E-R | BUR

n. 127 del 18.07.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Esito della procedura di valutazione di impatto ambientale - L.R. 9/99 e DLgs 152/06 - Progetto di impianto per la produzione di energia elettrica e termica dalla combustione di biomasse di origine animale da localizzare presso l’esistente stabilimento Inalca di Via Spilamberto n. 30/c, Comune di Castelvetro di Modena (MO) – Proponente: INALCA SpA

La Provincia di Modena, autorità competente per il procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto denominato “impianto per la produzione di energia elettrica e termica dalla combustione di biomasse di origine animale”, da localizzare presso l’esistente stabilimento Inalca di Via Spilamberto n.30/c, Comune di Castelvetro di Modena (MO), comunica quanto segue, ai sensi dell’art. 16 della LR. 9/99. Con la deliberazione n. 208 del 26/6/2012: ad unanimità di voti favorevoli, espressi nelle forme di legge,

LA GIUNTA DELLA PROVINCIA DI MODENA

delibera:

1) di esprimere la Valutazione d’impatto ambientale positiva, ai sensi dell’art. 16 della L.R. 9/99, del progetto denominato “impianto per la produzione di energia elettrica e termica dalla combustione di biomasse di origine animale”, per la sola parte inerente la “sezione di rendering dedicata al trattamento di sottoprodotti di origine animale di Cat. 1 ex Reg. CE. 1069/09, della potenzialità massima di 84 t/g” da realizzare presso l’esistente stabilimento INALCA SpA in comune di Castelvetro di Modena, in Via Spilamberto n.30/c, nonché delle relative opere connesse necessarie al suo funzionamento descritte nel progetto composto dagli elaborati elencati al paragrafo 6.1. Elenco Elaborati del Rapporto Ambientale, a condizione che siano rispettate le prescrizioni definite nei paragrafi 2.C, 3.C, 4.C e 5.B. del Rapporto Ambientale, nonché nell’Autorizzazione Integrata Ambientale (Det. n. 231/12), allegati all’atto deliberativo a costituirne parte integrante e sostanziale;

2) di stabilire che, ai sensi dell’art. 17 L.R. 9/99, la valutazione d’impatto ambientale comprende e sostituisce i seguenti atti:

  • Pronuncia di compatibilità ambientale, ai sensi del Titolo III della L.R. 9/99 (Provincia di Modena);
  • Parere sulla procedura di VIA, ai sensi della L.R. 9/99, (Comune di Castelvetro di Modena);
  • Modifica sostanziale all’Autorizzazione Integrata Ambientale Dlgs. 152/2006 (Provincia di Modena) - Allegato 2;
  • Pre-Valutazione d’Incidenza, DGR 1191/07 (Provincia di Modena);
  • Autorizzazione Paesaggistica, DLgs 42/04 (Comune di Castelvetro, Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici);

3) di stabilire, ai sensi dell’art. 17, comma 7, L.R. 9/99, che l’efficacia temporale della Valutazione d’Impatto Ambientale è fissata in anni cinque. Trascorso detto periodo, salvo proroga concessa, su istanza del proponente, dall’autorità competente, la procedura di VIA deve essere reiterata;

4) di confermare che a seguito del rilascio della VIA positiva, le autorizzazioni, i pareri ed i nulla osta mancanti, necessari alla realizzazione ed esercizio dell’impianto di rendering potranno essere richiesti e rilasciati, nel rispetto delle conclusioni e delle prescrizioni stabilite nel presente atto deliberativo;

5) di dare atto che alla scadenza dell’AIA, qualora non siano realizzate varianti al progetto, il rinnovo può essere richiesto direttamente all’Ente/Servizio competente;

6) di invitare la società INALCA SpA a ritirare il presente atto e copia completa degli elaborati progettuali debitamente timbrati e vistati;

7) di rendere noto il presente atto ai componenti della Conferenza dei Servizi, ad ENEL Distribuzione Spa, alla Regione Emilia-Romagna e all’Agenzia delle Dogane, al fine di permettere lo svolgimento delle attività ed i controlli di rispettiva competenza;

8) di rendere noto il presente atto ai Comuni di Castelnuovo Rangone e Spilamberto;

9) di stabilire che il presente atto deliberativo sia pubblicato, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e per intero sul sito web della Provincia;

10) di dare atto che poiché l’espressione di VIA positiva è riferita al solo impianto di rendering, non sussistono i presupposti per il proseguimento della procedura unica di cui all’art. 12 del DLgs 387/03;

11) di confermare le spese istruttorie della procedura di valutazione di impatto ambientale a carico del proponente in misura dello 0,04% del costo di realizzazione del progetto, per un importo di Euro 3.914,00;

12) di stabilire che il presente atto autorizzativo viene rilasciata fatti salvi eventuali diritti di terzi;

13) di informare che contro il presente provvedimento può essere presentato ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale entro sessanta (60) giorni, nonché ricorso straordinario al Capo dello Stato entro centoventi (120) giorni; entrambi i termini decorrono dalla comunicazione dell’atto deliberativo all’interessato;

14) di rendere il presente atto immediatamente eseguibile.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it