E-R | BUR

n.29 del 14.02.2012 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione dell'aggiornamento del Catalogo Regionale dell'Offerta Formativa a qualifica, di cui alla DGR n. 302/2011, in attuazione della DGR n.1134/2011, Allegato 1) - 3° Provvedimento

LA RESPONSABILE

Visti:

- la decisione di approvazione C(2007)5327 del 26/10/2007 del “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 - Ob. 2 Competitività e Occupazione da parte della Commissione Europea;

- la deliberazione di Giunta regionale n.1681 del 12/11/2007 recante “POR FSE Emilia-Romagna obiettivo 2 “Competitività regionale ed occupazione” 2007-2013 - Presa d’atto della decisione di approvazione della Commissione Europea ed individuazione dell’Autorità di Gestione e delle relative funzioni e degli Organismi Intermedi”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n.101 dell’1/3/2007 “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 - Ob. 2 Competitività e Occupazione. (Proposta della Giunta regionale in data 12/2/2007, n. 159”;

- la deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna n.38 del 29/3/2011 “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011/2013.(Proposta della Giunta regionale in data 7/3/2011, n. 296);

- la deliberazione della Giunta regionale n.532/2011 “Approvazione di un Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2011/2013 per il sistema formativo e per il Lavoro (L.R. 12/03 - L.R. 17/5);

Viste altresì:

- la L.R. n.12 del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” ed in particolare l’art. 13 “Finanziamento dei soggetti e delle attività” e s.m.;

- la L.R. n.17 del 1 agosto 2005, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del Lavoro”;

Richiamate le deliberazioni della Giunta regionale:

- n.177/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.ii;

- n.105/2010 “Revisione alle disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/02/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005, n. 265” e s.m.;

- n.936/2004 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale delle qualifiche” con cui viene approvato il Sistema Regionale delle Qualifiche;

- n.1434/2005 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze” e ss.mm. con cui si approva l’impianto del Sistema regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze;

- n.530/2006 “Il sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze”, con cui si approvano, contestualmente, i ruoli professionali per l’erogazione del Servizio di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze e i documenti rilasciati in esito a tale processo;

- n.1372/2010 “Adeguamento ed integrazione degli standard professionali del Repertorio regionale delle Qualifiche”;

- nn.1888/2010, 1077/2011 e 1682/2011 con le quali si approvano integrazioni e modificazioni delle qualifiche che fanno parte del Repertorio regionale delle qualifiche;

- n.1373/2010 “Modifica della DGR 177/2003 “Direttive in ordine alle tipologie d’azione e alle regole per l’accreditamento degli organismi di FP””;

- n.1695/2010 “Approvazione del documento di correlazione del Sistema Regionale delle Qualifiche (SRQ) al Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF)”;

- n.1439/2011 “Aggiornamento elenco degli organismi accreditati di cui alla D.G.R. n. 934/2011, e dell’elenco degli organismi accreditati per l’obbligo d’istruzione ai sensi della D.G.R. n. 2046/2010”;

Vista in particolare la deliberazione della Giunta regionale n.302/2011 con la quale è stato approvato l’aggiornamento e l’integrazione del Catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica;

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale n.1134/2011 “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica. Criteri e modalità di selezione dei soggetti attuatori e della relativa offerta formativa per l’aggiornamento del catalogo”, la quale ha disposto, al fine di ridurre i costi in capo ai soggetti attuatori e alle pubbliche amministrazioni, di rendere il Catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica, approvato con la DGR n.302/2011:

- continuamente aggiornabile e oggetto di successive approvazioni da parte della Regione;

- utilizzabile da parte delle Amministrazioni regionale e provinciali per attivare specifiche procedure per il finanziamento dell’offerta.

Preso atto che con la sopra citata deliberazione sono state approvate:

- le procedure in capo alla Regione per l’aggiornamento continuo del catalogo di cui alla sopra citata deliberazione n. 302/2011;

- le procedure in capo alle Amministrazioni provinciali e alla Regione per finanziare l’accesso individuale ai percorsi contenuti nel catalogo;

Dato atto che:

- a fare data dalla pubblicazione della citata deliberazione n.1134/2011 nel Bollettino Ufficiale Regionale n.122 del 04/08/2011, il Catalogo regionale, di cui alla DGR n.302/2011, è oggetto di aggiornamento continuo secondo le modalità nella stessa previste;

- è sta definita una terza scadenza intermedia per la validazione delle offerte formative inviate telematicamente a cui deve fare seguito l’invio della domanda cartacea in originale;

Preso atto che con la citata deliberazione n.1134 del 27/7/2011, ed in particolare al punto H) dell’Allegato 1), sono stabiliti i requisiti di ammissibilità e di validazione delle candidature;

Preso altresì atto che con la succitata deliberazione n.1134/2011 si stabilisce che:

  • l’istruttoria tecnica di ammissibilità verrà eseguita a cura del Servizio Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro;
  • le proposte ammissibili verranno validate se debitamente e coerentemente compilate in ogni parte e se riferite a sedi ammissibili;
  • le operazioni di validazione verranno effettuate da una Commissione di validazione composta da funzionari regionali che sarà nominata con successivo atto del Direttore Generale “Cultura, Formazione e Lavoro”;

Rilevato che con determinazione del Direttore Generale n.10658 del 05/09/2011 ha provveduto alla nomina dei componenti della suddetta Commissione di validazione;

Richiamate le proprie determinazioni nn.10887/2011 e 12373/2011 con le quali si è provveduto ad aggiornare il Catalogo Regionale dell’Offerta a Qualifica;

Dato atto che, in attuazione della già citata deliberazione n.1134/2011, Allegato 1), sono state inviate telematicamente entro la terza scadenza intermedia prevista, ore 12,00 del 01 dicembre 2011, n.135 proposte formative riferite alle qualifiche del Repertorio Regionale, per le quali si chiede l’inserimento o la modifica di proposte già validate e inserite a Catalogo, aggiornato con le già citate determinazioni dirigenziali nn.10887/2011 e 12373/2011;

Tenuto conto che a seguito dell’istruttoria tecnica di ammissibilità eseguita a cura del Servizio Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro risulta che tutte le proposte sono ammissibili e oggetto di validazione da parte della Commissione preposta;

Tenuto conto inoltre che la Commissione di validazione ha proceduto in coerenza a quanto indicato al punto H) dell’Allegato 1) della deliberazione n. 1134/2011 ad esaminare le n.135 proposte formative ammissibili pervenute telematicamente e ha rassegnato il verbale dei propri lavori, acquisito agli atti dell’Assessorato “Scuola. Formazione professionale. Universita’ e Ricerca. Lavoro”, a disposizione per la consultazione di chiunque ne abbia diritto, da cui risulta che n.130 proposte sono state validate mentre n.5 non sono state validate in quanto riferite unicamente o a sedi ammissibili o a sedi non idonee per la qualifica proposta;

Dato atto che sono pervenute per tutte le proposte formative inviate le rispettive richieste in originale e debitamente firmate dal legale rappresentante dell’Ente proponente;

Dato atto inoltre che per mero errore materiale nell’attuale versione del Catalogo all’ID proposta n.821 di Form.Art. cod. org. 245, nella sede di Forlì è riportata una denominazione del Comune errata e pertanto con il presente aggiornamento si procede a correggere tale errore sostituendo “Cesena” con “Forlì”;

Ritenuto pertanto di approvare con il presente atto l’aggiornamento e l’integrazione del “Catalogo regionale dell’offerta formativa a qualifica”, in attuazione di quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n.1134/2011, come da Allegato 5);

Dato atto altresì che il catalogo regionale aggiornato risulta costituito da n. 3.904 percorsi riferiti, ciascuno, ad un Ente di formazione, ad una qualifica e ad una sede operativa;

Vista la Legge Regionale n. 43 del 26 novembre 2001 in materia di organizzazione e rapporti di lavoro e ss.mm.;

Richiamate inoltre le deliberazioni della Giunta regionale:

- n.1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- n.1663/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n.2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.;

- n.1377/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali” così come rettificata dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1950/2010;

- n.2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010;

- n.1642/2011 “Riorganizzazione funzionale di un servizio della Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro e modifica all’autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l’agenzia sanitaria e sociale regionale”;

- n.1050/2011 “Contratti individuali di lavoro stipulati ai sensi dell’art.18 e degli artt. 18 e 19 L. R. n.43/2001 di cui alla deliberazione regionale n 1030/2010. Proroga dei termini di scadenza”;

Richiamata, inoltre, la determinazione del Dirigente n. 9212 del 25/7/2011 di conferimento dell’incarico dirigenziale;

Attestata la regolarità amministrativa;

determina

1) di approvare in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n.1134/2011, per tutto quanto espresso in premessa e qui integralmente richiamato, l’Allegato 5) parte integrante del presente atto “Catalogo regionale dell’offerta a qualifica”, che comprende n. 3.904 percorsi validati riferiti, ciascuno, ad un ente di formazione, ad una qualifica e ad una sede operativa inserite a Catalogo;

2) di dare atto che:

  • n.262 percorsi formativi sono stati validati in questo secondo provvedimento di aggiornamento del Catalogo regionale, Allegato 1) parte integrante del presente atto;
  • n.5 proposte formative risultano non validate, Allegato 2) parte integrante del presente atto, in quanto riferita unicamente o a sedi ammissibili o a sedi non idonee per la qualifica proposta;
  • n.3 sedi candidate risultano non ammissibili, Allegato 3) parte integrante del presente atto, non trattandosi di sedi operative degli Enti;
  • n.1 percorso è stato rimosso, Allegato 4) parte integrante del presente atto, a seguito di richiesta inviata dall’Ente.

3) di ribadire, per i prossimi provvedimenti di aggiornamento del Catalogo regionale, che verranno considerate come non validate quelle proposte inviate telematicamente dagli Enti di formazione per le quali non siano state consegnate entro la scadenza prevista per l’invio telematico delle proposte formative o inviate entro il giorno successivo a tale scadenza tramite raccomandata AR - in tal caso farà fede il timbro postale - al Servizio “Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro”, le richieste cartacee originali debitamente firmate dal legale rappresentante dell’Ente di formazione;

4) di pubblicare il presente provvedimento e il relativo allegato 5) nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna telematico, nonché integralmente sul sito della Regione Emilia-Romagna all’indirizzo www.emiliaromagnasapere.it.

La Responsabile del Servizio 

Francesca Bergamini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it