E-R | BUR

n.236 del 03.08.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Delibera n. 537/2022 - Criteri e modalità per l'attribuzione, concessione e liquidazione dei contributi previsti dall'art.12, comma 3 della L.R. 18 luglio 1991, n.17, in relazione a interventi di recupero e valorizzazione di aree già interessate da attività estrattive - Approvazione domande di contributo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- la legge regionale 18 luglio 1991, n.17, recante “Disciplina delle attività estrattive” e ss.mm.ii.;

- la legge regionale 19 dicembre 2017 n. 24 “Disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio;

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione della L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4”, per quanto applicabile;

- la L.R. 26 novembre 2001 n. 43 “T.U. in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia – Romagna” e succ. modifiche;

- il D.lgs. 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e s.m.i.;

- la Legge Regionale 28 dicembre 2021, n. 19 “Disposizioni collegate alla Legge Di Stabilità Regionale per il 2022”;

- la Legge Regionale 28 dicembre 2021, n. 20 “Disposizioni per la formazione del Bilancio Di Previsione 2022-2024 (Legge Di Stabilità Regionale 2022)”;

- la Legge Regionale 28 dicembre 2021, n. 21 “Bilancio di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”;

- la Deliberazione n. 2276 del 27 dicembre 2021 avente ad oggetto “Approvazione del Documento Tecnico di Accompagnamento e del Bilancio Finanziario Gestionale di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024”;

- la Deliberazione n. 505 del 4/4/2022 “Variazioni di bilancio conseguenti al riaccertamento dei residui attivi e passivi al 31 dicembre 2021 e adempimenti conseguenti”;

Richiamato l’art. 12 della medesima L.R. 17/1991, ed in particolare, il comma 3, il quale prevede, tra l’altro, che:

- gli oneri versati ai Comuni dai titolari delle autorizza-zioni per le attività estrattive e devoluti nella misura del cinque per cento alla Regione siano utilizzati per interventi di risanamento, ripristino, valorizzazione e ri-naturalizzazione ambientale e paesistica delle aree interessate da attività estrattive, anche mediante la concessione di contributi ai Comuni, con particolare riferimento ai territori interessati da attività estrattiva prima dell'entrata in vigore della L.R. 17/1991 e quindi privi di un piano di sistemazione finale;

- con deliberazione di Giunta regionale siano definiti i criteri per l’assegnazione dei contributi e le modalità di utilizzo degli stessi, individuando anche la percentuale massima del contributo regionale;

Richiamata la propria deliberazione n. 537 del 11/4/2022 avente ad oggetto “CRITERI E MODALITÀ PER L'ATTRIBUZIONE, CONCESSIONE E LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI PREVISTI DALL'ART.12, COMMA 3 DELLA L.R. 18 LUGLIO 1991, N.17, IN RELAZIONE A INTERVENTI DI RECUPERO E VALORIZZAZIONE DI AREE GIÀ INTERESSATE DA ATTIVITÀ ESTRATTIVE”;

Visto, in particolare, il punto 6) “CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO” dell’allegato A di cui alla D.G.R. 537/2022 nel quali sono determinati i criteri per l'assegnazione dei contributi e le modalità di utilizzo dei medesimi, dando priorità, nell’ordine, alle varianti generali, alle verifiche intermedie degli strumenti di pianificazione vigenti e alle conseguenti varianti di adeguamento;

Dato atto che:

- nei termini previsti dal bando sono pervenute le seguenti richieste di contributo:

Ente richiedente

Contributo richiesto

Protocollo di ricezione

1

Comune di Baiso (RE)

€ 150.000,00

Prot. 31/05/2022.0512496.

- a seguito dell’istruttoria di ammissibilità formale, la documentazione allegata alla domanda è risultata carente della Relazione tecnica che, nel caso di interventi di gestione e manutenzione di interventi realizzati e collaudati, ai sensi dell’art. 5 del bando, è condizione di ammissibilità della richiesta di contributo;

- con nota prot. 16/06/2022.0559065.U.è stata inviata la comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento della domanda ai sensi dell’art. 10bis della L. 241/1990 e ss.mm.ii.;

- in data 17/6/2022 con prot. 17/06/2022.0563992 il Comune di Baiso ha comunicato che la Relazione tecnica è stata oggetto di un invio parziale per mero errore materiale (conversione da docx a pdf), allegando, a tal fine, la Delibera dalla Giunta Comunale n. 48 del 27/5/2022 avente ad oggetto APPROVAZIONE DEL PROGETTO DI FATTIBILITÀ TECNICO ECONOMICA “LA VIA DELLE ARGILLE DI BAISO “PER LA CANDIDATURA DELLO STESSO AL BANDO REGIONALE DI CUI ALLA D.G.R. 537/2022”;

Considerato che, come risulta dal verbale del 28/6/2022:

- è stata accolta la controdeduzione del Comune di Baiso e ammesso formalmente la richiesta di contributo del Comune stesso;

- in seguito alla valutazione di merito, la richiesta di contributo trasmessa dal Comune di Baiso è risultata conforme a quanto richiesto dall’art.3;

Dato atto che tutta la documentazione in argomento è conservata agli atti della competente Area Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica;

Dato atto che:

- nel citato bando è stato fissato un limite massimo al contributo regionale per ciascun soggetto beneficiario, determinato in 150.000,00 euro;

- l’importo complessivo delle richieste ammesse a contributo per la redazione di strumenti di pianificazione delle attività estrattive ammonta a € 150.000,00 euro;

Ritenuto con il presente provvedimento, in attuazione di quanto previsto dalla propria deliberazione n. 537/2022 e sulla base delle risorse disponibili, di approvare l’elenco delle domande ritenute ammissibili che saranno oggetto di contributo regionale con gli importi di seguito specificati:

Ente richiedente

Contributo erogabile

Oggetto della domanda

1

Comune di Baiso

€ 150.000,00

La via delle argille

 

TOTALE

€ 150.000,00

 

- rimandare la concessione, l’impegno e la liquidazione dei contributi a successivi atti del Responsabile dell’Area Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica;

- stabilire che saranno riconosciute le spese sostenute a partire dalla data di adozione della determinazione del Responsabile dell’Area Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica di concessione dei contributi e secondo il cronoprogramma allegato alla domanda;

Dato atto che le risorse finalizzate a fornire la copertura finanziaria dei contributi oggetto del bando sono allocate sul capitolo n. 39409 “CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI E AGLI ENTI PARCO PER INTERVENTI DI RISANAMENTO, RIPRISTINO, VALORIZZAZIONE E RINATURALIZZAZIONE AMBIENTALE E PAESISTICA DELLE AREE INTERESSATE DA ATTIVITA' ESTRATTIVE (ART.12, COMMA 3, L.R. 18 LUGLIO 1991, N.17)” del bilancio finanziario gestionale 2022/2024;

Viste le seguenti proprie deliberazioni:

- n. 2416 del 29/12/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e ss.mm.ii, per le parti ancora in vigore;

- n. 771 del 24/5/2021 che conferisce fino al 31/5/2024 l’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta della Regione Emilia-Romagna e degli Istituti e Agenzie regionali, di cui all’art. 1 comma 3 bis, lett. b) della L.R. n. 43 del 2001;

- n. 324 del 7/3/2022 “Disciplina Organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale” con la quale è stata approvata la disciplina organica in materia di organizzazione dell’Ente e gestione del personale, a decorrere del 01/04/2022;

- n. 325 del 7/3/2022 “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell'ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale” che ha modificato l’assetto organizzativo delle Direzioni generali e delle Agenzie e istituito i Settori a decorrere del 1/4/2022;

- n. 426 del 21 marzo 2022 ad oggetto “Organizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

- n. 468 del 10 aprile 2017 ad oggetto: “il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Viste inoltre le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Richiamata inoltre la seguente determinazione n. 5615 del 25/3/2022 avente ad oggetto “Riorganizzazione della Direzione generale cura del territorio e dell'ambiente. Istituzione aree di lavoro. Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di posizione organizzativa”;

Visti inoltre:

- il D.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013, “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la D.G.R. n. 111 31/1/2022 “PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA 2022-2024, DI TRANSIZIONE AL PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E ORGANIZZAZIONE DI CUI ALL'ART. 6 DEL D.L. N. 80/2021”;

- la determinazione n. 2335 del 9/2/2022 contenente la “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal Decreto Legislativo n. 33 del 2013”;

Richiamate le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna;

delibera

per le motivazioni indicate in premessa,

1) di prendere atto che, in attuazione del bando approvato con propria deliberazione n. 537 del 11/4/2022, nei termini previsti sono pervenute complessivamente le seguenti richieste di contributi:

Ente richiedente

Contributo erogabile

Oggetto della domanda

1

Comune di Baiso

€ 150.000,00

La via delle argille

 

TOTALE

€ 150.000,00

 

2) di approvare, sulla base degli esiti dell’istruttoria formale e della valutazione di merito, i seguenti interventi ammessi a contributo per complessivi € 150.000,00:

Ente beneficiario

Contributo assegnato

Oggetto dell’intervento

1

Comune di Baiso

€ 150.000,00

La via delle argille

 

TOTALE

€ 150.000,00

 

3) di rimandare la concessione, l’impegno e la liquidazione dei contributi a successivi atti del Responsabile dell’Area Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica;

4) di dare atto che le risorse finalizzate a fornire la copertura finanziaria dei contributi oggetto del bando sono allocate sul capitolo n. 39409 “CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI E AGLI ENTI PARCO PER INTERVENTI DI RISANAMENTO, RIPRISTINO, VALORIZZAZIONE E RINATURALIZZAZIONE AMBIENTALE E PAESISTICA DELLE AREE INTERESSATE DA ATTIVITA' ESTRATTIVE (ART.12, COMMA 3, L.R. 18 LUGLIO 1991, N.17)” del bilancio finanziario gestionale 2022/2024;

5) di stabilire che saranno riconosciute le spese sostenute a partire dalla data di adozione della determinazione del Responsabile dell’Area Difesa del Suolo, della Costa e Bonifica di concessione dei contributi;

6) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e nelle pagine dedicate del Portale Ambiente http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/;

7) di dare atto, infine, che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it