E-R | BUR

n. 382 del 20.12.2013 (Parte Prima)

XHTML preview

ABROGAZIONI DI LEGGI, REGOLAMENTI E SINGOLE DISPOSIZIONI NORMATIVE REGIONALI

L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE HA APPROVATO

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE PROMULGA

la seguente legge:

Art. 1

Finalità

1. La presente legge è finalizzata a semplificare il sistema normativo regionale, in attuazione dei principi di miglioramento della qualità della legislazione contenuti nella legge regionale 7 dicembre 2011, n. 18 (Misure per l'attuazione degli obiettivi di semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale. Istituzione della sessione di semplificazione), mediante l’abrogazione espressa di leggi, di regolamenti e di singole disposizioni normative regionali già implicitamente abrogati o comunque non più operanti o applicati.

Art. 2

Abrogazioni

1. Sono o rimangono abrogati le leggi, i regolamenti e le disposizioni normative regionali di cui all’allegato A.

2. Le leggi, i regolamenti e le disposizioni normative regionali di cui alla presente legge continuano ad applicarsi ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della presente legge, compresi quelli di carattere sanzionatorio e quelli di esecuzione degli impegni di spesa.

3. In conformità con i principi generali dell’ordinamento, salvo diversa espressa disposizione, l’abrogazione di leggi e di disposizioni normative regionali attuata con la presente legge non determina la reviviscenza di disposizioni modificate o abrogate dalle stesse. Pertanto restano comunque in vigore le modifiche normative operate dalle disposizioni abrogate.

Allegato A

1. Elenco delle leggi regionali abrogate:

1. 1 legge regionale 19 dicembre 1972, n. 13 (Istituzione della Commissione regionale per i pareri sulle domande di riconoscimento della denominazione di origine dei mosti e dei vini);

1. 2 legge regionale 4 aprile 1973, n. 20 (Interventi a sostegno delle aziende e delle cooperative agricole);

1. 3 legge regionale 13 agosto 1973, n. 29 (Potenziamento delle strutture produttive zootecniche);

1. 4 legge regionale 27 dicembre 1973, n. 49 (Interventi finanziari per l’attuazione di piani per il controllo delle mastiti bovine per il miglioramento della produzione igienica del latte);

1. 5 legge regionale 1 luglio 1974, n. 24 (Concessione di contributi per favorire lo sviluppo della elettrificazione agricola);

1. 6 legge regionale 10 luglio 1974, n. 28 (Interventi per il finanziamento di opere acquedottistiche nel territorio regionale);

1. 7 legge regionale 14 aprile 1975, n. 22 (Norme per la determinazione della quota d’interesse a carico dei beneficiari dei finanziamenti agevolati in materia di agricoltura disposti con leggi regionali);

1. 8 legge regionale 19 aprile 1975, n. 26 (Interventi della Regione per la realizzazione di impianti di depurazione delle acque reflue);

1. 9 legge regionale 7 maggio 1975, n. 28 (Provvedimenti urgenti destinati allo sviluppo e alla valorizzazione delle attività ittiche);

1.10 legge regionale 19 agosto 1976, n. 33 (Controllo delle mastiti bovine per il miglioramento della produzione igienica del latte);

1.11 legge regionale 1 settembre 1976, n. 39 (Norme per il miglioramento qualitativo della produzione e per la commercializzazione dei prodotti zootecnici nonché per la determinazione del prezzo di vendita del latte alla produzione);

1.12 legge regionale 30 dicembre 1976, n. 57 (Intervento promozionale per la realizzazione di un terminal merci in comune di Ravenna);

1.13 legge regionale 2 aprile 1977, n. 13 (Contributi alla formazione del fondo di garanzia dei Consorzi regionali aventi per scopo la concessione di fidejussioni a forme associative artigiane di primo grado);

1.14 legge regionale 27 dicembre 1978, n. 53 (Interventi finanziari per l'attuazione di piani di lotta e controllo delle parassitosi animali per il quadriennio 1978-1981, e delega delle relative funzioni);

1.15 legge regionale 18 maggio 1979, n. 13 (Commissioni provinciali per la distribuzione dei prodotti petroliferi agevolati per l’agricoltura);

1.16 legge regionale 30 ottobre 1979, n. 39 (Immissioni di scarichi nelle acque costiere del mare Adriatico - delega di funzioni amministrative alle Province di Ferrara, Forlì e Ravenna);

1.17 legge regionale 19 maggio 1980, n. 37 (Interventi della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di impianti di smaltimento dei rifiuti solidi e dei fanghi);

1.18 legge regionale 19 maggio 1980, n. 38 (Interventi promozionali per lo studio, la progettazione e la realizzazione del sistema cispadano delle vie di comunicazione);

1.19 legge regionale 17 agosto 1981, n. 22 (Contributi a favore di imprese che realizzano interventi per la depurazione degli scarichi idrici);

1.20 legge regionale 30 agosto 1982, n. 42 (Organizzazione di attività complementari per la repressione delle frodi nella lavorazione e commercio dei prodotti vitivinicoli);

1.21 legge regionale 30 novembre 1982, n. 53 (Concorso della Regione Emilia-Romagna per l’attuazione di programmi sulla viabilità statale di interesse regionale);

1.22 legge regionale 5 maggio 1983, n. 14 (Istituzione di borse di studio per la frequenza ai corsi dei Collegi del Mondo Unito);

1.23 legge regionale 14 luglio 1983, n. 25 (Concessione di contributi in annualità a favore della SpA Sapir di Ravenna e degli Enti Locali territoriali per l’esecuzione di manufatti ed opere di urbanizzazione nell’area portuale di Ravenna nonché per l’acquisto di macchinari ed impianti da impiegare a servizio dell’area medesima);

1.24 legge regionale 23 marzo 1984, n. 13 (Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 29 gennaio 1983 n. 7, recante norme sulla disciplina degli scarichi delle pubbliche fognature e degli scarichi civili che non recapitano nelle pubbliche fognature. Concessione di finanziamenti alle imprese agricole per particolari interventi finalizzati al disinquinamento);

1.25 legge regionale 27 agosto 1984, n. 45 (Norme per il ripristino delle opere e degli edifici danneggiati dal terremoto del 9 novembre 1983 nelle Province di Parma e di Reggio Emilia);

1.26 legge regionale 10 dicembre 1987, n. 38 (Concessione di sussidi alle aziende vivaistiche per la distribuzione di piante o parti di piante risultate inidonee alla certificazione a norma del regolamento regionale 28 giugno 1984, n. 36, attuativo dell'art. 7 della LR 28 luglio 1982, n. 34);

1.27 legge regionale 3 maggio 1988, n. 14 (Adesione della Regione Emilia-Romagna all'Assemblea delle Regioni d'Europa);

1.28 legge regionale 4 giugno 1988 n. 23 (Interventi della Regione Emilia-Romagna per il consolidamento dei collegamenti ferroviari, stradali e idroviari con il porto di Ravenna);

1.29 legge regionale 9 aprile 1990, n. 27 (Norme in materia di piante organiche delle Unità sanitarie locali della Regione Emilia-Romagna);

1.30 legge regionale 27 aprile 1990, n. 36 (Celebrazione del VI Centenario dell'Università degli studi di Ferrara);

1.31 legge regionale 9 giugno 1990, n. 44 (Credito agrario di conduzione con provvista in valuta estera);

1.32 legge regionale 18 aprile 1992, n. 21 (Norme concernenti le materie prime secondarie (MPS) in attuazione della legge 9 novembre 1988, n. 475);

1.33 legge regionale 28 dicembre 1992, n. 50 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna alla Società "Servizi Integrati d'Area - SER.IN.AR. - Forlì e Cesena SpA" e alla "Società UNI.TU.RIM. SpA - Società per l'Università del riminese);

1.34 legge regionale 20 dicembre 1993, n. 44 (Interventi per la realizzazione di infrastrutture e di servizi nel settore del trasporto merci);

1.35 legge regionale 22 aprile 1994, n. 18 (Celebrazione del 50° anniversario della Resistenza e della Liberazione);

1.36 legge regionale 7 novembre 1994, n. 45 (Tutela e valorizzazione dei dialetti dell'Emilia-Romagna);

1.37 legge regionale 10 aprile 1995, n. 28 (Celebrazioni del bicentenario del tricolore);

1.38 legge regionale 18 marzo 1996, n. 3 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna alla Società “Reggio Città degli Studi – SpA” e presentazione periodica al Consiglio regionale di una relazione sulle partecipazioni regionali che sostengono lo sviluppo universitario);

1.39 legge regionale 12 novembre 1996, n. 42 (Contributo della Regione Emilia-Romagna per le manifestazioni del XXIII Congresso Eucaristico Nazionale a Bologna nel 1997);

1.40 legge regionale 12 maggio 1997, n. 9 (Assegnazione straordinaria alla Provincia di Ravenna per le spese sostenute per lo svolgimento di funzioni specialistiche nel settore dell'analisi terreni);

1.41 legge regionale 9 luglio 1997, n. 21 (Finanziamento di quota parte dei disavanzi delle Aziende sanitarie regionali relativi agli anni 1994 e precedenti nonché agli anni 1995 e 1996);

1.42 legge regionale 12 dicembre 1997, n. 44 (Contributo straordinario della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione del "Centro di documentazione e di sviluppo dei diritti dei cittadini" nel Comune di Casalecchio di Reno);

1.43 legge regionale 3 luglio 1998, n. 20 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all’Istituto per lo Sviluppo Economico dell’Appennino centro-settentrionale -ISEA);

1.44 legge regionale 9 ottobre 1998, n. 32 (Contributo della Regione Emilia-Romagna al "Centro di documentazione storico-politica sullo stragismo" per la realizzazione di attività relative al triennio 1998-2000);

1.45 legge regionale 28 dicembre 1998, n. 41 (Contributo straordinario a favore della Fondazione per le scienze religiose "Giovanni XXIII”);

1.46 legge regionale 27 luglio 1999, n. 17 (Proroga dei Consigli di Amministrazione e dei Collegi dei Sindaci degli Istituti Autonomi Case Popolari);

1.47 legge regionale 13 agosto 1999, n. 21 (Realizzazione del raccordo autostradale di collegamento tra il porto fluviale dell’Emilia centrale in località Pieve di Saliceto e la Cispadana);

1.48 legge regionale 13 agosto 1999, n. 23 (Proroga degli organi amministrativi dei Consorzi di bonifica);

1.49 legge regionale 9 dicembre 1999, n. 35 (Partecipazione finanziaria regionale a fondi di solidarietà costituiti per interventi contro Erwinia Amylovora);

1.50 legge regionale 9 dicembre 1999, n. 36 (Sperimentazione di un sistema premiante delle Aziende sanitarie regionali);

1.51 legge regionale 30 gennaio 2001, n. 2 (Attuazione del Piano Regionale di Sviluppo Rurale della Regione Emilia-Romagna 2000-2006);

1.52 legge regionale 3 luglio 2001, n. 19 (Attivazione di tirocini formativi e di orientamento presso la Regione Emilia-Romagna);

1.53 legge regionale 23 luglio 2001, n. 22 (Proroga degli organi amministrativi dei Consorzi di bonifica);

1.54 legge regionale 13 novembre 2001, n. 38 (Adeguamento dell’ordinamento regionale all’introduzione dell’Euro);

1.55 legge regionale 14 maggio 2002, n. 8 (Interventi a sostegno e sviluppo dell’aeroportualità di interesse regionale);

1.56 legge regionale 1 agosto 2002, n. 21 (Proroga degli organi amministrativi dei Consorzi di bonifica);

1.57 legge regionale 20 settembre 2002, n. 23 (Disposizioni per l'anno 2002 concernenti la concessione di contributi per la prevenzione e l'indennizzo dei danni provocati dalla fauna selvatica);

1.58 legge regionale.12 novembre 2003, n. 23 (Celebrazione del sessantesimo anniversario della Resistenza e della Liberazione);

1.59 legge regionale 18 dicembre 2003, n. 27 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna alla costituzione dell’Associazione Amici dell’Università di Scienze Gastronomiche);

1.60 legge regionale 24 aprile 2006, n. 4 (Misure per l’accelerazione di interventi a favore delle ferrovie regionali e altre misure in materia di trasporto pubblico locale);

1.61 legge regionale 4 aprile 2007, n. 5 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna alla "Rete europea degli enti locali e regionali per l'attuazione della Convenzione europea del paesaggio" (RECEP));

1.62 legge regionale 4 luglio 2007, n. 9 (Razionalizzazione dell'impiego del personale nella pubblica amministrazione regionale e locale. Misure straordinarie per il triennio 2007-2009 ai fini della stabilizzazione del lavoro precario e della valorizzazione delle esperienze lavorative del personale regionale);

1.63 legge regionale 27 luglio 2007, n. 19 (Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all'Associazione dell'Emilia-Romagna delle rievocazioni storiche (AERRS));

1.64 legge regionale 25 novembre 2011, n. 16 (Proroga della durata di validità di graduatorie concorsuali).

2. Elenco dei regolamenti regionali abrogati:

2. 1 regolamento regionale 9 dicembre 1978, n. 49 (Regolamento di attuazione della legge regionale 27 marzo 1972 n. 4 "istituzione del servizio di tesoreria della Regione Emilia-Romagna");

2. 2 regolamento regionale 4 dicembre 2001, n. 45 (Disciplina delle iniziative per la promozione dell'integrazione europea e la collaborazione tra i popoli di tutti i continenti - L.R. 27 giugno 1997, n. 18, art. 6, comma 2).

3. Elenco delle disposizioni normative regionali abrogate:

3. 1 articolo 3 della legge regionale 20 aprile 1977, n. 17 (Norme per il trattamento domiciliare dell'emofilia);

3. 2 articolo 4 della legge regionale 5 maggio 1980, n. 29 (Indennità premio di servizio da corrispondere al personale per il quale non opera la ricongiunzione dei servizi - anticipazione al personale di una quota del trattamento di fine servizio);

3. 3 articoli 9 e 15 della legge regionale 7 settembre 1981, n. 33 (Organizzazione e funzionamento dei presidi multizonali di prevenzione);

3. 4 articoli 9, 10 e 11 della legge regionale 4 maggio 1982, n. 19 (Norme per l'esercizio delle funzioni in materia di igiene e sanità pubblica, veterinaria e farmaceutica);

3. 5 lettera d) del primo comma dell’articolo 2 e articolo 7 della legge regionale 14 dicembre 1982, n. 58 (Omogeneizzazione del trattamento di previdenza del personale regionale);

3. 6 articoli 5 e 6 della legge regionale 25 marzo 1983, n. 12 (Promozione della ricerca sanitaria finalizzata);

3.7 articolo 3 della legge regionale 16 giugno 1988, n. 25 (Programma regionale degli interventi per la prevenzione e la lotta contro l'AIDS);

3.8 articolo 3 della legge regionale 17 agosto 1988, n. 32 (Disciplina delle acque minerali e termali, qualificazione e sviluppo del termalismo);

3.9 articoli 21 e 22 della legge regionale 4 febbraio 1994, n. 7 (Norme per la promozione e lo sviluppo della cooperazione sociale, attuazione della legge 8 novembre 1991, n. 381);

3.10 articoli 6 e 7 della legge regionale 4 settembre 1995, n. 53 (Norme per il potenziamento, la razionalizzazione ed il coordinamento dell'attività di prelievo e di trapianto d'organi e tessuti);

3.11 articolo 10 della legge regionale 11 agosto 1998, n. 26 (Norme per il parto nelle strutture ospedaliere, nelle case di maternità e a domicilio);

3.12 articoli 1, 2, 3, 4, 5 e 7 della legge regionale 31 marzo 2003, n. 4 (Disposizioni in materia di dotazioni organiche e di copertura di posti vacanti per l'anno 2003);

3.13 commi 1, 2 e 3 dell’articolo 1 e articoli 2 e 3 della legge regionale 17 febbraio 2005, n. 7 (Disposizioni in materia di spesa di personale).

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Emilia-Romagna.

Bologna, 20 dicembre 2013 VASCO ERRANI

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it