E-R | BUR

n.185 del 22.06.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. Reg. n. 41/01 artt. 27 e 31 – Cascina Gandolfi Società Semplice Agricola. Rinnovo con variante non sostanziale (diminuzione della portata massima e cambio di destinazione d'uso) e variante sostanziale (aumento del volume del prelievo) della concessione di derivazione di acqua pubblica sotterranea in comune di Castell’Arquato (PC), località Sforzesca, ad uso promiscuo agricolo (zootecnico e irriguo) - Proc. PCPPA0215 – SINADOC 32255/2021

LA DIRIGENTE RESPONSABILE

(omissis)

determina 

1. di assentire alla ditta Cascina Gandolfi Società Semplice Agricola (C.F. e P.I.V.A. 01375700331), con sede in Comune di Castell’Arquato (PC), Località Sforzesca n. 11, fatti salvi i diritti di terzi, il rinnovo con approvazione di variante non sostanziale (diminuzione della portata massima e cambio di destinazione d’uso da irriguo a promiscuo-agricolo) e di variante sostanziale (per aumento del volume annuo del prelievo) del la concessione di derivazione di acqua pubblica sotterranea, codice pratica PCPPA0215, ai sensi degli artt. 27 e 31 R.R. 41/2001, con le caratteristiche di seguito descritte: (omissis)

  • destinazione della risorsa ad uso promiscuo-agricolo (irriguo e zootecnico);
  • portata massima di esercizio pari a l/s 3;
  • volume d’acqua complessivamente prelevato pari a mc/annui 33.400; (omissis)

2. di stabilire che la concessione è valida fino al 31/12/2025; (omissis)

Estratto disciplinare (omissis)

articolo 7 - obblighi del concessionario

1. Dispositivo di misurazione – Il concessionario è tenuto ad installare idoneo e tarato dispositivo di misurazione della portata e del volume di acqua derivata e a trasmettere i risultati rilevati entro il 31 gennaio di ogni anno, ad ARPAE – Servizio Autorizzazioni e Concessioni di Piacenza e al Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti fisici della Regione Emilia-Romagna. Il concessionario è tenuto a consentire al personale di controllo l'accesso agli strumenti di misura ed alle informazioni raccolte e registrate. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it