E-R | BUR

n.250 del 11.08.2021 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Procedura Aperta per l'appalto di: Cod. 2R10C05 - 08IR016/G3 – Sala Bolognese – Castello D’Argile – Fiume Reno-Cassa di espansione per la laminazione delle piene del fiume Reno in località Bagnetto–Stralcio funzionale-Opere per la realizzazione della cassa d’espansione per la laminazione delle piene del torrente Samoggia e del Fiume Reno - CUP: E57B15000500001 – CIG 8743625B99 - CPV 452464007 – NUTS ITH55

Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile Servizio Lavori Pubblici, Acquisizioni Beni e Servizi in qualità di soggetto attuatore che opera in nome e per conto del Presidente della Regione Emilia-Romagna, in qualità di Commissario contro il dissesto idrogeologico ex D.L.91/2014 art.10, convertito dalla legge n. 116/2014 e D.L. 133/2014 convertito dalla legge n.164/2014 - Codice Fiscale 91388150376.

Bando di gara telematica

-

Procedura aperta per l’appalto di esecuzione di lavori pubblici

1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

DENOMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile - Servizio Lavori Pubblici, Acquisizione Beni e Servizi, in qualità di soggetto attuatore che opera in nome e per conto del Presidente della Regione Emilia-Romagna, in qualità di Commissario contro il dissesto idrogeologico ex D.L.91/2014 art.10, convertito dalla legge n. 116/2014 e D.L. 133/2014 convertito dalla legge n.164/2014 Codice Fiscale 91388150376

Viale della Fiera, 8 – 40127 Bologna. tel.: 051-5274737 – P.E.C.: Stpc.lavoripubblicibeniservizi@postacert.regione.emilia-romagna.it

1.1) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere ulteriori informazioni: come al punto 1.;

1.2) Indirizzo presso il quale è possibile ottenere la documentazione: come al punto 1.;

1.3) Indirizzo al quale è possibile inviare le domande di partecipazione/offerte: come al punto 1.;

2.APPALTO CONGIUNTO

Il contratto prevede un appalto congiunto: NO;

L'appalto è aggiudicato da una centrale di committenza: NO;

3. TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE:

Autorità regionale;

4. PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITà:

Sicurezza Territoriale, Difesa del suolo e della Costa;

5. OGGETTO DELL’APPALTO

5.1) NATURA DELL'APPALTO: lavori

5.2) DESCRIZIONE: Cod. 2R10C05 - 08IR016/G3 – Sala Bolognese – Castello D’Argile – Fiume Reno-Cassa di espansione per la laminazione delle piene del fiume Reno in località Bagnetto–Stralcio funzionale-Opere per la realizzazione della cassa d’espansione per la laminazione delle piene del torrente Samoggia e del Fiume Reno - CUP: E57B15000500001CIG 8743625B99 - CPV 452464007 – NUTS ITH55

- Sito o luogo principale dei lavori: Comuni di Sala Bolognese e Castello D’Argile (BO);

- Divisioni in lotti: NO. Trattasi di appalto di lavori che già costituisce “secondo stralcio esecutivo” nell’ambito delle “Opere per la realizzazione della cassa di espansione per la laminazione delle piene del torrente Samoggia e del Fiume Reno”;

5.3) ENTITA’ DELL’APPALTO:

- Importo a base d’appalto (comprensivo di oneri per l’attuazione piani sicurezza): euro 5.692.276,76;

- Importo oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza (non soggetti a ribasso): euro 107.698,00 ;

- costi stimati relativi alla manodopera: euro 1.950.743,25;

- lavorazione: realizzazione della Cassa di espansione per la laminazione delle piene del Torrente Samoggia e del Fiume Reno nei Comuni di Sala Bolognese, Castello d’Argile e San Giovanni in Persiceto, località “Bagnetto” 2° Stralcio esecutivo;

- Categoria: OG8 classifica VI;

- Categoria unica subappaltabile;

- Ammissibilità di varianti: NO;

5.4) DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE:

- Per l’esecuzione dei lavori: giorni 1300 (milletrecento) naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna lavori;

- Non è oggetto di rinnovo;

6. INFORMAZIONI RELATIVE AI FONDI DELL'UNIONE EUROPEA

L'appalto è connesso ad un progetto finanziato da fondi dell'Unione Europea: NO.

7. INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO

7.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO:

- CAUZIONI E GARANZIE RICHIESTE: si rinvia al disciplinare di gara;

- SOGGETTI AMMESSI ALLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO: si rinvia al disciplinare di gara;

- CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: si rinvia al disciplinare di gara;

8. PROCEDURA

8.1) TIPO DI PROCEDURA:

Procedura aperta di cui all’art. 60, D.Lgs. n. 50/2016 con le modalità del D.L.76/2020 convertito in L. n. 120/2020 e nel rispetto delle previsioni acceleratorie ivi contenute, come da determinazione a contrarre n. 1486del 05/05/2021 e sua integrazione n. 2364/2021;

8.2) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:

Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 95 comma 2, D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. I criteri di valutazione sono riportati nel disciplinare di gara cui si rinvia.

9. INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO

9.1) Il presente bando di gara, il disciplinare di gara ed i modelli di documenti per la partecipazione alla gara sono in pubblicazione sul sito internet http://intercenter.regione.emilia-romagna.it/ nella sezione “Bandi e avvisi altri enti”, sul sito internet https://wwwservizi.regione.emilia-romagna.it/amministrazionetrasparente/ProfiloCommittente/ (“profilo del committente”) ai sensi degli artt. 60 del D.Lgs n. 50/2016 e s.m.i., nel seguito denominato anche Codice, e Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (M.I.T.) del 2/12/2016, sulla G.U.U.E., sulla G.U.R.I., per estratto su n. 2 quotidiani a livello nazionale e su n. 2 quotidiani a livello locale, nonché sul BUERT e all’Albo Pretorio dei Comuni di Sala Bolognese e Castello D’Argile - per trenta giorni consecutivi. Non è stato pubblicato avviso di preinformazione. Gli elaborati del progetto sono disponibili sul sito internet http://wwwservizi.regione.emilia-romagna.it/00ARPCIV_Bandi-Progetti/content/ nella cartella PROGETTO_2021_01_BO_2R10C05-08IR016G3.zip. Il presente bando di gara e il disciplinare di gara sono disponibili altresì sul sito Internet: www.sitar-er.it.

9.2) TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

9.2.1) L’offerta dovrà essere collocata dal concorrente sulla piattaforma SATER entro e non oltre il termine perentorio delle ore 09:00 del giorno 6/9/2021.

9.2.2) È ammessa offerta successiva, purché entro il termine di scadenza, a sostituzione della precedente. Prima della scadenza del termine perentorio per la presentazione delle offerte, l’Operatore Economico può sottoporre una nuova offerta che all’atto dell’invio invaliderà quella precedentemente inviata. A tale proposito si precisa che qualora, alla scadenza della gara, risultino presenti a sistema più offerte dello stesso operatore economico, verrà ritenuta valida l’offerta collocata temporalmente come ultima. Ad avvenuta scadenza del sopraddetto termine non sarà possibile inserire alcuna offerta, anche se sostitutiva a quella precedente.

Non sono ammesse offerte incomplete o condizionate. Saranno escluse altresì tutte le offerte redatte o inviate in modo difforme da quello prescritto nel presente bando. Non sono accettate offerte alternative.

Nessun rimborso è dovuto per la partecipazione all’appalto, anche nel caso in cui non si dovesse procedere all’aggiudicazione.

9.3) MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE:

La presentazione dell’offerta mediante piattaforma SATER è a totale ed esclusivo rischio del concorrente, il quale si assume qualsiasi rischio in caso di mancata o tardiva ricezione dell’offerta medesima, dovuta, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, a malfunzionamenti degli strumenti telematici utilizzati, a difficoltà di connessione e trasmissione, a lentezza dei collegamenti, o a qualsiasi altro motivo, restando esclusa qualsivoglia responsabilità dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile ove per ritardo o disguidi tecnici o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, l’offerta non pervenga entro il previsto termine perentorio di scadenza. In ogni caso la ditta concorrente esonera l’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile da qualsiasi responsabilità per malfunzionamenti di ogni natura, mancato funzionamento o interruzioni di funzionamento della piattaforma SATER. L’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile si riserva, comunque, di adottare i provvedimenti che riterrà necessari nel caso di malfunzionamento della piattaforma SATER.

Trattandosi di procedura gestita su piattaforma telematica, si raccomanda di avviare e concludere per tempo la fase di collocazione dell’offerta sul SATER e di evitare la collocazione nell’ultimo giorno e/o nelle ultime ore utili.

La presentazione della documentazione amministrativa, offerta tecnica ed economica deve essere effettuata secondo le modalità esplicitate nelle guide per l'utilizzo della nuova piattaforma accessibili dal sito http://intercenter.regione.emilia-romagna.it/agenzia/utilizzo-del-sistema/guide/ e secondo quanto previsto nel disciplinare di gara, cui si rimanda;

9.4) LINGUA UTILIZZABILE PER LA PRESENTAZIONE OFFERTE: italiana o straniera corredata da traduzione giurata;

9.5) APERTURA DELLE OFFERTE:

Apertura telematica delle buste contenenti la documentazione amministrativa: seduta pubblica virtuale il giorno 6/9/2021 alle ore 09:30 mediante collegamento al link https://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/.

La data della seduta pubblica virtuale per l’apertura delle Buste Offerta Tecnica ed Offerta Economica, così come eventuali ulteriori sedute, verranno comunicate con un preavviso di almeno 24 ore ai soggetti partecipanti tramite comunicazione inviata utilizzando SATER.

In caso di raggruppamenti temporanei, GEIE, aggregazioni di imprese di rete o consorzi ordinari, anche se non ancora costituiti formalmente, la comunicazione recapitata al mandatario si intende validamente resa a tutti gli operatori economici raggruppati, aggregati o consorziati.

In caso di consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lett. b) e c) del Codice, la comunicazione recapitata al consorzio si intende validamente resa a tutte le consorziate.

In caso di avvalimento, la comunicazione recapitata all’offerente si intende validamente resa a tutti gli operatori economici ausiliari.

La stazione appaltante si riserva la facoltà insindacabile di modificare le date, dandone comunque comunicazione ai concorrenti tramite SATER, senza che gli stessi possano accampare alcuna pretesa al riguardo. Le sedute di gara possono essere sospese o aggiornate previa comunicazione ai concorrenti.

9.6) TERMINE DI VALIDITA’ DELL’OFFERTA: l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di scadenza per la presentazione dell’offerta fermo restando che l’offerta dell’aggiudicatario è irrevocabile fino al termine di cui all’art. 32 comma 8 del D.Lgs. 50/2016. L’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile rimarrà vincolata soltanto ad avvenuta approvazione dell’aggiudicazione e stipulazione del relativo contratto;

10. ALTRE INFORMAZIONI:

10.1) si applica il "Patto di integrità in materia di contratti pubblici regionali" approvato con D.G.R. n. 966/2014;

10.2) Pagamento contributo obbligatorio ANAC di € 200,00;

10.3) PASSOE rilasciato dal Sistema AVCPass (v. disciplinare di gara);

10.4) INFORMAZIONI SUI FLUSSI DI LAVORO ELETTRONICI

Si farà ricorso alla fatturazione elettronica;

Sarà utilizzato il pagamento elettronico;

10.5) ai sensi dell’art.216, comma 11, D.Lgs n. 50/2016 e ai sensi dell’art. 5, comma 2 del D.M. M.I.T. del 2 dicembre 2016 le spese per la presente pubblicazione sono rimborsate alla stazione appaltante entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione con le modalità indicate nel disciplinare;

10.6) si informa che i dati personali raccolti, saranno trattati, ai sensi dell’art. 13, D.Lgs. n. 196/2003 come modificato dal D.Lgs 101 del 10/8/2018 di recepimento del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati - GDPR (UE) 2016/679, anche con l’ausilio di mezzi elettronici, esclusivamente per le finalità connesse al procedimento di aggiudicazione in oggetto e per dare esecuzione agli obblighi normativi da essa derivanti e connesse all’espletamento di funzioni istituzionali. Tali dati verranno conservati presso la stazione appaltante. L’interessato può esercitare i diritti di cui all’art. 7, D.Lgs. n. 196/2003;

10.7) restano salve le disposizioni sull’accesso agli atti amministrativi di cui all’art. 53, D.Lgs. n 50/2016 e alle vigenti normative in materia;

10.8) ulteriori precisazioni ritenute necessarie dalla stazione appaltante saranno pubblicate sul profilo del committente/SATER di cui al precedente punto 9.1);

10.9) eventuali quesiti diretti ad ottenere chiarimenti in merito alla presente procedura devono essere inviate esclusivamente mediante SATER, secondo le modalità esplicitate nelle guide per l’utilizzo della piattaforma entro le ore 17:00 del 26/8/2021. Non verranno evase richieste di chiarimento pervenute in modalità diversa da quella esplicitata.

Le richieste di chiarimenti devono essere formulate esclusivamente in lingua italiana. Ai sensi dell’art. 74, comma 4, del Codice, le risposte a tutte le richieste presentate in tempo utile verranno fornite, almeno quattro giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte, tramite SATER e con pubblicazione in forma anonima nel sito internet http://intercenter.regione.emilia-romagna.it;

10.10) ai sensi dell'art. 95, comma 12, D.Lgs. n. 50/2016 l'Amministrazione aggiudicatrice si riserva il diritto di non procedere all'aggiudicazione nel caso in cui nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto dell'appalto;

10.11) il contratto di appalto sarà stipulato a misura ai sensi dell’art. 3 del capitolato speciale d’appalto e che la dicitura “Stima a corpo”, che si riscontra nella descrizione della voce 34a – 34b del computo metrico estimativo, deve essere considerato un mero refuso in quanto l’unità di misura per la demolizione dei fabbricati è cad. come meglio evidenziato nello specifico elaborato di analisi prezzi (rif. nota del Servizio del Responsabile del Servizio Sicurezza Territoriale e Protezione – Bologna PC/2021/0018233 del 30/3/2021);

Le varianti in corso d’opera sono ammesse secondo la disciplina contenuta nell' art. 106 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50.

Per le somme che eccedono il limite del 10% dell’importo di aggiudicazione è necessario richiedere l’autorizzazione preventiva al Servizio Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica;

10.12) il Responsabile del Servizio Sicurezza Territoriale e Protezione Civile - Bologna che svolge le funzioni di Responsabile Unico del Procedimento, che per effetto del Decreto n. 5 del 7/12/2016, ”Accordo procedimentale tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Emilia-Romagna per l’utilizzo delle risorse destinate al finanziamento di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico al fine di favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici, in attuazione dell’art.19, comma 6, lett. a) del decreto legislativo n. 30/2013 -Disposizioni organizzative e operative per l’attuazione degli interventi”, opera in nome e per conto del Presidente della Regione Emilia-Romagna, in qualità di Commissario contro il dissesto idrogeologico ex D.L.91/2014 art.10, convertito dalla legge n. 116/2014 e D.L. 133/2014 convertito dalla legge n.164/2014, è tenuto ad introdurre nella documentazione di gara e nel contratto la clausola risolutiva espressa di cui all’art.1456 del codice civile nel caso in cui, nei confronti dell’imprenditore e dei componenti la compagine sociale, o dei dirigenti dell’impresa con funzioni specifiche relative all’affidamento, alla stipula e all’esecuzione del contratto sia stata applicata misura cautelare personale o sia stato disposto il giudizio per taluno dei delitti di cui agli artt.317, 318, 319, 319bis, 319ter, 319quater, 320, 322, 322bis, 346bis, 353, 353bis, del codice penale;

10.13) alla costituzione del collegio consultivo tecnico di cui all’art. 6 del D.L.76/2020 convertito in L. n. 120/2020, prima dell'avvio dell'esecuzione del contratto, o comunque non oltre dieci giorni da tale data, provvederà con successivo atto formale il Dirigente regionale competente sulla base del processo decisionale amministrativo-contabile che verrà adottato;

10.14) per tutto quanto non espressamente dichiarato nel presente bando e nel disciplinare di gara si fa riferimento ai documenti contrattuali posti a base di gara, alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in quanto applicabili.

11) RESPONSABILE DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO:

Dott. Mauro Vogli; telefono 051-5274737 PEC: Stpc.lavoripubblicibeniservizi@postacert.regione.emilia-romagna.it.

12) PROCEDURE DI RICORSO:

Organismo responsabile delle procedure di ricorso:

Tribunale Amministrativo Regionale dell’Emilia-Romagna;

Termini presentazione del ricorso:

il termine è fissato dall’art. 120, comma 5, D.Lgs. n. 104/2010 (trenta giorni dalla pubblicazione del bando, dalla comunicazione dell’atto, ovvero in ogni altro caso dalla conoscenza del medesimo).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it