E-R | BUR

n.212 del 13.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Oggetto: provvedimento di verifica (screening) relativa al progetto di conferimento di rifiuti presso la discarica di Monte Ardone sita in loc. Monte Ardone in comune di Fornovo diTtaro (PR) finalizzata al raggiungimento della morfologia finale approvata con D.D. 1177 del 17/03/2005, proposto da Palladio Team Fornovo S.r.l.

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

 delibera:

a) per quanto di competenza e fatti salvi i diritti di terzi di assoggettare, ai sensi dell’art. 10, comma 2 della legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, alla successiva fase di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) il progetto di conferimento di rifiuti finalizzato al raggiungimento della morfologia finale approvata con D.D. 1177 del 17/03/2005 della discarica di Monte Ardone, in Comune di Fornovo di Taro, Provincia di Parma, proposto dal gestore Palladio Team Fornovo S.r.l., per le seguenti motivazioni:

  • criticità di conoscenza in termini di stabilità complessiva che non consente di escludere possibili impatti negativi e significativi diretti e/o indiretti sull'ambiente, permangono, infatti, elementi di non completezza tecnico-documentale per la materia sismica, che anche in questo caso risultano fondamentali per una valutazione complessiva dei possibili impatti del progetto sull’ambiente e territorio circostante, considerata l’importanza dell’opera;
  • non sono risultati sufficienti gli approfondimenti documentali e le indispensabili valutazioni tecnico-gestionali per quanto riguarda la problematica circa la viabilità di accesso all'impianto; restano, pertanto, invariate le incertezze a causa di una mancanza di sicurezza circa le criticità presenti nel tratto interessato dal passaggio dei mezzi d'opera; in particolare si sottolinea che, senza una certa, sicura e continuativa fruibilità della viabilità d’accesso, i rischi che potrebbero verificarsi sull’ambiente e il territorio circostante se si fosse impediti al raggiungimento del sito, sono da ritenersi non trascurabili, anche alla luce del protrarsi di altri due anni dell’attività di discarica;
  • occorre approfondire, con elementi di maggior dettaglio, il reale fabbisogno, su scala regionale, di ulteriore trattamento rispetto a quello stimato dal Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti (approvato con Deliberazione della Assemblea Legislativa n. 67/2016) ai capitoli 9 e 12 ai sensi di quanto previsto dall’art. 18, comma 3, delle sue Norme Tecniche di Attuazione in considerazione del fatto che il citato PRGR rileva un sostanziale equilibrio anche con riferimento ai rifiuti speciali prodotti sul territorio regionale e quindi occorre dimostrare tale eventuale ulteriore fabbisogno;

b) di determinare le spese per l’istruttoria relativa alla procedura predetta a carico del proponente in euro 500,00 ai sensi dell’articolo 28 della L.R. 9/1999 e della D.G.R. 1238/2002, importo correttamente versato alla Provincia di Parma all'avvio del procedimento;

c) di trasmettere la presente delibera alla ditta proponente Palladio Team Fornovo S.r.L., al Comune di Fornovo di Taro, AUSL di Parma, Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile - Servizio Area Affluenti Po, U.N.M.I.G., Comando Provinciale di Parma Vigili del Fuoco, Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno, Montagna 2000 S.p.A.;

d) di pubblicare per estratto, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. 9/99, il presente partito di deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;

e) di pubblicare integralmente sul sito web della Regione Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3, della L.R. 9/99, il presente provvedimento di verifica (screening).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it