E-R | BUR

n.271 del 01.09.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Pubblicazione integrazioni (art. 18, L.R. 4/2018) - Progetto denominato: “Realizzazione di un impianto di digestione anaerobica del rifiuto organico da raccolta differenziata finalizzato alla produzione di biometano, in località Fossoli” nel Comune di Carpi (MO)

Procedimento di autorizzazione unica di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) ai sensi del Capo III della L.R. 4/2018 relativo al progetto denominato: “Realizzazione di un impianto di digestione anaerobica del rifiuto organico da raccolta differenziata finalizzato alla produzione di biometano, in località Fossoli” nel Comune di Carpi (MO) che comprende:

  • Autorizzazione alla realizzazione ed esercizio del metanodotto, comprensiva di nulla osta e concessioni necessarie per le interferenze con strade comunali e provinciali, fossi e canali in capo al Consorzio di Bonifica, aree appartenenti al Demanio idrico, ecc.
  • Modifica sostanziale dell’Autorizzazione Integrata Ambientale
  • Concessione per l’esecuzione dei lavori di perforazione del pozzo per la derivazione/utilizzo di acqua pubblica sotterranea ad uso industriale (art. 16 Regolamento regionale n. 41/2001)
  • Variante agli strumenti urbanistici dei Comuni di Carpi e Novi di Modena, per la localizzazione del metanodotto e l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, e VAS.

La Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, avvisa che il proponente AIMAG S.p.A. ha presentato in data 5/8/2021 le integrazioni richieste, reputate sostanziali e rilevanti per il pubblico. Ai sensi dell’art. 7, comma 2, della L.R. 4/2018, ARPAE SAC di Modena effettuerà l’istruttoria di tale procedura.

Il progetto è:

  • localizzato nella Provincia di Modena
  • localizzato nei Comuni di Carpi e Novi di Modena

Il progetto appartiene alla seguente tipologia progettuale di cui agli allegati della LR 4/18:

  • B.2.50 “Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 tonnellate al giorno, mediante operazioni di cui all'allegato C, lettere da R1 a R9, della Parte Quarta del decreto legislativo n.152 del 2006”

ed è sottoposto a VIA su richiesta volontaria del proponente.

Il progetto appartiene alla seguente tipologia progettuale di cui all’allegato VIII del D.Lgs 152/06:

  • 5.3. a) Lo smaltimento o il recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità superiore a 50 Mg al giorno, che comporti il ricorso ad una o più delle seguenti attività ed escluse le attività di trattamento delle acque reflue urbane, disciplinate al paragrafo 1.1 dell’Allegato 5 alla Parte III:

1) trattamento biologico;

2) trattamento chimico-fisico.

Le principali integrazioni progettuali presentate dal proponente sono relative a chiarimenti richiesti dagli enti su aspetti ambientali, impiantistici, architettonici del progetto; inoltre è stato modificato, in alcuni tratti, il tracciato del metanodotto di allacciamento dell’impianto alla rete esistente che interessa i Comuni di Carpi e Novi di Modena.

L’istruttoria della procedura in oggetto è effettuata dalla SAC di ARPAE di Modena in applicazione dell’art. 15, comma 4, della L.R. 13/15.

Ai sensi dell’art. 18 della L.R. 4/2018 la documentazione è resa disponibile per la pubblica consultazione sul sito web delle valutazioni ambientali della Regione Emilia-Romagna: ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavasweb/ ) nella sezione “Ricezione Integrazioni”.

Entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione sul sito web della Regione Emilia-Romagna del presente avviso, chiunque abbia interesse può prendere visione del progetto e del relativo studio ambientale, presentare in forma scritta le proprie osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, inviandoli mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it o trasmettendoli per posta ordinaria alla Regione Emilia-Romagna, Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, Viale della Fiera, 8 – 40127 Bologna.

Le osservazioni devono essere presentate anche ad ARPAE SAC Modena al seguente indirizzo di posta certificata: aoomo@cert.arpa.emr.it

Il modulo per l’inoltro delle osservazioni è scaricabile al seguente link: https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/sviluppo-sostenibile/temi-1/via/osservazioni_via

Le osservazioni saranno integralmente pubblicate sul sito della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavasweb/).

Ai sensi dell’art. 11, della L.R. 19 dicembre 2002, n. 37 il Provvedimento autorizzatorio unico regionale per le opere in oggetto, può costituire apposizione del vincolo preordinato all’esproprio sulle aree interessate dai progetti e dichiarazione di pubblica utilità dell’opera derivante dall'approvazione del progetto definitivo, ai sensi degli artt. 15 e 16 della L.R.19 dicembre 2002, n. 37.

A seguito delle variazioni al tracciato del metanodotto di allacciamento, è stato modificato l’elaborato predisposto dal proponente in cui sono elencate le aree interessate dall’opera e i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze dei registri catastali, in particolare alcuni mappali non sono più interessati dal progetto mentre altri (Comune di Carpi – Foglio 10A – Mappale 164 e Comune di Novi di Modena – Foglio 43 – Mappale 124) si sono aggiunti.

I proprietari delle aree soggette a vincolo saranno informati tramite lettera raccomandata secondo quanto disposto dalla L.R. 37/02.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it