E-R | BUR

n. 113 del 04.07.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dello schema di avviso pubblico relativo alla manifestazione di interesse per la partecipazione a delle giornate divulgative sulle innovazioni tecnologiche per il conseguimento di obiettivi di risparmio energetico e sviluppo di fonti rinnovabili di particolare interesse per le Amministrazioni pubbliche

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visti:

- la direttiva 2002/91/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16 dicembre 2002 sul rendimento energetico nell'edilizia;

- la direttiva 2004/8/CE del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 febbraio 2004 sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell'energia;

- la direttiva 2006/32/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 aprile 2006 concernente l’efficienza negli usi finali dell’energia e i servizi energetici;

- la direttiva 2009/28/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 aprile 2009 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE;

- il Decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 recante “Attuazione della Direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia”;

- il Decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20 recante “Attuazione della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell'energia, nonché modifica alla direttiva 92/42/CEE”;

- il Decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115 recante “Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici”;

- il Decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 recante “Attuazione della direttiva 2009/28/Ce sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/Ce e 2003/30/Ce”;

- il Decreto del Ministro dello Sviluppo economico 5 maggio 2011 recante “Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici”;

- il Decreto del Ministro dello Sviluppo economico 4 agosto 2011 recante “Integrazioni al DLgs 8 febbraio 2007, n. 20, di attuazione della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione”, ed il Decreto del Ministro dello Sviluppo economico 5 settembre 2011 recante “Definizione del nuovo regime di sostegno per la cogenerazione ad alto rendimento”;

- la delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas 27 ottobre 2011, EEN 9/11, recante “Aggiornamento, mediante sostituzione dell’Allegato A alla deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 18 settembre 2003, 103/03 e successive modifiche ed integrazioni, in materia di Linee guida per la preparazione, esecuzione e valutazione dei progetti di cui all'articolo 5, comma 1, dei decreti ministeriali 20 luglio 2004 e s.m.i. e per la definizione dei criteri e delle modalità per il rilascio dei titoli di efficienza energetica”;

- il Decreto del Ministro dello Sviluppo economico 15 marzo 2012 recante “Definizione e qualificazione degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili e definizione delle modalità di gestione dei casi di mancato raggiungimento degli obiettivi da parte delle regioni e delle provincie autonome (c.d. burden sharing)”;

- la Legge regionale 23 dicembre 2004, n. 26 recante “Disciplina della programmazione energetica territoriale ed altre disposizioni in materia di energia”;

- la Deliberazione dell’Assemblea legislativa 14 novembre 2007, n. 141 recante “Approvazione del Piano Energetico Regionale”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa 4 marzo 2008, n. 156 recante “Approvazione atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici” e s.m.i.;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa regionale 26 luglio 2011, n. 50 recante approvazione del “Secondo Piano triennale di attuazione del Piano energetico regionale 2011-2013”;

Richiamate in particolare le parti della direttiva 2006/32/CE citata nelle quali si stabilisce che gli Stati membri:

1) elaborano programmi e promuovono misure per il miglioramento della efficienza energetica, efficaci sotto il profilo dei costi-benefici;

2) assicurano che il settore pubblico svolga un ruolo esemplare per quello che riguarda i propri consumi energetici, prestando attenzione agli investimenti e alle altre spese di gestione, manutenzione, acquisto di beni e servizi, applicando il criterio di efficienza energetica in ogni procedura di aggiudicazione di appalti pubblici rilevanti dal punto di vista energetico;

3) promuovono, all’opportuno livello di governo e di amministrazione, la formulazione di provvedimenti legislativi e regolamentari, la conclusione di accordi volontari, lo sviluppo e l’applicazione di strumenti orientati al mercato quali i certificati bianchi, volti ad incentivare gli utenti finali verso comportamenti ed investimenti energeticamente efficienti e a promuovere l’offerta di servizi energetici così come declinati nella direttiva medesima;

Premesso che:

- in attuazione dell’art. 9, comma 1 della Legge regionale n. 26/04 il Piano triennale di attuazione del PER 2011-2013 (nel seguito PTA 2011-2013) è stato approvato con la citata Deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 50/2011;

- il PTA 2011-2013 si articola in 8 assi di intervento, articolati a loro volta in 35 misure di attuazione degli stessi;

- in particolare, nell’ambito degli assi di intervento del PTA 2011-2013 trovano collocazione:

  • l’Asse 7 “Programmazione locale, informazione e comunicazione”;
  • l’Asse 8 “Assistenza Tecnica e Partenariato”;

- nell’ambito dell’Asse 7 è presente, tra le altre, la seguente Misura di attuazione:

  • Misura 7.4 “Comunicazione e promozione”, nell’ambito della quale si prevede la “Realizzazione di interventi per la divulgazione delle opportunità previste dal Piano di Attuazione per la sensibilizzazione in relazione agli obiettivi preposti al Piano”;

- nell’ambito dell’Asse 8 è presente, tra le altre, la seguente Misura di attuazione:

  • Misura 8.3 “Sviluppo di protocolli, intese, convenzioni con soggetti terzi”, nell’ambito della quale si prevede la “Predisposizione e approvazione di accordi di collaborazione, intese, convenzioni con soggetti pubblici, associazioni imprenditoriali, soggetti privati di comprovata esperienza nel campo della promozione dell’efficienza energetica e dello sviluppo delle FER”;

Considerato che gli obiettivi contenuti negli Assi e nelle Misure di attuazione sopra indicati sono perseguiti anche attraverso il coinvolgimento di “operatori economici” che nell’ambito delle proprie attività realizzano servizi/prodotti innovativi rivolti al miglioramento della efficienza energetica del patrimonio edilizio ed impiantistico, alla produzione di energia attraverso l’impiego delle fonti rinnovabili, allo sviluppo di impianti di cogenerazione ad alto rendimento e di reti ed impianti energetici di interesse collettivo e, più in generale, alla razionalizzazione energetica dei sistemi edilizi ed urbani, in conformità agli obiettivi e agli indirizzi del Piano Energetico Regionale;

Ritenuto opportuno con il presente provvedimento:

- dare attuazione alle sopra citate Misure 7.4 e 8.3 del Piano triennale di attuazione del PER 2011-2013, organizzando una o più giornate di presentazione degli “operatori economici” con l’obiettivo di promuovere la conoscenza da parte degli Enti Locali delle opportunità offerte dal mercato dei servizi energetici e di fornitura di altre misure di miglioramento dell'efficienza energetica;

- invitare, a tale fine, gli “operatori economici” (comprese le relative forme associative o consortili), a presentare pubblicamente nell’ambito di tali giornate le proprie proposte in merito a servizi/prodotti innovativi rivolti al miglioramento della efficienza energetica del patrimonio edilizio ed impiantistico, alla produzione di energia attraverso l’impiego delle fonti rinnovabili, allo sviluppo di impianti di cogenerazione ad alto rendimento e di reti ed impianti energetici di interesse collettivo e, più in generale, alla razionalizzazione energetica dei sistemi edilizi ed urbani;

- approvare l’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, contenente lo schema di avviso pubblico che regola le modalità di presentazione delle manifestazioni di interesse da parte degli “operatori economici” di cui al precedente alinea a partecipare alle giornate di presentazione promosse dalla Regione;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Richiamate le seguenti deliberazioni:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07”;

- 1950/10 avente ad oggetto “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione generale Attività produttive, Commercio e Turismo e della Direzione generale Agricoltura”;

- 2060/10 avente ad oggetto “Rinnovo incarichi ai Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

Dato atto del parere allegato alla presente deliberazione;

Su proposta dell’Assessore alle Attività Produttive, Piano Energetico e Sviluppo Sostenibile, Economia Verde, Edilizia, Autorizzazione Unica Integrata;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1. di promuovere l’organizzazione di una o più giornate di presentazione degli “operatori economici” attivi sul territorio regionale, al fine di portare a conoscenza degli Enti locali le opportunità offerte dal mercato dei servizi energetici e di fornitura di altre misure di miglioramento dell'efficienza energetica;

2. di promuovere la partecipazione degli “operatori economici” (comprese le relative forme associative o consortili), alle giornate di presentazione di cui al precedente punto, dando loro la possibilità di presentare agli Enti Locali le proprie proposte in merito a servizi/prodotti innovativi rivolti al miglioramento della efficienza energetica del patrimonio edilizio ed impiantistico, alla produzione di energia attraverso l’impiego delle fonti rinnovabili, allo sviluppo di impianti di cogenerazione ad alto rendimento e di reti ed impianti energetici di interesse collettivo e, più in generale, alla razionalizzazione energetica dei sistemi edilizi ed urbani;

3. di approvare, per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate, l’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, contenente lo schema di avviso pubblico che regola le modalità di presentazione delle manifestazioni di interesse da parte degli “operatori economici” interessati a partecipare alle giornate di presentazione di cui ai punti precedenti, promosse dalla Regione;

4. di invitare gli “operatori economici” a formulare le relative proposte, dando mandato al Direttore Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo della Regione Emilia-Romagna di individuare e attivare le forme più opportune di divulgazione dell’invito, nonché di realizzazione delle giornate di presentazione di cui al precedente punto 1);

5. di pubblicare il presente avviso pubblico nel Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna e sul sito http://imprese.regione.emilia-romagna.it/energia.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it