E-R | BUR

n.71 del 26.04.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

PSR 2007-2013 Regione Emilia-Romagna. Misura 227 "Sostegno agli investimenti forestali non produttivi". Approvazione graduatoria annualità 2011

IL DIRETTORE

Richiamati:

  • il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio Europeo, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR);
  • il Regolamento (CE) n. 1290/2005 del Consiglio Europeo sul finanziamento della Politica Agricola Comune;
  • il Regolamento (CE) n. 1974/2006 della Commissione Europea, che reca disposizioni di applicazione al citato Regolamento (CE) n. 1698/2005;
  • il Regolamento (CE) n.65/2011 della Commissione europea, che stabilisce modalità di applicazione del citato Regolamento (CE) n. 1698/2005 relativamente all’attuazione delle procedure di controllo e la condizionalità ed abroga il Regolamento (CE) n.1975/2006;
  • il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR) della Regione Emilia-Romagna - Versione 5 nella formulazione allegata quale parte integrante alla deliberazione della Giunta regionale n. 2138/2010, quale risultante dalle modificazioni proposte dalla Regione Emilia-Romagna con deliberazione n. 748 dell’8 giugno 2010;

Richiamate, altresì, le sotto elencate deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 1441 dell’ 1 ottobre 2007 con la quale sono state definite l’articolazione della spesa pubblica per asse a livello territoriale e la ripartizione per Misura delle risorse destinate ad interventi di competenza della Regione;
  • n. 1559 del 22 ottobre 2007 con la quale sono state definite le strategie finanziarie, le modalità di attribuzione della riserva di premialità e di effettuazione delle eventuali compensazioni finanziarie a livello territoriale;
  • n. 101 del 28 gennaio 2008 con la quale si è provveduto ad apportare modificazioni alla pianificazione finanziaria per Misura, ad aggiornare conseguentemente le citate deliberazioni 1441/07 e 1559/07, nonché a definire gli obiettivi finanziari per territorio;
  • n. 1477/2010 con la quale vengono rideterminate l’entità delle risorse libere dell’Asse 2 e la nuova tempistica di attivazione dei bandi;

Considerato che nell’ambito del citato PSR è compresa la Misura 227 “Sostegno agli investimenti forestali non produttivi” compresa nell’Asse 2 “Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale”;

Dato atto che:

  • con la deliberazione della Giunta regionale n. 1071 del 27 luglio 2011 sono stati approvati il Programma Operativo e le norme tecniche della Misura 227 “Sostegno agli investimenti forestali non produttivi” compresa nell’Asse 2 “Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale” per l’anno 2011 che prevede un importo massimo disponibile per il finanziamento dei progetti di Euro 5.315.506,00;
  • con deliberazione della Giunta regionale n. 569 in data 27 aprile 2011 è stata approvata, secondo la formulazione acquisita agli atti d’ufficio della Direzione generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico venatorie al numero di protocollo PG/2011/103665 in data 26 aprile 2011, una proposta di modifica del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - Versione 6;
  • la Commissione europea, con comunicazione Ares(2011)816091 del 27 luglio 2011 - acquisita agli atti della Direzione generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie al numero di protocollo PG/2011/182440 del 27 luglio 2011 - ha approvato le modiche proposte e la nuova versione del PSR 2007-2013;
  • la versione definitivamente approvata del PSR 2007-2013 - Versione 6 è stata acquisita agli atti d’ufficio della Direzione generale Agricoltura, economia ittica, attività faunistico-venatorie al numero di protocollo PG/2011/182454 del 27 luglio 2011;
  • nei tempi stabiliti sono pervenuti, per quanto riguarda la Misura 227, complessivamente n. 97 progetti per un importo complessivo di Euro 9.065.583,16, al netto delle spese IVA;
  • i progetti suddetti sono stati oggetto di valutazione da parte dell’apposito Gruppo di Lavoro, istituito con propria determinazione n. 3120 del 21/3/2008 e successive di integrazione n. 15663 del 4/12/2008 e n. 14251 dell’ 11/11/2011;
  • sulla base dei risultati dell’istruttoria è stata compilata la graduatoria dei progetti pervenuti, tenendo conto dei criteri fissati dalla stessa deliberazione 1071/11;

Dato atto, inoltre, che:

  • i progetti pervenuti sono stati suddivisi in progetti ammessi a finanziamento, progetti ammissibili e progetti non ammessi, così come riportato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  • a seguito dell’esame tecnico, sulla base delle proposte del gruppo di lavoro, sono state definite prescrizioni esecutive generali e specifiche per l’esecuzione degli interventi; per alcuni progetti sono inoltre state stralciate alcune tipologie di lavori non ammissibili;
  • le riduzioni, le prescrizioni e quanto necessario al fine di adeguare i progetti esecutivi da parte degli enti beneficiari saranno approvate con successivo atto amministrativo;
  • a seguito della verifica contabile, si è proceduto, per tutti i progetti, allo stralcio delle spese IVA non ammissibili a finanziamento, rideterminando l’importo della spesa ammissibile;
  • a seguito della verifica contabile, si è, altresì, proceduto, per alcuni progetti, ad adeguare le relative spese tecniche e generali all’aliquota richiesta e, comunque, non eccedente il 10%;
  • l’aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile ad esclusione delle spese IVA;
  • a seguito degli esiti della suddetta istruttoria, sono stati ammessi a finanziamento n. 69 progetti per un importo di Euro 5.315.506,00;
  • per quanto riguarda il progetto presentato dalla Comunità Montana Unione Comuni Parma Est, relativo alla domanda n. 2329786, l’importo finanziato è stato ridotto ad Euro 50.429,07 per rientrare nel limite della disponibilità finanziaria complessiva;
  • per quanto riguarda il progetto relativo alla domanda n. 2329915 presentato dalla Unione Comuni Alto Appennino Reggiano lo stesso non risulta ammissibile in quanto il richiedente non rientra fra gli enti delegati ai sensi della L.R. 30/81;

Vista la L.R. 23 dicembre 2011, n. 24 “Riorganizzazione del sistema regionale delle aree protette e dei siti della Rete Natura 2000 e istituzione del Parco regionale dello Stirone e del Piacenziano.”;

Premesso che la sopracitata L.R. 24/2011 prevede:

  • all’art. 2, comma 1, al fine di esercitare le funzioni di tutela e conservazione del patrimonio naturale regionale ed in particolare per la gestione delle Aree protette e dei siti della Rete natura 2000, la suddivisione del territorio regionale in macroaree con caratteristiche geografiche e naturalistiche e conseguenti esigenze conservazionistiche omogenee, definite “Macroaree per i Parchi e la Biodiversità”;
  • all’art. 3, comma 1, per ogni Macroarea l’istituzione di un ente pubblico denominato Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità;
  • all’art. 12, comma 1, a decorrere dall’ 1 gennaio 2012, il subentro degli Enti di gestione per i Parchi e la Biodiversità nei rapporti giuridici attivi e passivi dei Consorzi di gestione dei Parchi regionali, i quali dalla medesima data sono posti in liquidazione;

Richiamata la deliberazione della Giunta regionale n. 43 del 23/1/2012 “Approvazione della ricognizione degli Enti, delle aree protette e dei siti della Rete Natura 2000 afferenti a ciascuna delle Macroaree per i parchi e la biodiversità (art. 3 della Legge regionale nr. 24 del 23/12/2011).” nella quale, fra l’altro, sono indicati per ogni Macroarea i Parchi regionali compresi nel rispettivo territorio;

Stabilito che la documentazione da trasmettere alla Regione da parte degli Enti beneficiari, ai fini della rendicontazione delle spese e della liquidazione dei contributi, così come elencata al punto 9 dell’Allegato A) alla sopracitata deliberazione n. 1071/2011, sia presentata entro i seguenti termini:

  • entro il 30/6/2012, la documentazione comprovante l’inizio dei lavori;
  • entro il 30/6/2013, la documentazione comprovante l’avvenuta realizzazione dei lavori;
  • entro il 30/9/2013, la documentazione comprovante il pagamento di tutte le spese rendicontate in base allo stato finale dei lavori stessi;

Viste:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;
  • le deliberazioni della Giunta regionale n. 1057 del 24/7/2006, n. 1663 del 27/11/2006, n. 1030 del 19/7/2010 e n. 1222 del 4/8/2011;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e s.m.;

Dato atto del parere allegato;

determina:

  1. di approvare la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento, di quelli ammissibili e dei non ammessi, afferenti alla Misura 227 “Sostegno agli investimenti forestali non produttivi” per l’annualità 2011, riportati nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  2. di approvare, altresì, gli importi dei lavori, degli oneri per la sicurezza e delle spese generali dei singoli progetti, così come indicati nel sopracitato Allegato A;
  3. di dare atto che l’ammontare complessivo dei progetti ammessi a finanziamento assomma a complessivi Euro 5.315.506,00;
  4. di stabilire, altresì, che gli Enti beneficiari, con propri provvedimenti, approvino i relativi progetti esecutivi, tenendo conto delle eventuali riduzioni definite nell’allegato A e delle prescrizioni esecutive che saranno approvate con successivo atto;
  5. di stabilire, inoltre, che la documentazione da trasmettere ai fini della rendicontazione delle spese e della liquidazione dei contributi, così come previsto dalla citata deliberazione 1071/11, sia presentata entro i seguenti termini:
    • entro il 30/6/2012, la documentazione comprovante l’inizio dei lavori;
    • entro il 30/6/2013, la documentazione comprovante l’avvenuta realizzazione dei lavori;
    • entro il 30/9/2013, la documentazione comprovante il pagamento di tutte le spese rendicontate in base allo stato finale dei lavori stessi;
  6. di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Il Direttore generale

Giuseppe Bortone

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it