E-R | BUR

n.170 del 09.06.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Regolamento (UE) n. 1308/2013, articolo 46 - Delibera di Giunta regionale n. 289/2020 - Misura ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2020/2021 - Integrazione dei contributi concessi con determinazione n. 2852/2021

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli ed in particolare l'art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Regolamento (UE) n. 2220/2020 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 dicembre 2020 che stabilisce tra l’altro alcune disposizioni transitorie relative al sostegno da parte del Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) negli anni 2021 e 2022 e che modifica il regolamento (UE) n. 1308/2013 per quanto riguarda le risorse e la distribuzione di tale sostegno in relazione agli anni 2021 e 2022;

- il Regolamento (UE) n. 374/2021 del 27 gennaio 2021 della Commissione che consente, a determinate condizioni, di ampliare le tipologie di modifiche che possono essere attuate senza preventiva autorizzazione e individua quale termine per effettuare tali modifiche il 15 ottobre 2021;

- il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e pubblicato sul sito internet del MIPAAF, notificato alla Commissione europea in data 1° marzo 2018 e modificato il 27 giugno 2019.

Visti i decreti del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali:

- n. 1411 del 3/3/2017 recante “Disposizioni nazionali di attuazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Consiglio e del Parlamento europeo, dei regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della riconversione e ristrutturazione dei vigneti” modificato da ultimo dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1431 del 7/3/2018;

- n. 1355 del 5 marzo 2020, di riparto della dotazione finanziaria OCM vino per la campagna vitivinicola 2020/2021 tra Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, che attribuiva alla Regione Emilia-Romagna la somma di euro 27.518.113,50 di cui Euro 15.651.559,78 destinati alla Misura ristrutturazione e riconversione vigneti;

- n. 30803 del 22 gennaio 2021 di riparto della dotazione finanziaria OCM vino per la campagna vitivinicola 2020/2021 tra Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano, destinati alla Misura ristrutturazione e riconversione vigneti.

Viste le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 289 del 2 aprile 2020 con la quale sono state approvate le disposizioni applicative della misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2020/2021, che prevedeva peraltro una dotazione finanziaria per la campagna 2020/2021 pari ad euro 15.651.599,78 e che tali risorse fossero subordinate alla definizione del quadro finanziario pluriennale dell’Unione europea per il periodo 2021-2027;

- n. 338 del 14 aprile 2020 con la quale è stato modificato il punto 12 della deliberazione n. 289/2020 prevedendo che alla dotazione finanziaria complessiva vengano detratte le risorse necessarie per finanziare il saldo dei contributi concessi riferiti alle domande di pagamento anticipato presentate nelle campagne precedenti la campagna 2020/2021, nel cui cronoprogramma è prevista la fine lavori al 31/5/2021;

- n. 504 del 12 aprile 2021 con la quale, in base alle previsioni contenute nel sopra citato Reg. UE 374/2021 e condizionatamente all’adozione della necessaria decretazione ministeriale, sono state apportate modifiche alle condizioni per presentare le domande di varianti alle domande di cui alle deliberazioni di giunta regionale n. 605/2017, n. 770/2018, n. 467/2019 e n.289/2020.

Viste, relativamente alla misura ristrutturazione e riconversione vigneti per la campagna 2020/2021:

- la determinazione del Direttore di AGREA n. 540 del 10/4/2020, concernente disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante e saldo per la campagna 2020/2021;

- le determinazioni del Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera:

  • n. 9864 del 11/6/2020 con la quale è stato posticipato alle ore 13 del 31/8/2020 il termine ultimo di presentazione delle domande di aiuto, nonché rinviato a “dopo il 30 ottobre 2020” il termine a partire dal quale poter estirpare i vigneti inseriti nelle comunicazioni di intenzioni all’estirpo collegate alla Misura;
  • n.14642 del 31 agosto 2020 con la quale è stato posticipato alle ore 13 del 15 settembre 2020 il termine ultimo di presentazione delle domande di aiuto;
  • n. 17067 del 6 ottobre 2020 con la quale è stato anticipato al 17 ottobre 2020 il termine a partire dal quale poter estirpare i vigneti inseriti nelle comunicazioni di intenzioni all’estirpo collegate alle Misura ristrutturazione vigneti;
  • n. 5610 del 31 marzo 2021 con la quale è stata prorogata al 10 giugno 2021 la data ultima per terminare i lavori delle domande presentate nelle campagne 2017/2018, 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021 che hanno indicato nel cronoprogramma l’annualità 2021 per concludere i lavori;
  • n. 2650 del 16 febbraio 2021 con la quale era stata definita la percentuale del contributo concedibile che, in base al rapporto tra la dotazione finanziaria disponibile e il fabbisogno finanziario complessivamente espresso dalle stesse domande per l’annualità 2021, era risultata pari a 95,480303%;

- la determinazione del Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena n. 2852 del 18/2/2021 con la quale sono stati concessi i contributi per la Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti – campagna 2020-2021 nella misura del 95,480303% del contributo concedibile;

- la determinazione del Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera n. 8247 del 6/5/2021, con la quale è stata disposta l’integrazione fino al 100% delle concessioni dei contributi spettanti ai beneficiari ammessi all’aiuto;

- le determinazioni del Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena n. 8618, 8619, 8620, 8621 del 12/5/2021, n. 8861, 8862 del 14/5/2021 e n. 9199 del 18/5/2021, con le quali sono stati revocati i contributi ai beneficiari che hanno rinunciato volontariamente;

- la determinazione del Responsabile del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena n. 9204 del 18/5/2021 con la quale sono state approvate le domande di variante che determinano la riduzione degli importi di contributo richiesti.

Dato atto che:

- con riferimento alle posizioni la cui certificazione di regolarità contributiva risultava scaduta successivamente alla data di adozione della Determinazione di concessione n. 2852/2021, si è provveduto ad interrogare la banca dati dell’INPS DURC on line e ad acquisirne gli esiti, che sono risultati tutti positivi per le domande di cui all’Allegato 1;

- per le domande di aiuto n. 5200191, 5198891, 5169678, risulta ancora “in verifica” la regolarità della posizione contributiva; in caso di esito positivo, si provvederà con atto successivo;

- ai sensi dell'art. 11 della Legge n. 3/2003, è stato assegnato a ciascun beneficiario il Codice Unico di Progetto (CUP), indicato nell’Allegato 1.

Ritenuto pertanto di poter procedere all’integrazione del contributo concesso fino al 100% del contributo concedibile per l’importo spettante a ciascuno dei 167 beneficiari come indicato nell’ALLEGATO 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un importo totale di integrazioni concesse di Euro 96.479,33 (novantaseimilaquattrocentosettantanove/33);

Richiamata la legge regionale 30 luglio 2015, n. 13, recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni”, ed in particolare l’art. 38, con il quale, tra l’altro, sono state attribuite alla Regione le funzioni amministrative esercitate dalle Provincie ai sensi della legge regionale n. 24/1991.

Dato atto che la documentazione a supporto del presente atto è conservata agli atti presso il Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Modena, che ha curato l’istruttoria.

Visti per gli aspetti amministrativi di natura organizzativa:

- la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche ed integrazioni;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 2416 del 29/12/2008, come integrata e modificata dalla deliberazione n. 468 del 10/4/2017;

- la determinazione n. 7649 del 28/4/2021 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca “Attribuzione dell'incarico di Responsabile ad interim del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena, nell'ambito della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione n. 21435 del 30/11/2020 “Provvedimento di nomina del Responsabile del Procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena ai sensi degli articoli 5 e ss. della L. 241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della LR 32/1993”.

Dato atto che il provvedimento sarà oggetto di pubblicazione ulteriore, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.Lgs. n. 33/2013, come previsto nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPC) 2021-2023, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 28/1/2021, ai sensi del medesimo decreto.

Dato atto che il provvedimento sarà oggetto di pubblicazione ai sensi dell’art. 26, comma 2, del D.Lgs. n. 33/2013, come previsto nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPC) 2021-2023, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 111/2021, ai sensi del medesimo decreto;

Vista, infine, la proposta di determinazione, formulata ai sensi dell’art. 6 della L. n. 241/1990 e presentata dal Responsabile della Posizione Organizzativa “Politiche del primo pilastro” del Servizio Territoriale Agricoltura Caccia e Pesca di Modena, P.A. Alberto Leporati, alla luce degli esiti istruttori curati dallo stesso in qualità di responsabile del procedimento.

Attestato che:

- il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi.

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

per le motivazioni esplicitate in premessa, 

  1. di concedere l’integrazione fino al 100% del contributo concedibile per gli aiuti della Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti, campagna 2020-2021, previsti dalla Deliberazione di Giunta regionale n. 289/2020, per l’importo spettante a ciascuno dei 167 beneficiari come indicato nell’ALLEGATO 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un importo totale di integrazioni concesse di Euro 96.479,33 (novantaseimilaquattrocentosettantanove/33);
  2. di precisare che per le domande di aiuto n. 5200191, 5198891, 5169678, risulta ancora “in verifica” la regolarità della posizione contributiva e che, in caso di esito positivo, si provvederà con atto successivo alla concessione dell’integrazione di cui al precedente punto ai rispettivi beneficiari;
  3. di approvare le variazioni all'elenco delle domande concesse per la Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti campagna 2020/2021 – già approvato con determinazione dirigenziale n. 2852/2021 - comprensivo dell’aiuto complessivo concedibile a seguito dell’integrazione di cui al precedente punto 1), come riportato nell’allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;
  4. di precisare che il Codice Unico di Progetto (CUP), assegnato a ciascuno dei beneficiari, è indicato nell’ALLEGATO 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  5. di disporre la pubblicazione ai sensi dell’art. 26, comma 2, del D.Lgs. n. 33/2013, secondo quanto previsto nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPC) 2021-2023, come precisato in premessa;
  6. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e di dare atto che con tale pubblicazione si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;
  7. di trasmettere il presente atto ad Agrea e al Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera per i successivi adempimenti;
  8. di dare atto che avverso il presente provvedimento è esperibile ricorso al TAR di Bologna nel termine di 60 giorni o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni entrambi decorrenti dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Alberto Magnani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it