E-R | BUR

n.1 del 02.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Affidamento incarico di lavoro autonomo di consulenza da rendersi in forma di prestazione d'opera intellettuale di natura professionale al dott. Massimo Lucii per un supporto specialistico finalizzato all'attività di valutazione di beni del patrimonio regionale finalizzata al conferimento degli stessi nella società Ferrovie Emilia-Romagna Srl a seguito di aumento del capitale sociale della stessa società. (Art. 12 L.R. 43/2001)

IL DIRETTORE

(omissis)

determina:

1) di conferire al Dott. Massimo Lucii, ai sensi dell’art. 12 della L.R. n. 43/2001 e delle delibere della Giunta regionale n. 363/2013 e n. 607/2009 e s.m., sulla base di quanto espressamente indicato in premessa, un incarico di lavoro autonomo di consulenza da rendersi in forma di prestazione d’opera intellettuale di natura professionale per un supporto specialistico per le attività di valutazione di beni del patrimonio regionale finalizzata al conferimento degli stessi nella società Ferrovie Emilia-Romagna Srl a seguito di aumento del capitale sociale della stessa società, come dettagliato nell’allegato schema di contratto parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 

2) di approvare il contratto secondo lo schema allegato e di stabilire che l'incarico in oggetto decorra dalla data di sottoscrizione e termini entro 12 mesi;

3) di dare atto che si provvederà alla sottoscrizione del contratto, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm., successivamente all’avvenuto espletamento degli adempimenti previsti dall’art. 15, del D.Lgs. n. 33/2013, come precisato al punto 12);

4) di stabilire per lo svolgimento dell'incarico in oggetto un compenso complessivo di € 25.000,00 (compenso € 19.703,65, contributo cassa previdenziale 4% per € 788,15 e IVA 22% per € 4.508,20) al lordo delle ritenute fiscali di legge; 

5) di impegnare la somma di € 25.000,00 registrata come segue: 

- quanto a € 20.000,00 sull'impegno n. 4166 del Capitolo 2100 "Spese per studi, consulenze e collaborazioni” di cui all'UPB 1.2.1.2.1100 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2013 che è dotato della necessaria disponibilità;

- quanto a € 5.000,00 sull'impegno n. 4167 del Capitolo 43684 "Spese per l'amministrazione dei servizi ferroviari di interesse regionale e locale (art. 8, D.Lgs. 19 novembre 1997, n. 422, e lettere b), c) e d), comma 2, art. 36, L.R. 2 ottobre 1998, n. 30; art. 1, comma 296, L. 21 dicembre 2007, n. 244)" di cui all'UPB 1.4.3.2.15308 del Bilancio per l’esercizio finanziario 2013 che è dotato della necessaria disponibilità; 

6) di dare atto della congruità del compenso stabilito per lo svolgimento delle attività oggetto del presente provvedimento;

7) di dare atto che, ai sensi dell'art. 51 della L.R. n. 40/2001 e della deliberazione di Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm., alla liquidazione del compenso pattuito per le attività dedotte nell'incarico conferito col presente provvedimento si provvederà, con propri atti formali, a presentazione di regolari fatture, con tempi e modalità previsti all’art. 4 del contratto, nel rispetto di quanto disposto dal D.Lgs. 231/2002 come modificato dal D.Lgs. 192/2012;

8) di dare atto che, come precisato nella citata deliberazione n. 363/2013, l’onere finanziario derivante dal presente provvedimento risulta contenuto nell’ambito del tetto di spesa definito con la deliberazione n. 151/2013 con riferimento alle prestazioni di incarichi professionali ex art. 12, L.R. n. 43/2001 e ss.mm.;

9) di dare atto che il Dott. Massimo Lucii dovrà fare riferimento per l'espletamento dell’attività al Responsabile del Servizio Affari generali, giuridici e programmazione finanziaria di questa Direzione generale, dott. Francesco Saverio Di Ciommo quale referente interno dell’Amministrazione regionale; 

10) di stabilire che, al fine di adeguare i contenuti delle prestazioni previste a eventuali esigenze che dovessero emergere, eventuali modifiche al contratto che non comportino variazioni in aumento dei compensi e dell'impegno lavorativo complessivamente stabiliti potranno essere apportate con proprio atto formale, previo accordo tra le parti; 

11) di dare atto che ai sensi della "Direttiva in materia di rapporti di lavoro autonomo nella Regione Emilia-Romagna", di cui all'Allegato A della citata deliberazione n. 607/2009 e s.m. si provvederà ad espletare gli adempimenti previsti nel rispetto delle normative e delle procedure ivi indicate ed in particolare:

- alla trasmissione di copia del presente provvedimento alla Commissione assembleare Bilancio, Affari Generali ed Istituzionali;

- alla trasmissione alla Sezione Regionale di controllo della Corte dei Conti;

- alla pubblicazione del presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna;

12) di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, nonchè sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella deliberazione di Giunta regionale n. 1621/2013, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione e di comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica, ivi contemplati.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it