E-R | BUR

n.24 del 05.02.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 4/2016 - D.G.R. n. 1629/2019 - Assegnazione e concessione agli enti gestori di redazioni locali del contributo ordinario per la manutenzione del sistema informativo turistico regionale anno 2019 (SITUR)

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visto il d.lgs. 23 giugno 2011, n. 118, “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e ss.mm.ii.;

Richiamate:

  • le LL.RR. n. 24, n. 25 e n. 26 del 27 dicembre 2018;
  • le LL.RR. n. 13 e n. 14 del 30 luglio 2019;
  • la propria deliberazione n. 2301/2018, concernente: “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2019-2021” e s.m.;
  • la L.R. n. 40 del 15/11/2001, per quanto applicabile;
  • la L.R. n. 43 del 26/11/2001 e s.m.;
  • la L.R. n. 25 marzo 2016 n. 4 “Ordinamento turistico regionale – Sistema organizzativo e politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica. Abrogazione della Legge regionale 4 marzo 1998, n. 7 (Organizzazione turistica regionale – Interventi per la promozione e la commercializzazione turistica)” e ss.mm.;

Richiamati in particolare i seguenti articoli della citata legge regionale n. 4 del 2016:

  • art. 2 comma 1 lettera e) “La Regione esercita le funzioni in materia di turismo e provvede, in particolare, allo svolgimento delle seguenti attività: (…) sviluppo di un sistema informativo turistico regionale”;
  • art. 2 comma 2 lettera a) “Le modalità per il funzionamento e per il finanziamento del sistema informativo turistico regionale sono stabilite con apposito provvedimento della Giunta regionale, sentito il parere della competente Commissione assembleare, con l’obiettivo di disciplinare, in particolare:

a) la promozione di una rete digitale integrata accessibile per l’acquisizione e la diffusione di informazioni a servizio dei turisti e degli operatori, aperta alla collaborazione da parte dei soggetti pubblici e privati operanti nel territorio regionale”;

  • art. 7 comma 3 lettera b) “La Regione, con le modalità di cui all’articolo 5, comma 4:

b) contribuisce alle spese dei Comuni, delle loro Unioni e delle Destinazioni turistiche istituite ai sensi dell'articolo 12 inseriti nella rete digitale integrata di servizi d’informazione turistica d'interesse regionale di cui all'articolo 13”;

Richiamata la propria deliberazione n. 1629 del 7 ottobre 2019, concernente “L.R. n. 4/2016 e ss.mm.ii. - Approvazione delle modalità per il funzionamento e per il finanziamento del sistema informativo turistico regionale - Parziale modifica della deliberazione n. 786/2017”;

Considerato che la sopracitata deliberazione:

- prevede che siano concessi agli enti gestori delle Redazioni Locali operanti a copertura del territorio regionale per l’informazione per il turista, contributi finalizzati all’aggiornamento costante e tempestivo dei contenuti informativi e a favorire processi di miglioramento dei servizi in rete;

- definisce le Redazioni Locali e i relativi soggetti gestori come di seguito riportato:

  • Comune di Bologna
  • Destinazione turistica Città Metropolitana di Bologna per la Pianura Bolognese
  • Unione Appennino bolognese
  • Nuovo Circondario Imolese per l'area imolese
  • Comune di Modena per il capoluogo e per la pianura modenese
  • Comune di Sestola per l’Appennino Modenese
  • Comune di Comacchio per il territorio provinciale ferrarese
  • Comune di Forlì per il capoluogo e il suo circondario con la denominazione "Turismo forlivese"
  • Comune di Cesenatico anche per i Comuni di Gatteo, San Mauro Pascoli e Cesena con la denominazione "Cesenatico e dintorni"
  • Comune di Bagno di Romagna anche per i Comuni di Mercato Saraceno, Sarsina e Verghereto
  • Comune di Ravenna
  • Comune di Cervia
  • Comune di Riolo Terme per l’Appennino ravennate con la denominazione “Terre di Faenza”
  • Unione dei Comuni della Bassa Romagna con la denominazione “Romagna d’Este”
  • Comune di Rimini
  • Destinazione turistica Romagna per il territorio provinciale riminese con la denominazione “Riviera di Rimini”
  • Comune di Parma per il capoluogo e il territorio provinciale
  • Comune di Salsomaggiore Terme
  • Destinazione turistica Emilia per il territorio provinciale piacentino
  • Comune di Reggio Emilia per il capoluogo e la pianura reggiana
  • Unione montana dei Comuni dell’Appennino reggiano;

Rilevato che l’aggiornamento e la manutenzione dei siti locali sono attività che si sono svolte in un continuum temporale nel corso dell’anno 2019, e che in ragione degli obblighi imposti dal D.lgs. 118/2011 e ss.mm.ii. la stessa attività deve concludersi il 31 dicembre 2019;

Vista la disponibilità sul Bilancio finanziario gestionale regionale 2019 del cap. 25562 “Contributi per le spese dei comuni e delle unioni dei comuni e delle destinazioni turistiche inseriti nella rete integrata dei servizi di informazione turistica di interesse regionale (art. 7, comma 3, lett. c) l.r. 4 marzo 1998, n. 7 - abrogata; artt. 2, 7 e 13 l.r. 25 marzo 2016, n. 4)” che ammonta a euro 545.000,00;

Ritenuto pertanto opportuno:

  • assegnare e concedere il contributo complessivo di euro 545.000,00 per la manutenzione ordinaria dei siti delle Redazioni Locali del SITur per l’anno 2019, ripartendo le risorse di cui al punto precedente come riassunto alla successiva Tabella A), concedendo un maggiore sostegno economico al Comune di Comacchio e alla Destinazione turistica Emilia in funzione della rilevanza provinciale delle redazioni locali di Ferrara e di Piacenza rispettivamente gestite;
  • in relazione alla tipologia di spese previste e alle modalità gestionali delle procedure medesime, trattandosi di contributi soggetti a rendicontazione, che ricorrano gli elementi di cui al D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. e che, pertanto, l’impegno di spesa possa essere assunto con il presente atto;
  • di stabilire che le attività dovranno essere rendicontate secondo i criteri previsti al Paragrafo 5.2.1 del Capitolo 5 “Redazioni Locali” dell’Allegato A “Modalità per il funzionamento e per il finanziamento del sistema informativo turistico regionale” alla deliberazione n. 1629/2019;
  • i termini relativi di realizzazione e/o rendicontazione delle attività previste per l’anno in corso potranno essere prorogati ciascuno per un periodo non superiore a tre mesi con atto del dirigente regionale competente in materia di turismo, previa motivata richiesta. L’eventuale proroga comporterà la rivisitazione delle scritture contabili ai fini della corretta registrazione dell’impegno di spesa assunto con la presente delibera, in linea con i principi e i postulati previsti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

Tabella A)

Amministrazioni beneficiarie

Contributo in euro

Comune di Bologna

24.000,00

Città metropolitana di Bologna Destinazione turistica

24.000,00

Unione Appennino bolognese

24.000,00

Nuovo Circondario Imolese

24.000,00

Comune di Modena

24.000,00

Comune di Sestola

24.000,00

Comune di Comacchio

44.500,00

Comune di Forlì

24.000,00

Comune di Cesenatico

24.000,00

Comune di Bagno di Romagna

24.000,00

Comune di Ravenna

24.000,00

Comune di Cervia

24.000,00

Comune di Riolo Terme

24.000,00

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

24.000,00

Comune di Rimini

24.000,00

Destinazione turistica Romagna

24.000,00

Comune di Parma

24.000,00

Comune di Salsomaggiore Terme

24.000,00

Destinazione turistica Emilia

44.500,00

Comune di Reggio Emilia

24.000,00

Unione montana dei Comuni dell’Appennino reggiano

24.000,00

TOTALE

545.000,00

Preso atto che le procedure dei conseguenti pagamenti che saranno disposti in attuazione del presente atto sono compatibili con le prescrizioni previsti dall’art. 56, comma 6 del citato D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

Visti:

  • il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;
  • la propria deliberazione n. 122 del 28 gennaio 2019 “Approvazione Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2019 -2021” ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

Richiamate, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Viste altresì:

  • la legge 16 gennaio 2003, n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”, ed in particolare l’art. 11 «Codice unico di progetto degli investimenti pubblici»;
  • la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente per oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”, e successive modifiche;
  • la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011, recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

Richiamate infine le proprie deliberazioni:

  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 e ss.mm. concernente “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007”, per quanto non derogato o diversamente disciplinato attraverso successivi provvedimenti;
  • n. 56/2016, n. 270/2016, n. 622/2016, n. 1107/2016, n. 1949/2016, n. 468/2017, n. 975/2017 e n. 1059/2018;

Vista la determinazione dirigenziale n. 2373/2018;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri e del visto di regolarità contabile allegati;

Su proposta dell’Assessore regionale al Turismo e Commercio

a voti unanimi e palesi

delibera: 

per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1. di assegnare e concedere il contributo complessivo di euro 545.000,00 per la manutenzione ordinaria dei siti delle Redazioni Locali del SITur per l’anno 2019, ripartendo le risorse come specificato alla Tabella A) in premessa;

2. di imputare la spesa complessiva di euro 545.000,00, registrata all’impegno n. 8202 sul Capitolo 25562 “Contributi per le spese dei comuni e delle unioni dei comuni e delle destinazioni turistiche inseriti nella rete integrata dei servizi di informazione turistica di interesse regionale (art. 7, comma 3, lett. c) L.R. 4 marzo 1998, n. 7 - abrogata; artt. 2, 7 e 13 L.R. 25 marzo 2016, n. 4)” del Bilancio finanziario gestionale 2019-2021, anno di previsione 2019, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. 2301/2018 e s.m.i.;

3. di dare atto che in attuazione del D. Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della Transazione elementare, come definita dal citato decreto, sono di seguito espressamente indicate:

Soggetti beneficiari: Comuni - Missione 07 - Programma 01 - Codice economico U.1.04.01.02.003 - COFOG 04.7 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102003 – C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Soggetti beneficiari: Unioni di Comuni - Missione 07 - Programma 01 - Codice economico U.1.04.01.02.005 - COFOG 04.7 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102005 – C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Soggetti beneficiari: Destinazioni turistiche - Missione 07 - Programma 01 - Codice economico U.1.04.01.02.999 - COFOG 04.7 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102999 – C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

Soggetti beneficiari: Città Metropolitana - Missione 07 - Programma 01 - Codice economico U.1.04.01.02.004 - COFOG 04.7 - Transazioni UE 8 - SIOPE 1040102004 – C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

4. di stabilire che le attività dovranno essere rendicontate secondo i criteri previsti al Paragrafo 5.2.1 del Capitolo 5 “Redazioni Locali” dell’Allegato A “Modalità per il funzionamento e per il finanziamento del sistema informativo turistico regionale” alla deliberazione n. 1629/2019;

5. di stabilire che i termini relativi di realizzazione e/o rendicontazione delle attività previste per l’anno in corso potranno essere prorogati per un periodo non superiore a tre mesi con atto del dirigente regionale competente in materia di turismo, previa motivata richiesta, dando atto che l’eventuale proroga comporterà la rivisitazione delle scritture contabili ai fini della corretta registrazione dell’impegno di spesa assunto con la presente delibera, in linea con i principi e i postulati previsti dal D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

6. di dare atto che alla liquidazione ed alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento provvederà il dirigente regionale competente con propri atti formali, ai sensi della vigente normativa contabile ed in attuazione delle disposizioni previste dalla propria deliberazione n. 2416/2008 e successive modificazioni, con le modalità previste al punto 5.2 dell’allegato A della delibera n. 1629/2019;

7. di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 26 comma 2 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del medesimo D.lgs.;

8. di dare atto altresì che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, 7° comma, del D.lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;

9. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it