E-R | BUR

n.17 del 25.01.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedure in materia di Valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9 Titolo II – Procedura di Verifica (screening) relativa al progetto denominato progetto di incremento delle superfici impegnate per lo stoccaggio di materie prime e prodotto finito presso lo stabilimento Carra Mangimi S.p.A., sito in Via Alessandrini 4 nel comune di Sorbolo (PR), fraz. Bogolese

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi della Titolo II della Legge Regionale 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l’effettuazione della procedura verifica(screening) relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione del progetto: di incremento delle superfici impegnate per lo stoccaggio di materie prime e prodotto finito presso lo stabilimento Carra Mangimi SpA, sito in via Alessandrini 4, nel Comune di Sorbolo (PR), Fraz. Bogolese;
  • Proponente: Carra Mangimi SpA;
  • Localizzato in Comune di Sorbolo, nella Provincia di Parma.

Il progetto appartiene alla categoria, di cui agli Allegati A e B alla LR 9/1999: B.2.68: “Modifiche o estensioni di progetti di cui all’allegato A.2 o all’allegato B.2 già autorizzati, realizzati o in fase di realizzazione, che possono avere notevoli ripercussioni negative sull’ambiente (modifica o estensione non inclusa nell’allegato A.2)”, in quanto modifica di impianto esistente rientrante nella categoria, B.2.37 “Molitura dei cereali, industria dei prodotti amidacei, industria dei prodotti alimentari per zootecnia che superino 5.000 mq di superficie impegnata o 50.000 mc di volume”.

L’intervento prevede l’incremento delle aree impegnate adibite allo stoccaggio della materia prima e del prodotto finito. La superficie complessivamente impegnata sarà di circa 5.150 mq con un volume complessivo di circa 56.500 mc.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica di assoggettabilità a VIA (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna (https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati depositati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna;
  • Unione Bassa Est Parmense - sportello SUAP - Piazza Libertà n. 1 - 43058 Sorbolo (PR).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4 della LR 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità Competente Regione Emilia-Romagna, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it o via posta ordinaria all’indirizzo: Servizio VIPSA, Viale della Fiera n. 8 - 40127 Bologna.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla struttura preposta alle Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE competente al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: aoopr@cert.arpa.emr.it o via posta ordinaria all’indirizzo: Piazzale della Pace n. 1 - 43121 Parma.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it