E-R | BUR

n.170 del 18.06.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

OCDPC n. 83/2013 e n. 155/2014. Approvazione Schema di Accordo tra Agenzia regionale di Protezione civile e Università di Firenze - Dipartimento di Scienze della terra per lo studio mediante monitoraggio radar, della frana di Capriglio in comune di Tizzano Val Parma (PR)

IL DIRETTORE

Premesso che:

- Il 9 maggio 2013 il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei mesi di marzo e aprile 2013 ed il giorno 3 maggio 2013 nei comuni del territorio della regione Emilia-Romagna;

- Il 27 maggio 2013 il Capo Dipartimento della Protezione Civile, ha emanato l'Ordinanza n. 83: "Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei mesi di marzo e aprile 2013 ed il giorno 3 maggio 2013 nei comuni del territorio della Regione Emilia-Romagna” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 127 del 1 giugno 2013, che nomina il Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile, Commissario delegato per fronteggiare l’emergenza in parola;

- Il Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile con determinazione n. 577 del 22 luglio 2013, ha approvato il piano dei primi interventi urgenti relativi alla richiamata Ordinanza n. 83 del 27 maggio 2013;

- Il Consiglio dei Ministri con successive delibere del 2 agosto 2013 e del 27 settembre 2013 ha disposto la proroga dello stato di emergenza, da ultimo fino al 3 febbraio 2014;

- Il Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile con determinazione n. 350 del 6 maggio 2014, ha approvato la rimodulazione del piano dei primi interventi urgenti relativi alla richiamata Ordinanza n. 83 del 27 maggio 2013;

- Il 26 febbraio 2014,il Capo Dipartimento della Protezione Civile, ha emanato l'Ordinanza n. 155: "Ordinanza di protezione civile per favorire e regolare il subentro della Regione Emilia-Romagna, nelle iniziative finalizzate al superamento della situazione di criticità determinatesi a seguito degli eventi atmosferici che hanno colpito il territorio della medesima Regione nei mesi di marzo e aprile 2013 ed il giorno 3 maggio 2013” pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 2014, che consente la prosecuzione in regime ordinario e nomina il Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile, soggetto responsabile delle iniziative finalizzate al superamento del contesto critico e al coordinamento degli interventi integralmente finanziati e contenuti nelle rimodulazioni dei piani approvati;

Considerato che:

- tra gli interventi approvati nel piano dei primi interventi urgenti di cui alla propria determinazione n. 577 del 22 luglio 2013, al capitolo 6 figura un intervento di monitoraggio della frana di Capriglio in località Capriglio Pianestolla nel Comune di Tizzano (PR) identificato dal codice intervento n. 09357 per un ammontare di Euro 36.300,00;

- nell’immediatezza dell’evento, il monitoraggio della frana in questione è stato condotto, su incarico del Dipartimento di Protezione Civile dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, ed è proseguita fino al 31 dicembre 2013;

- il monitoraggio è stato finanziato dal Dipartimento di Protezione Civile per i primi 120 giorni, mentre per la restante parte viene finanziato con le risorse presenti nel piano ed assegnate all’intervento n. 09357 sopra richiamato;

Considerato inoltre che:

- il dissesto è tuttora in fase di intensa attività e pertanto non essendo stato possibile provvedere all’esecuzione di interventi strutturali che mitigassero il rischio, è stato ritenuto necessario confermare il prosieguo del monitoraggio della frana di Capriglio da parte del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze per l’intero anno 2014;

- in relazione a quanto sopra, nella rimodulazione del piano dei primi interventi urgenti di cui alla propria determinazione n. 350 del 6 maggio 2014, è stato inserito un apposito intervento identificato dal codice n. 10214 per un importo di Euro 55.000,00;

Considerato che occorre garantire continuità alle attività di monitoraggio nonchè supporto alla pianificazione di emergenza/evacuazione degli abitati di Pianestolla e Capriglio;

Ritenuto necessario per quanto sopra premesso, provvedere all’approvazione di un accordo tra l’Agenzia regionale di Protezione Civile e il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, in qualità di Centro di Competenza per il Servizio Nazionale di Protezione Civile ai sensi del Decreto del Capo Dipartimento di Protezione Civile n. 252 del 26 gennaio 2005, il cui schema è riportato in allegato A) parte integrante e sostanziale del presente atto;

Richiamate:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna";

- la deliberazione della Giunta regionale n. 450 del 3 aprile 2007 “Adempimenti conseguenti alle delibere 1057/06 e 1663/06. Modifiche agli indirizzi approvati con delibera 447/03 e successive modifiche”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1499 del 19 settembre 2005 "Preliminari disposizioni procedimentali e di organizzazione per l'attivazione dell'Agenzia regionale di protezione civile ai sensi dell'art. 1, comma 6, e art. 20 e seguenti, L.R. 7 febbraio 2005, n. 1", come successivamente modificata che ha definito le linee fondamentali di organizzazione;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 839 del 24 giugno 2013 “Approvazione ai sensi dell’art. 21, comma 6, lettera A) della L.R. 1/2005, del “Regolamento di organizzazione e contabilità dell’Agenzia regionale di Protezione Civile””;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e s.m.;

- la deliberazione della Giunta Regionale n. 1080 del 30 luglio 2012 che ha conferito allo scrivente l’incarico di Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta 2416/08 e s.m.i, la regolarità del presente atto;

determina:

1. di approvare, per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono integralmente richiamate, lo schema di accordo tra l’Agenzia regionale di Protezione Civile e l’Università di Firenze - Dipartimento di Scienze della Terra per lo studio mediante monitoraggio radar con sensori a terra della frana di Capriglio in Comune di Tizzano Val Parma (PR), di cui all’allegato “A” parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di dare atto che alla sottoscrizione dell’accordo di cui all’allegato “A” provvederà il Direttore dell’Agenzia regionale di Protezione Civile;

3. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Direttore

Maurizio Mainetti

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it