura di mobilità volontaria, per la copertura di posti dei ruoli sanitario e tecnico presso l’Azienda USL di Modena

Il Direttore della Direzione Gestione e Sviluppo risorse umane, visto l’art. 30, del DLgs 165/01, come modificato dall’art. 49 del DLgs 150/09,in applicazione della decisione n. 224 del 9/4/2014, rende noto che questa Amministrazione intende selezionare possibili candidati, in servizio presso altre amministrazioni pubbliche, per l'eventuale copertura di posti, corrispondenti alle qualifiche del personale del Servizio Sanitario Nazionale identificate negli appositi ruoli regionali, e compatibili con la dotazione organica di questa Azienda, tramite mobilità volontaria, sia per l’area del Comparto sia per le aree della Dirigenza dei soli ruoli sanitario e tecnico.

Nel caso di personale dirigente, secondo quanto previsto dai relativi contratti collettivi nazionali di lavoro, il trasferimento comporta la perdita dell’eventuale incarico di direzione di struttura complessa.

Il presente avviso, da considerarsi meramente esplorativo, non vincola in alcun modo l'Amministrazione a procedere all'assunzione. L’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego ai sensi della L. 125/91. Il trattamento economico è quello previsto dai vigenti CCNL Comparto Sanità, oltre ad eventuale assegno per il nucleo familiare, la tredicesima mensilità nonché eventuali indennità specifiche legate al profilo professionale; il trattamento economico è soggetto alle ritenute di legge previdenziali, assistenziali e fiscali. 

Art. 1 - Requisiti per l’ammissione alla selezione

Per l’ammissione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • essere in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso una Pubblica Amministrazione;
  • essere inquadrato in categoria e profilo professionale equivalente a quelli previsti per i soli ruoli sanitario e tecnico delle aree contrattuali del Comparto e della Dirigenza del SSN e avere superato il relativo periodo di prova;
  • essere in possesso del titolo di studio richiesto dal profilo;
  • essere iscritto all’Ordine/Albo professionale richiesto eventualmente dal profilo;
  •  non aver riportato, nei due anni precedenti la data di scadenza del presente avviso, sanzioni disciplinari né aver procedimenti disciplinari per fatti che prevedono l’applicazione di sanzioni disciplinari;
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso;
  • possedere incondizionata idoneità psicofisica all’espletamento delle mansioni da svolgere.

Art. 2 - Contenuto, termini e modalità di presentazione delle domande di ammissione alla selezione

La domanda dovrà essere presentata in forma telematica connettendosi al seguente indirizzo http://www.ausl.mo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/8005 e compilando lo specifico modulo on line entro il termine perentorio del trentesimo giorno non festivo successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – IV serie.

Ai fini della presente selezione non verranno prese in considerazione le domande di mobilità già in possesso dell’Azienda. Pertanto tutti coloro che abbiano già presentato domanda di mobilità e siano tuttora interessati, dovranno presentare una nuova domanda secondo le indicazioni previste nel presente avviso.

L'Amministrazione non si assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni dell'indirizzo da parte dei concorrenti, oppure da mancata o tardiva comunicazione dei cambiamento del recapito indicato nella domanda, né per eventuali disguidi tecnici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Qualora il candidato portatore di handicap nella domanda faccia richiesta di particolari ausili dovrà produrre la certificazione comprovante la situazione di handicap accertata ai sensi art. 4 della L. 104/92 nel giorno fissato per il colloquio.

I candidati attraverso la procedura on-line dovranno allegare alla domanda, oltre alla copia digitale di un documento di riconoscimento legalmente valido, un dettagliato curriculum formativo-professionale, riferito in particolare modo alla posizione oggetto della domanda al fine di consentire una valutazione della professionalità posseduta.

Art. 3 - Cause di sospensione o revoca della procedura

L’Azienda si riserva la facoltà di sospendere o revocare in qualsiasi momento la presente procedura qualora, a suo giudizio, ne rilevasse la necessità o l'opportunità per ragioni di pubblico interesse. La presentazione della domanda non comporta alcun diritto all’assunzione da parte dei candidati, né fa sorgere alcun obbligo per l’Amministrazione di dar corso alla copertura dei posti di che trattasi mediante la citata procedura ex art. 30 D.Lgs. n. 165/01. La procedura è subordinata al preventivo espletamento della procedura di cui all’art. 34 bis del D.Lgs 165/01 è potrà altresì essere revocata in caso di assegnazione di personale ai sensi dell’art. 34 bis del D.Lgs 165/01. 

Art. 4 - Ammissione ed esclusione dei candidati 

Le domande così pervenute saranno esaminate dal Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane ai fini dell’accertamento dei requisiti di ammissibilità.

Non è sanabile e comporta l’esclusione automatica dalla selezione:

  1. la mancanza dei requisiti di ammissione alla selezione in oggetto;
  2. l’omissione nella domanda del cognome, nome, residenza o domicilio del concorrente;
  3. la presentazione della domanda stessa oltre il termine stabilito dal bando;
  4. l’omissione, in allegato alla domanda, della copia digitale del proprio documento d’identità;

L’accertamento del reale possesso dei requisiti dichiarati dai candidati verrà effettuato prima di procedere alla mobilità.

Le dichiarazioni mendaci e la falsità in atti comportano responsabilità penale ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/00. L’Amministrazione procederà comunque alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria per le sanzioni penali previste.

In caso di sopravvenuta assunzione l’Amministrazione applicherà l’art. 55-quater del DLgs 165/01.

L’interessato decadrà comunque, ai sensi dell’art. 75 DPR 445/00, da tutti i benefici conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera. 

Art. 5 - Criteri di valutazione 

Le domande pervenute saranno esaminate dall’Azienda sulla base dei seguenti criteri:

  • preparazione culturale e esperienza professionale specifica maturata in relazione ai posti da ricoprire;
  • titolo di studio posseduto ed ulteriori titoli di studio, specializzazioni, master, percorsi formativi specifici inerenti i posti da ricoprire;

Prima dell’indizione di ogni procedura concorsuale, l’Azienda, anche ai fini dell’espressione del parere di cui all’articolo 30 del DLgs 165/01 e s.m.i., da parte dei dirigenti responsabili dei servizi e degli uffici cui il personale sarà assegnato, si riserva la facoltà di convocare i candidati, che sono ritenuti idonei sulla base dei criteri sopra esplicitati, ad un colloquio finalizzato all’approfondimento delle competenze e delle attitudini personali rispetto ai posti da ricoprire nonché delle professionalità più idonee a ricoprire le specifiche posizioni lavorative vacanti.

Il giorno e l’ora del colloquio saranno comunicati ai candidati mediante pubblicazione con valore di notifica sul sito internet istituzionale dell’Azienda il primo lunedì lavorativo di ogni mese, con un preavviso di almeno 15 giorni.

I candidati si dovranno presentare muniti di un valido documento di riconoscimento. La mancata presentazione al colloquio equivale a rinuncia alla procedura di mobilità. Il colloquio potrà riguardare gli aspetti professionali della posizione oggetto della mobilità, l'esperienza lavorativa attuale, le motivazioni al trasferimento, la professionalità acquisita, altre competenze del candidato.

L’Azienda si riserva la più ampia autonomia discrezionale nella valutazione dei candidati e nella verifica della corrispondenza delle professionalità possedute con le caratteristiche del posto da ricoprire. Tale autonomia è esercitabile anche mediante la non individuazione di soggetti idonei.

Si riserva inoltre la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di revocare, sospendere o prorogare la mobilità di cui al presente bando.

Art. 6 - Avvio mobilità

Al termine dei colloqui, verranno individuati eventuali candidati idonei per i quali attivare la procedura di mobilità sulla base delle valutazioni espresse. La presente procedura non determina la redazione di alcuna graduatoria di merito comparativo.

Gli esiti della presente procedura potranno essere tenuti in evidenza, sino all’emissione del successivo bando di mobilità da parte dell’Azienda, anche per eventuali e ulteriori posti a tempo indeterminato di analoga professionalità e inquadramento.

L’eventuale assunzione dei candidati prescelti è subordinata al rilascio del nulla osta da parte dell’Amministrazione di appartenenza, con le modalità e nei termini previsti dalla vigente legislazione e dalla contrattazione collettiva.

L’Azienda si riserva la facoltà di non procedere all’assunzione stessa qualora i termini del trasferimento risultino incompatibili con le proprie esigenze. Il rapporto di lavoro sarà perfezionato da apposito Contratto Individuale di Lavoro.

Art. 7 - Privacy

Ai sensi dell’art. 13 del DLgs 30/6/2003 n. 196 i dati forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda per le finalità di gestione della Selezione in argomento e dell’eventuale assunzione in servizio, nel rispetto degli obblighi di sicurezza e riservatezza ivi previsti.

Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione al presente concorso, pena l’esclusione dallo stesso. I candidati godono dei diritti di cui all’art. 13 del citato DLgs 196/03, tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano. Ai candidati è riconosciuta la facoltà di accedere agli atti del procedimento selettivo in argomento.

Per quanto non espressamente previsto nel presente Bando si rinvia alla normativa ed ai principi generali vigenti in materia nelle Pubbliche amministrazioni.

Per eventuali chiarimenti e informazioni gli interessati possono rivolgersi al Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Azienda USL di Modena tramite il seguente indirizzo di posta elettronica concorsionline@ausl.mo.it ) 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it