E-R | BUR

n.296 del 18.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Annullamento del numero di repertorio regionale n. 72889/2015 assegnato ad un certificato di qualifica professionale IEFP

IL RESPONSABILE

Viste le leggi regionali:

  • n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii in particolare l’art. 5 comma 2 che stabilisce quanto segue: “Titolari del potere di riconoscimento e certificazione sono i soggetti formativi del sistema. Gli organismi di formazione professionale accreditati trasmettono al sistema informativo regionale, di cui all'articolo 16, le certificazioni rilasciate al fine della costituzione del relativo repertorio”
  • n.5 del 30 giugno 2011, “Disciplina del sistema regionale dell'istruzione e formazione professionale” e ss.mm.ii in particolare l’art. 4 comma 3 che stabilisce quanto segue:“La certificazione delle qualifiche e dei diplomi del sistema regionale dell'istruzione e formazione professionale avviene in coerenza con gli strumenti di certificazione e formalizzazione delle competenze adottati dalla Regione, oltre che nel rispetto della disciplina nazionale”

Visti altresì:

  • Accordo fra Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Assessorato alla Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di percorsi di IeFP nei corsi serali degli Istituti Professionali per il raggiungimento di qualifica triennale del repertorio nazionale secondo l’Accordo Stato-Regioni del 27 luglio 2011 e successive modificazioni del 27/01/2014;
  • Accordo tra Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna in attuazione delle Linee guida per gli organici raccordi tra i percorsi quinquennali IP e i percorsi di IeFP del 25 gennaio 2012;
  • Accordo tra Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna per la prima attuazione delle Linee guida per gli organici raccordi tra i percorsi quinquennali IP e i percorsi IeFP dell’8 marzo 2011;

che definiscono i requisiti delle persone che possono accedere ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale per acquisirne le relative attestazioni finali;

Visti altresì gli atti della Regione:

  • DGR.739/2013 “Modifiche e integrazioni al sistema regionale di Formalizzazione e Certificazione delle competenze di cui alla DGR 530/2006”;
  • la determinazione dirigenziale n.7185 del 28/05/2014 “Precisazioni e indicazioni operative per l’applicazione, in ambito di IeFP, del Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle competenze” che stabiliscono le attività attese dai singoli ruoli previsti dal Sistema regionale di formalizzazione e certificazione in particolare dal Responsabile della formalizzazione e certificazione;

Preso atto che con PG. 2015.0642404 del 8/9/2015 è stata segnalata al Servizio regionale competente una irregolarità all’interno dell’Operazione Rif.PA 2012-1610/MO Progetto 2, in particolare l’ammissione di un candidato al Servizio di Formalizzazione e Certificazione delle competenze nell’ambito di un percorso di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP);

Preso atto che il candidato ha portato, quali evidenze utili per l’erogazione del Servizio SRFC, documenti non coerenti con quelli previsti dagli atti citati e che ciò nonostante è stato ammesso alle prove d’esame progettate dalla commissione identificata dal numero Id 15011 conseguendo il Certificato di qualifica IeFP per “Operatore dell’autoriparazione” con Repertorio regionale numero 72889/2015;

Preso atto che con PG. 2015.0770338 del 20/10/2015 l’Ente diocesano per la salvezza e la educazione della gioventù (Cod. 605), in qualità di soggetto certificatore, ha comunicato e motivato al Servizio Formazione Professionale la non validità del titolo rilasciato ha provveduto al suo ritiro;

Preso atto inoltre che l’Ente diocesano per la salvezza e la educazione della gioventù (Cod. 605) ha restituito alla Regione Emilia-Romagna il suddetto certificato in originale;

Ritenuto necessario pertanto procedere con l’annullamento del numero di Repertorio 72889/2015 assegnato a tale certificato di qualifica professionale;

Valutato inoltre necessario aggiornare le informazioni registrate nel Repertorio regionale all’interno del Sistema Informativo della Formazione - SIFER - mantenendo memorizzate nel “data base” tutte le informazioni ad oggi presenti ed evidenziate con la dicitura “Annullato” seguita dalle motivazioni;

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 57 del 26/1/2015 “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;
  • n. 1663/2006 concernente "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";
  • n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;
  • n. 1377/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni Generali”, così come rettifica dalla deliberazione di G.R. n. 1950/2010;
  • n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;
  • n.1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un servizio della direzione generale cultura, formazione e lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale”;
  • n. 221/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;
  • n. 258/2015 “Contratti individuali di lavoro stipulati ai sensi dell'art. 18 L.R. n. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza”;
  • n. 335/2015 “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell'ambito delle Direzioni Generali - Agenzie - Istituto”;

Richiamata altresì la determinazione dirigenziale n.3438/2015 ad oggetto “Conferimento e proroga incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

  • n. 905/2015 “Contratti individuali di lavoro stipulati ai sensi dell'art. 18 L.R. n. 43/2001. Proroga dei termini di scadenza ai sensi dell’art. 13 comma 5 della L.R. n. 2/2015”;

Richiamata altresì la determinazione dirigenziale n.8973/2015 ad oggetto “Proroga degli incarichi dirigenziali nell’ambito della Direzione Generale Cultura, Formazione e Lavoro”;

Attestata, ai sensi della Delibera di Giunta n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità del presente atto;

determina:

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate

  1. di dare atto che il Certificato di qualifica professionale IeFP per “Operatore dell’autoriparazione” con Repertorio regionale numero 72889/2015, conseguito all’interno del Servizio di Formalizzazione e Certificazione dell’Operazione Rif.Pa 2012-1610/MO, è stato dichiarato non valido dal soggetto titolare del rilascio Ente diocesano per la salvezza e la educazione della gioventù (Cod. 605);
  2. di annullare il numero di Repertorio Regionale n. 72889/2015 assegnato al Certificato di qualifica professionale;
  3. di disporre l’aggiornamento delle informazioni registrate nel Repertorio regionale all’interno del Sistema Informativo della Formazione - SIFER - mantenendo memorizzate nel “data base” tutte le informazioni ad oggi presenti ed evidenziate con la dicitura “Annullato” seguita dalle motivazioni;
  4. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it. 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it