E-R | BUR

n.308 del 22.10.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Greci Industria Alimentare Spa, grande derivazione d'acqua pubblica per uso industriale dalle falde sotterranee in comune di Parma, loc. Ravadese

IL DIRETTORE

(omissis)

determina:

Per le motivazioni esposte in premessa, da intendersi qui integralmente richiamate, di:

a) rilasciare alla Società Greci Industria Alimentare SpA, con sede in Via Traversante Ravadese n. 58, a Parma (PR), cod. fisc. e P.I. 00726380348, che assume domicilio legale presso la sede del Comune di Parma, fatti salvi i diritti dei terzi, la concessione a derivare acqua pubblica sotterranea mediante n. 4 pozzi esistenti, ubicati in loc. Ravadese del Comune di Parma, su terreni di proprietà del richiedente, Foglio 13 mappale 62, 72 e 84, del N.C.T. del Comune di Parma, per un volume massimo prelevato di 1.027.000 mc/anno per uso industriale, con una portata massima istantanea di 112,00 l/s e con una portata media di 105,5 l/s;

b) approvare il disciplinare parte integrante della presente determinazione quale copia conforme dell’originale cartaceo conservato agli atti del Servizio concedente, da sottoscrivere per accettazione dal concessionario, in cui sono contenuti gli obblighi e le condizioni da rispettare, nonché la descrizione e le caratteristiche tecniche delle opere di presa;

c) stabilire che la concessione è valida fino al 30 settembre 2024;

d) dare atto che secondo quanto previsto dal il DLgs n. 33 del 14/3/2013 il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

e) dare atto che il concessionario ha provveduto al versamento:

  • del canone complessivo annuo 2014 pari a € 5.124,84, dando atto che gli importi delle annualità successive saranno da versare prima della scadenza dell’annualità in corso;
  • della cauzione € 5.124,84, a garanzia degli obblighi di concessione a norma dell’art. 154 della L.R. n. 3/1999;
  • delle spese istruttorie nella misura di € 278,10;

f) di dare atto che le somme versate e da versarsi saranno introitate nei seguenti capitoli parte Entrate del Bilancio regionale:

  • per i canoni e gli indennizzi annuali nel Capitolo n. 04315;
  • per le spese d’istruttoria nel Capitolo n. 04615;
  • per il deposito cauzionale nel Capitolo n. 0706;

g) di accogliere la richiesta della società Greci Industria Alimentare SpA, relativa al pagamento in quattro rate trimestrali degli indennizzi dovuti per l’utilizzo di acqua pubblica nelle annualità dal 2012 al 2013 determinato in Euro 10.023,60, oltre interessi di legge in quattro rate trimestrali come da tabella allegata, disponendo che la prima rata, pari ad Euro 2.511,1303, sia da corrispondere il 15 ottobre 2014;

h) di precisare che il versamento andrà effettuato con bonifico bancario presso Poste Italiane SpA conto corrente postale n. 1018766285 (coordinate IBAN: IT 10 C 07601 02400 001018766285) intestato a “Regione Emilia-Romagna somme dovute utilizzo demanio idrico DG AMB” indicando come causale “Canoni 2012-2013 pr. Greci PR11A0045- rata n...”

i) di avvertire che, ai sensi del sopra richiamato art. 45 della legge regionale 28/2013, il mancato pagamento di due rate entro il termine previsto fa decadere dal beneficio della rateizzazione con conseguente obbligo del pagamento del residuo ammontare in un'unica soluzione, e che in difetto si procederà alla riscossione coattiva secondo quanto previsto dall’art. 51 della legge regionale 24/2009;

j) di fare presente che, poiché l’importo dell’imposta di registro complessivamente dovuta è superiore a € 200,00 si deve provvedere alla registrazione del presente atto, che dovrà essere effettuata a cura e spese del Concessionario entro il ventesimo giorno dalla data di adozione;

k) di stabilire che la presente determinazione diverrà efficace al momento dell’esecutività della delibera di Giunta regionale di approvazione della valutazione di impatto ambientale (VIA);

l) di dare atto che il responsabile del procedimento è il Dott. Giuseppe Bortone e che contro il presente provvedimento si potrà ricorrere dinanzi al Tribunale Superiore AA.PP. entro il termine perentorio di 60 giorni dalla pubblicazione del presente atto nel BURER o dalla notifica dello stesso, conformemente a quanto sancito dagli art.18 e 143 del TU 1775/33;

m) di provvedere all'esecuzione di questo atto notificandolo al richiedente e pubblicandolo per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it