E-R | BUR

n.21 del 01.02.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Trasferimento alle Aziende Sanitarie regionali di quote relative al finanziamento del SSR di esercizi pregressi

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamata la propria deliberazione n. 441 del 31 marzo 2008, “Provvedimenti in ordine al finanziamento della spesa sanitaria regionale per l’anno 2007 e per la predisposizione dei bilanci d’esercizio delle Aziende sanitarie” ed, in particolare, il punto 1) del dispositivo che ha ridefinito le risorse finanziarie destinate alla sanità regionale per l’anno 2007, così costituite:

- Euro 6.757.044.171,00, quale riparto a favore della Regione Emilia-Romagna delle disponibilità finanziarie complessive del Servizio Sanitario Nazionale, come da deliberazione CIPE n. 97 del 28 settembre 2007,

- Euro 95.590.408,00, a finanziamento degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale previsti dal Piano Sanitario Nazionale 2006-2008, come da deliberazione CIPE n. 114 del 9 novembre 2007,

- Euro 37.639.466,00, quale integrazione delle disponibilità finanziarie per l’anno 2007 ai sensi della Legge 64/2007, come da deliberazione CIPE n. 131 del 29 novembre 2007,

- Euro 19.714.481,46, incassati a titolo di pay-back dalle aziende farmaceutiche,

- Euro 2.587.000,00 a titolo di finanziamento per il fondo di esclusività di rapporto,

- Euro 150.000.000,00, quali risorse a carico del Bilancio regionale a garanzia dell’equilibrio economico-finanziario del Servizio sanitario regionale,

per complessivi 7.062.575.526,46 euro;

Considerato che tale quadro finanziario è stato quindi rideterminato in 7.084.342.910,46, tenuto conto:

- dell’assegnazione definitiva a favore della Regione Emilia-Romagna a titolo di esclusività di rapporto a valere sulle risorse FSN 2007, pari ad Euro 2.581.501,00, come da riparto di cui alla deliberazione CIPE n. 96 del 18 dicembre 2008,

- che una quota, pari ad Euro 21.772.883,00, dei 54.879.944,00 euro complessivi di cui alla deliberazione CIPE n. 100 del 18 dicembre 2008 relativa al finanziamento dei maggiori oneri contrattuali del personale dipendente - biennio economico 2006-2007, è stata considerata nell’ambito del finanziamento del SSR per l’anno 2007, a copertura degli stessi;

Dato atto che con la deliberazione n. 686 del 14 maggio 2007, “Linee di programmazione e finanziamento delle Aziende del Servizio Sanitario regionale per l’anno 2007” e con le deliberazioni e gli atti dirigenziali indicati nelle premesse della citata deliberazione 441/2008, qui integralmente richiamati, sono stati ripartiti 6.727.732.395,81 euro, incluso il finanziamento a titolo di FRNA con risorse FSR, di cui: 6.726.535.395,81 a favore di Aziende ed Enti del SSR e 1.197.000,00 a favore di Università regionali, mentre una quota, pari a 28.200.000,00 euro è stata iscritta, con le LL.RR. n. 20/2006 e n. 13/2007, nei corrispondenti capitoli afferenti all’U.P.B. 1.5.1.2.18120 del Bilancio regionale per l’esercizio 2007 per il finanziamento di interventi di promozione e supporto nei confronti delle Aziende ed Enti del Servizio sanitario regionale gestiti a livello regionale, per complessivi 6.755.932.395,81 Euro successivamente ridotti a 6.755.546.066,68 euro, per effetto delle modifiche al riparto 2007 in materia di assistenza farmaceutica nelle carceri (DGR n. 746/2007);

Dato atto che con la stessa deliberazione n. 441/2008 sono stati, tra l’altro, ripartiti e assegnati alle Aziende sanitarie, all’Istituto Ortopedico Rizzoli e all’ARPA 291.583.293,00 euro, riservando a successivi provvedimenti il riparto e l’assegnazione delle rimanenti risorse disponibili;

Richiamati gli ulteriori provvedimenti afferenti il finanziamento del SSR per l’anno 2007 di seguito indicati:

- deliberazione di G.R. 1295/2008, “D.G.R. 751/2007. Interventi sanitari a favore di cittadini stranieri. Sesto Programma. Impegno somme relative a favore delle Aziende sanitarie e dello IOR” per la quota coperta con risorse 2007, pari ad euro 1.150.000,00;

- deliberazione di G.R. 1848/2008, “Trasferimenti di cassa in favore di Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale”, che assegna per competenza e per cassa i 21.772.883,00 euro più sopra indicati a copertura degli oneri contrattuali 2007;

per complessivi 22.922.883,00 euro;

Preso atto che tutte le risorse disponibili sono state utilizzate, atteso che i restanti 14.290.667,78 euro, di cui 12.834.008,00 euro accantonati per far fronte al differenziale tariffario per la mobilità inter-regionale 2006 e 1.456.659,78 euro disponibili, hanno concorso ad assicurare copertura finanziaria alla deliberazione 1897/2009, “Mobilità inter-regionale al 31/12/2007 – Riparto alle Aziende sanitarie regionali e all’Istituto Ortopedico Rizzoli”, come meglio esplicitato nell’atto stesso;

Considerato che, a fronte delle assegnazioni di competenza sopra citate a favore di Aziende ed Enti del SSR, pari a complessivi 7.040.655.242,68 euro, sono stati erogati per cassa, al netto degli acconti e delle trattenute per mobilità infraregionale e inter-regionale, pari a Euro 287.743.902,99, complessivamente ad oggi Euro 6.879.228.954,14, secondo le risultanze evidenziate nei prospetti contabili conservati agli atti del Servizio Programmazione Economico-finanziaria;

Considerato che, conseguentemente, le Aziende Sanitarie, l’Istituto Ortopedico Rizzoli e l’ARPA risultano a credito, a titolo di finanziamento del Servizio Sanitario Regionale per l’anno 2007 per complessivi 160.969.013,89 euro: restano altresì a credito per 457.274,65 euro le Aziende Ospedaliero-Universitarie interessate per le somme che verranno liquidate in relazione all’avanzamento dei progetti 2007 inerenti il Programma di ricerca Regione/Università 2007-2009;

 Dato atto che l’importo di Euro 160.969.013,89 trova copertura finanziaria a carico dei seguenti capitoli del Bilancio di previsione per l’esercizio 2011:

- quanto ad Euro 135.051.880,89, sul Capitolo 51704 “Fondo Sanitario Regionale di parte corrente. Assegnazioni alle Aziende sanitarie della Regione (art. 39, DLgs 15 dicembre 1997, n. 446)” - U.P.B. 1.5.1.2.18100,

- quanto ad Euro 13.171.909,00, sul Capitolo 51737 “Fondo Sanitario Nazionale di parte corrente - Assegnazioni alle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale per fondi ex art. 1, commi 34 e 34 bis della Legge 23 dicembre 1996, n. 662 e ex art. 72, comma 6 della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 - Mezzi statali” - U.P.B. 1.5.1.2.18110,

- quanto a Euro 12.745.224,00, sul Capitolo 58080 “Assegnazioni alle Aziende USL della Regione per indennizzi a favore di soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di somministrazione di emoderivati (L. 25 febbraio 1992, n. 210 e successive modificazioni e integrazioni; DLgs. n.112/98; DPCM 22 dicembre 2000) - Mezzi statali” - U.P.B. 1.5.1.2.18325, provenienti dal finanziamento statale degli oneri connessi all’esercizio delle funzioni conferite dal DLgs. 112/98 in materia di salute umana e veterinaria, alla cui erogazione, in via anticipata, si è provveduto nel corso del 2007 con le risorse iscritte sul Capitolo 51704, come da proprie deliberazioni di programmazione della cassa mensile 1872/2006 e 1608/2007;

Ritenuto, pertanto, di provvedere in questa sede ad assegnare per cassa alle Aziende sanitarie, all’Istituto Ortopedico Rizzoli (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico) ed all’ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione e l’Ambiente dell’Emilia-Romagna), a chiusura dei rispettivi crediti residui a titolo di finanziamento del Servizio Sanitario Regionale per l’anno 2007, la somma suindicata, pari a 160.969.013,89 euro, a valere sulle risorse disponibili sui Capitoli 51704, 51737 e 58080 del Bilancio regionale di previsione 2011, per gli importi indicati a colonna 1 della tabella di cui all’Allegato 1, parte integrante del presente atto;

Richiamata la propria deliberazione n. 559 del 23 aprile 2007, “Provvedimenti in ordine al finanziamento della spesa sanitaria per l’anno 2006”, e in particolare il punto 3) del dispositivo, che rinvia a successivi provvedimenti il riparto e l’assegnazione del finanziamento degli obiettivi specifici ex Accordo con le case di cura accreditate e del programma di interventi sanitari a carattere umanitario, nonché per far fronte al differenziale di tariffa per le prestazioni rese dai produttori in mobilità inter-regionale;

Considerato che:

- il quadro finanziario definitivo delle risorse per il finanziamento del SSR anno 2006 rinvenienti dai riparti nazionali è pari a complessivi 6.368.266.697,00 euro,

- i riparti complessivamente effettuati a valere su tali risorse, inclusi gli interventi umanitari (determinazione 8244/2007 e deliberazione di G.R. 1295/2008) e la quota relativa alla mobilità inter-regionale di cui alla citata deliberazione 1897/2009, tenuto conto altresì che 22.000.000,00 euro hanno finanziato le funzioni svolte direttamente dalla Regione, ammontano ad un totale di 6.358.201.063,98 Euro;

- restano da assegnare alle Aziende sanitarie i fondi per l’abbattimento delle penalità dei produttori privati a fronte del raggiungimento di obiettivi di produzione di interesse regionale anno 2006, oggetto dell’Accordo 2004-2006 con le strutture private accreditate, al paragrafo B.7, approvato con propria deliberazione 2403/2004;

Preso atto, come da verbale della Commissione Paritetica agli atti del Servizio Presidi Ospedalieri, del prospetto riepilogativo dei fondi di abbattimento delle penalità da distribuire alle Aziende Usl in applicazione del punto B.7 dell’Accordo generale suindicato per un totale di 9.855.373,04 euro, somma che trova copertura sulle disponibilità residue di risorse FSR 2006 come più sopra riepilogato;

Ritenuto, pertanto di assegnare alle Aziende USL, per competenza e per cassa, a valere sul Capitolo 51704 del Bilancio regionale per l’esercizio 2011, la somma complessiva di 9.855.373,04 euro, ripartita così come riportato a colonna 2 della tabella di cui all’Allegato 1, parte integrante del presente atto;

Richiamata la propria deliberazione n. 1654 del 5 novembre 2007, “Approvazione dell’Accordo generale per il triennio 2007-09 tra la Regione Emilia-Romagna e la Associazione della spedalità privata AIOP in materia di prestazioni ospedaliere erogate dalla rete ospedaliera privata”, nonché il Verbale d’intesa siglato in data 15 dicembre 2009 recepito con successiva deliberazione n. 55 del 25 gennaio 2010, “Indicazioni in merito alla regolamentazione dei rapporti in materia di prestazioni erogate dalla rete ospedaliera privata accreditata per quanto concerne i produttori associati AIOP - anno 2010”;

Atteso che, sulla base di quanto concordato con l’AIOP Emilia-Romagna nel suindicato Verbale d’intesa, è stato previsto, in particolare, un adeguamento di circa 2 milioni di euro del budget 1 (budget intra AUSL), rispetto a quanto previsto dall’Accordo Generale 2007-2009, a copertura degli scostamenti determinati dagli adeguamenti tariffari, a valere per il solo anno 2009;

Richiamata la propria deliberazione n. 353 dell’8 febbraio 2010, “Provvedimenti in ordine alla spesa sanitaria regionale per l’anno 2009 e per la predisposizione dei bilanci d’esercizio delle Aziende sanitarie”, ed in particolare il punto 5) del dispositivo che riserva a successivi provvedimenti il riparto e l’assegnazione delle restanti risorse a disposizione del finanziamento della spesa sanitaria per il 2009;

Considerato che le disponibilità residue indicate nel provvedimento n. 353/2010, pari a 8.159.851,17 euro, includono le risorse destinate ad assicurare copertura finanziaria alla quota di budget aggiuntivo per le prestazioni ospedaliere da parte del privato accreditato di cui al Verbale d’intesa suindicato;

Preso atto delle tabelle definitive relative al monitoraggio 2009, così come da verbale della Commissione paritetica di cui al punto A.5 dell’Accordo per il triennio 2007-2009 del 19 aprile 2011 e successiva integrazione, agli atti del Servizio Presidi Ospedalieri;

Ritenuto, alla luce di tali risultanze, di assegnare alle Aziende USL, per competenza e per cassa, a valere sul Capitolo 51704 del Bilancio regionale per l’esercizio 2011, la somma complessiva di 2.000.419,50 euro, ripartita così come riportato a colonna 3 della tabella di cui all’Allegato 1, parte integrante del presente atto;

Considerato che il finanziamento della spesa sanitaria 2009 include, tra l’altro, le risorse vincolate a titolo di FSN 2009 assegnate in favore della Regione Emilia-Romagna con le seguenti deliberazioni CIPE:

- n. 6 del 18 novembre 2010, per un importo di 113.483.424,00 euro per la realizzazione degli obiettivi di carattere e di rilievo nazionale,

- n. 21 del 5 maggio 2011, per un importo di 2.639.368,00 Euro, a titolo di esclusività di rapporto (art. 28, comma 8, della L. 488/99),

somme stanziate sul Capitolo 51737 del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 ed interamente incassate;

Ritenuto pertanto di procedere altresì con il presente atto al relativo trasferimento delle somme di cui sopra, per complessivi 116.122.792,00 euro, in favore delle Aziende sanitarie regionali, in relazione ai crediti da FSR 2009 ancora aperti, così come riportato a colonna 4 della tabella di cui al più volte citato Allegato 1;

Ritenuto, infine, di rientrare rispetto ad anticipazioni di cassa disposte negli anni passati all’Azienda Ospedaliera di Reggio-Emilia, attribuendo per cassa la somma trattenuta all’Azienda stessa, alla Azienda Usl di Reggio-Emilia, così come evidenziato alla colonna 5 della tabella di cui all’Allegato 1;

Richiamate le Leggi regionali:

- n. 40 del 15/11/2001;

- n. 43 del 26/11/2001 e successive modificazioni;

- nn. 14 e 15 del 23/12/2010, rispettivamente Legge Finanziaria e Legge di approvazione del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013;

- nn. 10 e 11 del 26/7/2011, rispettivamente Legge Finanziaria e Legge di assestamento del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 e pluriennale 2011-2013;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all’art. 47, 2° comma, della citata L.R. 40/2001 e che, pertanto, gli impegni di spesa a carico dei Capitoli 51704, 51737 e 58080 del Bilancio regionale per l’esercizio 2011, per complessivi 288.947.598,43Euro, possano essere assunti con il presente atto, così come indicato nella tabella di cui all’Allegato 2 parte integrante dello stesso;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057 del 24/7/2006, n. 1663 del 27/11/2006 e n. 1222 del 4/8/2011;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente per oggetto: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modificazioni;

Dato atto dei pareri allegati

Su proposta dell’Assessore alle Politiche per la Salute;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di trasferire e assegnare, per quanto nelle premesse esposto e che qui integralmente si richiama, la somma complessiva di Euro 288.947.598,43 a favore delle Aziende sanitarie, Istituto Ortopedico Rizzoli (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico) ed ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione e l’Ambiente dell’Emilia-Romagna) negli importi rappresentati nella tabella di cui all’Allegato 1, parte integrante del presente atto, e riportati, in termini di suddivisione sui diversi capitoli di spesa ai fini dell’impegno nella tabella di cui all’Allegato 2, anch’esso parte integrante del presente atto;

2) di impegnare la somma di Euro 288.947.598,43 nel seguente modo:

- quanto a Euro 146.907.673,43, registrata al n. 4839 di impegno sul Capitolo 51704 “Fondo Sanitario Regionale di parte corrente. Assegnazioni alle Aziende Sanitarie della Regione (art. 39 DLgs. 15 dicembre 1997, n. 446)” - U.P.B. 1.5.1.2.18100,

- quanto a Euro 129.294.701,00, registrata al n. 4848 di impegno sul Capitolo 51737 “Fondo Sanitario Nazionale di parte corrente - Assegnazioni alle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Regionale per fondi ex art. 1, commi 34 e 34 bis della Legge 23 dicembre 1996, n. 662 e ex art. 72, comma 6 della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 - Mezzi statali” - U.P.B. 1.5.1.2.18110,

- quanto a Euro 12.745.224,00, registrata al n. 4849 di impegno sul Capitolo 58080 “Assegnazioni alle Aziende USL della Regione per indennizzi a favore di soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di somministrazione di emoderivati (L. 25 febbraio 1992, n. 210 e successive modificazioni e integrazioni; DLgs 112/98; D.P.C.M. 22 dicembre 2000) - Mezzi statali” - U.P.B. 1.5.1.2.18325,

del Bilancio di previsione per l’esercizio 2011 che presentano la necessaria disponibilità;

3) di dare atto che, ad esecutività della presente deliberazione, il dirigente competente provvederà, ai sensi dell’art. 51 della L.R. 40/2001 nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm., alla liquidazione della somma complessiva di Euro 288.947.598,43 negli importi indicati alla colonna 4 della citata tabella di cui all’Allegato 2 del presente atto;

4) di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it