E-R | BUR

n.104 del 06.05.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Deposito del SIA e del relativo progetto definitivo per la procedura di VIA relativi al progetto di realizzazione delle discariche per rifiuti pericolosi e non pericolosi 4° stralcio bis, 4° stralcio ter e 5° stralcio, presentato da HERAmbiente SpA

Si avvisa che, ai sensi della L.R. 18/5/1999, n. 9 e del decreto legislativo n. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni, sono stati depositati presso l’autorità competente Provincia di Ravenna, Ufficio VIA, Settore Ambiente e Territorio, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, il SIA, il relativo progetto definitivo e tutti gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA comprensiva di Autorizzazione integrata ambientale (AIA) relativi al progetto di realizzazione delle discariche per rifiuti pericolosi e non pericolosi 4° stralcio bis, 4° stralcio ter e 5° stralcio, localizzate presso il Comparto Impianti in Strada Statale "Romea" n. 309 (km 2,6) a Ravenna, presentato da HERAmbiente spa, avente sede legale in V.le Carlo Berti Pichat 2/4, Bologna.

Il progetto appartiene alla categoria A.2.22) "Ogni modifica o estensione dei progetti elencati nel presente allegato, ove la modifica o l’estensione di per sé sono conformi agli eventuali limiti stabiliti nel presente allegato", in quanto trattasi di modifica con ampliamento di impianti ricadenti ai punti A.2.3) "Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti pericolosi, mediante operazioni di cui all'allegato B, lettere D1, D5, D9, D10 e D11 e all'allegato C, lettera R1, della parte quarta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) e A.2.6) "Discariche di rifiuti urbani non pericolosi con capacità complessiva superiore a 100.000 mc (operazioni di cui all'allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006); discariche di rifiuti speciali non pericolosi (operazioni di cui all'allegato B, lettere D1 e D5, della parte quarta del decreto legislativo n. 152 del 2006), ad esclusione delle discariche per inerti con capacità complessiva sino a 100.000 mc" dell’allegato A.2 della legge regionale n. 9/1999.

Il progetto interessa il territorio (in relazione sia alla localizzazione degli impianti, opere o interventi principali ed agli eventuali cantieri o interventi correlati sia ai connessi impatti ambientali attesi) del comune di Ravenna e della provincia di Ravenna.

Il progetto prevede la realizzazione di tre stralci di discarica, in successione temporale, con le seguenti caratteristiche: 4° stralcio bis con volumetria di 84.500 mc e capacità di smaltimento di 131.200 t, 4° stralcio ter con volumetria di 170.000 mc e capacità di smaltimento di 264.000 t, 5° stralcio con volumetria di 163.500 mc e capacità di smaltimento di 183.200 t di rifiuti non pericolosi e 79.200 t di rifiuti pericolosi.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di opere di regimazione delle acque meteoriche di dilavamento ed una linea in media tensione a 15 kV in cavo multipolare interrato a servizio delle stesse.

Si avvisa che la Valutazione d’impatto ambientale, se positivamente conclusa, comprenderà e/o sostituirà le seguenti autorizzazioni richieste dal proponente: modifica sostanziale di AIA ai sensi dell'art. 29-nonies, comma 2, del Dlgs n. 152/2006 relativa all'esistente discarica per rifiuti pericolosi e non pericolosi gestita da HERAmbiente spa, autorizzazione paesaggistica ai sensi del Dlgs n. 42/2004 del Comune di Ravenna, permesso di costruire del Comune di Ravenna, autorizzazione sismica ai sensi della L.R. n. 19/2008 (per il solo corpo discarica) del Comune di Ravenna, valutazione d'incidenza ai sensi della D.G.R. n. 1191/2007 di competenza della Provincia di Ravenna ed ogni altra intesa, concessione, autorizzazione, licenza, parere, nullaosta ed assenso comunque denominato necessario per la realizzazione del progetto in base alla vigente normativa.

Con la presente pubblicazione si ottempera pertanto anche a quanto previsto dalla L.R. n. 10/1993 relativamente all'autorizzazione alla costruzione ed esercizio di linee ed impianti elettrici per l'elettrodotto a media tensione (15 kV) più sopra specificato, la quale comporterà, se necessario, ai sensi dell'articolo 2-bis, comma 3, della L.R. n. 10/1993 e s.m.i. variante urbanistica al POC o, in via transitoria, al PRG del Comune di Ravenna.

I soggetti interessati possono prendere visione del SIA e del relativo progetto su supporto cartaceo, presso la sede dell’autorità competente Provincia di Ravenna, Ufficio VIA, Settore Ambiente e Territorio in Piazza Caduti per la Libertà n. 2 - 48121 Ravenna (previo appuntamento) e presso la sede del Comune interessato di Ravenna, Piazzale Farini n. 21, Ravenna e presso la sede della Regione Emilia-Romagna, Ufficio Valutazione Impatti e Relazione Stato Ambiente sita in Viale della Fiera n. 8, Bologna. È inoltre possibile prendere visione collegandosi al sito web della Provincia di Ravenna: www.provincia.ra.it/Argomenti/Ambiente/VIA-e-screening/VIA-in-corso.

Il SIA ed il relativo progetto definitivo, prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso sul bollettino ufficiale telematico della Regione. Entro lo stesso termine di 60 (sessanta) giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, della legge regionale n. 9/1999, può presentare osservazioni all’autorità competente: Provincia di Ravenna, Ufficio VIA Settore Ambiente e Territorio, al seguente indirizzo: Piazza Caduti per la Libertà n. 2 - 48121Ravenna.

Si precisa infine che la pubblicazione assolve anche agli obblighi di deposito e pubblicizzazione dovuti per la procedura di AIA ai sensi del decreto legislativo n. 152/2006.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it