E-R | BUR

n. 49 del 23.03.2012 (Parte Seconda)

XHTML preview

Ripartizione, assegnazione, concessione e relativa assunzione impegno di spesa dei contributi a favore dei soggetti pubblici della rete regionale del Progetto Oltre la Strada in attuazione della delibera di A.L. n. 62/2011 e della delibera di Giunta regionale n. 2168/2011

IL RESPONSABILE

Viste:

- la Legge 8 novembre 2000 n. 328 “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”;

- la L.R. 12 marzo 2003, n. 2, “Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”;

- la L.R. 24 marzo 2004, n. 5, “Norme per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri immigrati. Modifiche alle Leggi regionali 21 febbraio 1990, n. 14 e 12 marzo 2003, n. 2”;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40, ed in particolare gli artt. 47 e 49;

- la L.R. n. 43/01 e succ. mod.;

Richiamate:

- la deliberazione di Giunta regionale n. 1509 del 24 ottobre 2011 avente per oggetto: “Indirizzi per la programmazione sociale e dei servizi educativi per la prima infanzia per l’anno 2011, ai sensi della L.R. 2/03 e L.R. 1/00 ed in attuazione del piano sociale e sanitario regionale”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 62 del 22 novembre 2011, avente per oggetto “Indirizzi per la programmazione sociale e dei servizi educativi per la prima infanzia per l’anno 2011, ai sensi della L.R. 2/03 e della L.R. 1/00 ed in attuazione del Piano sociale e sanitario regionale (proposta della Giunta regionale in data 24 ottobre 2011, n. 1509)”;

- la deliberazione della Giunta regionale 2168/11 avente come oggetto “Programma annuale 2011: ripartizione delle risorse del Fondo Sociale Regionale ai sensi dell’art.47 comma 3 della L.R. 2/03 e individuazione delle azioni per il perseguimento degli obiettivi di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 62 del 22 novembre 2011”;

Atteso che la deliberazione della Giunta regionale 2168/11:

- al punto 2.3 ha previsto il “Sostegno ai Comuni e ad altri soggetti pubblici quale concorso regionale all’attuazione dei Piani di Zona (articolo 47, comma 1, lett. b) della L.R. 2/03)”,

- al successivo punto 2.3.1 ha destinato la somma di euro 240.000,00 per la realizzazione degli “Interventi a sostegno dei programmi di assistenza temporanea ed integrazione sociale a favore delle vittime di tratta, sfruttamento e riduzione in schiavitù - art. 13, L. 228/03 e art. 18 DLgs 286/98”, stabilendo che:

  • i destinatari delle risorse sono i soggetti pubblici che fanno parte del Progetto regionale Oltre la Strada, così come descritto nella deliberazione di Consiglio regionale 497/03;
  • il riparto delle risorse viene effettuato in base agli indicatori “numero persone/numero giorni di accoglienza” e “numero soluzioni abitative/numero giorni” relativi alla gestione dei programmi di prima assistenza (ex art. 13, L. 228/03) e dei programmi di protezione sociale (ex art. 18 DLgs 286/98) rilevati attraverso il sistema di raccolta dei dati elaborato dalla Regione Emilia-Romagna per il Progetto Oltre la Strada;
  • l’assegnazione delle risorse e l’assunzione del relativo impegno di spesa vengono effettuati con atto formale del Dirigente regionale competente, sulla base dei criteri sopra indicati;
  • la successiva liquidazione delle somme avverrà su presentazione della relazione finale dell’attività svolta nonché della rendicontazione delle spese sostenute come indicato nell’Allegato 2) parte integrante del presente atto;

Ritenuto, in attuazione della sopra citata deliberazione della Giunta regionale 2168/11, di dover provvedere:

- all’assegnazione e concessione della somma complessiva di Euro 240.000,00 a favore dei soggetti pubblici facenti parte della rete regionale del progetto Oltre la Strada, ripartita secondo i criteri sopra riportati e così come indicato all’Allegato 1) parte integrante del presente atto;

- alla definizione degli aspetti procedurali inerenti la presentazione alla Regione, da parte dei soggetti pubblici di cui all’Allegato 1), del Programma “Interventi a sostegno dei programmi di assistenza temporanea ed integrazione sociale a favore delle vittime di tratta, sfruttamento e riduzione in schiavitù - art. 13, L. 228/03 e art. 18, DLgs 286/98”, così come indicate all’Allegato 2) parte integrante del presente atto;

- al relativo impegno di spesa di Euro 240.000,00 così ripartito:

  • quanto a Euro 145.000,00 - Cap. 68317 “Contributi a Enti locali e Aziende USL per l’integrazione dei cittadini stranieri immigrati, secondo le finalità di cui agli artt. 5, 8, 9, 10 comma 1, 11, 12, 16 comma 3, 17, 18 L.R. 24 marzo 2004, n.5 e artt. 20, 38 e 42 DLgs 286/98 (L. 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.2.20281 - del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;
  • quanto a Euro 95.000,00 al Capitolo 68344 “Contributi a Enti locali e Aziende USL per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri immigrati, secondo le finalità di cui agli artt. 5, 8, 9, 10 comma 1, 11,12,16 comma 3, 17, 18 della L.R. 24 marzo 2004, n.5” afferente all’U.P.B. - 1.5.2.2.20280 - del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

Viste:

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- la determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4, recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche”;

Considerato che, sulla base delle valutazioni effettuate dalla competente struttura di questo Servizio, il progetto oggetto del finanziamento di cui al presente atto non rientra nell’ambito di quanto previsto dall’art. 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3 recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica Amministrazione”;

Dato atto che i soggetti beneficiari dei contributi in oggetto concorrono al co-finanziamento delle azioni previste nella misura minima del 50% del costo complessivo per la realizzazione delle medesime, come disposto dalla citata delibera di Giunta regionale 2168/11;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all’articolo 47 comma 2 della L.R. 40/01 e che pertanto gli impegni di spesa possano essere assunti con il presente atto per l’ammontare complessivo di 240.000,00 Euro;

Viste le seguenti LL.RR.:

- nn. 14 e 15 del 23/12/2010;

- nn. 10 e 11 del 26/7/2011;

Richiamate le deliberazioni di Giunta regionale:

- n. 1057 del 24/7/2006;

- n. 1663 del 27/11/2006;

- n. 2416 del 29/12/2008 e succ.mod.;

- n. 1377 del 20/9/2010;

- n. 1222 del 4/8/2011;

Dato atto dei pareri allegati;

determina:

1) di ripartire, per i motivi e con le modalità richiamati in premessa, in attuazione della deliberazione dell’Assemblea legislativa 62/11, e della delibera di Giunta regionale 2168/11, punto 2.3.1., la somma complessiva di Euro 240.000,00 fra i soggetti pubblici facenti parte della rete regionale del Progetto Oltre la Strada, così come indicato all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della presente determinazione, assegnando e concedendo la somma a fianco di ciascuno indicata per la realizzazione degli “Interventi a sostegno dei programmi di assistenza temporanea ed integrazione sociale a favore delle vittime di tratta, sfruttamento e riduzione in schiavitù - art. 13, L. 228/03 e art. 18, DLgs 286/98”;

2) di approvare l’Allegato 2), parte integrante e sostanziale della presente determinazione, avente per oggetto gli aspetti procedurali inerenti la presentazione dei Programmi relativi agli “Interventi a sostegno dei programmi di assistenza temporanea ed integrazione sociale a favore delle vittime di tratta, sfruttamento e riduzione in schiavitù - art. 13, L. 228/03 e art. 18, DLgs 286/98”, la liquidazione delle somme e la relazione finale dell’attività svolta nonché la rendicontazione delle spese sostenute per la realizzazione del programma;

3) di dare atto che, ferma restando l’assegnazione massima a favore dei destinatari di cui al punto 1) della presente determinazione, il limite di concorso regionale è fissato nel 50% della spesa ammissibile relativa agli interventi previsti;

4) di impegnare la somma complessiva di Euro 240.000,00 così ripartita:

- quanto a Euro 145.000,00 registrati al n. 5139 di impegno sul capitolo 68317 “Contributi a Enti locali e Aziende USL per l’integrazione dei cittadini stranieri immigrati, secondo le finalità di cui agli artt. 5, 8, 9, 10 comma 1, 11,12,16 comma 3, 17, 18 L.R. 24 marzo 2004, n.5 e artt. 20, 38 e 42 DLgs 286/98 (L. 8 novembre 2000, n. 328) - Mezzi statali”, afferente all’U.P.B. 1.5.2.2.20281 - del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

- quanto a Euro 95.000,00 registrati al n. 5140 di impegno sul Capitolo 68344 “Contributi a Enti locali e Aziende USL per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri immigrati, secondo le finalità di cui agli artt. 5, 8, 9, 10 comma 1, 11, 12, 16 comma 3, 17, 18 della L.R. 24 marzo 2004, n.5” afferente all’U.P.B. - 1.5.2.2.20280 - del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011 che presenta la necessaria disponibilità;

5) di stabilire che alla liquidazione dei contributi di cui al citato Allegato 1) e alla relativa richiesta di emissione dei titoli di pagamento, si provvederà con propri atti formali ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01 nonché della delibera di Giunta 2416/08 e succ. mod. previa valutazione della congruità agli obiettivi sopraindicati da parte di questo Servizio secondo le modalità stabilite nell’Allegato 2) del presente provvedimento;

6) di dare atto che, sulla base delle valutazioni effettuate dalla competente struttura di questo Servizio, le norme di cui all’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003, n. 3, non siano applicabili al progetto oggetto dei finanziamenti di cui al presente provvedimento;

7) di pubblicare, per estratto, la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Andrea Stuppini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it