E-R | BUR

n.125 del 04.05.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

DGR 1027/2014 e DGR 1996/2015. Proroga del termine di ultimazione dei lavori dell'intervento di messa in sicurezza con riduzione del rischio connesso dell'area ex Razzaboni

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso che:

  • per la realizzazione dell’intervento di “Messa in Sicurezza con riduzione del rischio connesso dell’area Razzaboni” – CUP D52I12000040002, con propria deliberazione n. 1027 in data 07 luglio 2014, esecutiva ai sensi di legge, si è provveduto, tra gli altri, a concedere al Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO) un finanziamento di € 3.604.902,00, stabilendo altresì che la consegna dei lavori doveva avvenire entro dodici mesi dalla data di esecutività del provvedimento e il completamento degli stessi doveva avvenire entro sei mesi dalla data di consegna dei suddetti lavori;
  • a seguito di gara e di ribasso d’asta, con determinazione n. 9874 del 04 agosto 2015 il dirigente regionale competente, in sede di liquidazione del primo acconto del finanziamento in oggetto, ha provveduto, tra gli altri, ad accertare economie per € 377.548,19, con conseguente ridefinizione in € 3.227.353,81 dell’importo del finanziamento originario;
  • con propria deliberazione n. 1996 del 30 novembre 2015 il finanziamento in oggetto è stato rideterminato in € 3.487.643,06 in quanto, nel corso dei lavori è emersa la presenza di amianto nei rifiuti in lavorazione, a seguito della quale il Comune di San Giovanni in Persiceto (BO) ha approvato due perizie di variante dell’intervento in oggetto;
  • il Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO), con nota in data 06 luglio 2015, prot. n. 27943, acquisita agli atti di questo Servizio con il prot. n. PG.2015.0496276 del 13 luglio 2015, ha trasmesso il verbale di consegna dei lavori in data 21 maggio 2015 e pertanto gli stessi, ai sensi del punto 4) della citata propria deliberazione n. 1027/2014, dovevano concludersi entro il 21 novembre 2015;
  • a seguito del ritrovamento di amianto nei rifiuti in lavorazione la Direzione Lavori, in data 15 settembre 2015, ha disposto la sospensione dei lavori;
  • il Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO), con nota prot. n. 47306 del 26 novembre 2015, acquisita agli atti del competente servizio regionale con prot. n. PG.2015.0848755 del 27 novembre 2015 ha richiesto una proroga di 6 mesi del termine di conclusione dell’intervento in oggetto stabilito nella citata propria deliberazione n. 1027/2014;
  • con la citata propria deliberazione n. 1996/2015 si è accettata parzialmente la richiesta di proroga del termine di conclusione dei lavori dell’intervento in oggetto avanzata dal Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO), fissando tale termine al 31 marzo 2016;

Considerato che:

  • il Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO), con nota prot. n. 10275 del 8 marzo 2016, acquisita agli atti del competente servizio regionale con prot. n. PG.2016.0163994 del 09 marzo 2016 ha comunicato che:
  • entro il termine del 31 marzo 2016 saranno rimossi dall’area i rifiuti individuati mentre le operazioni di ripristino saranno subordinate all’esito dell’analisi di rischio ed alle conseguenti valutazioni della Conferenza dei Servizi;
  • per il completamento dei lavori in oggetto è quindi richiesta una proroga del termine fino al 15 maggio 2016;

Ritenuto di poter accogliere la suddetta richiesta di proroga del termine di conclusione dei lavori dell’intervento in oggetto, in ragione dell’opportunità di acquisire le valutazioni della Conferenza dei Servizi ai fini di permettere un ripristino coerente con le norme e le finalità di utilizzo dell’area;

Richiamati:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss. mm..;
  • la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, esecutiva ai sensi di legge, avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss. mm.;
  • il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
  • la propria deliberazione n. 66 del 25 gennaio 2016 avente per oggetto: “Approvazione del Piano triennale di prevenzione della corruzione e del Programma per la trasparenza e l’integrità. Aggiornamenti 2016-2018”;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 56 del 27 febbraio 2016 e n. 270 del 29 febbraio 2016;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla Difesa del suolo e della Costa, Protezione Civile e Politiche Ambientali e della Montagna;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa e che qui si intendono integralmente richiamate:

  1. di accogliere la richiesta presentata dal Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO) entro i termini previsti, al fine di prorogare al 15 maggio 2016 il termine per la conclusione dell’intervento di “Messa in Sicurezza con riduzione del rischio connesso dell’area Razzaboni” - CUP D52I12000040002 - di cui alla propria deliberazione n. 1027/2014;
  2. di rinviare, per tutto quanto non espressamente previsto nel presente atto, alle disposizioni tecnico - procedurali ed amministrativo - gestionali indicate nelle proprie deliberazioni n. 1027/2014 e n. 1996/2015;
  3. di dare atto che secondo quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi contenuti nella propria deliberazione n. 66/2016, il presente provvedimento non è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;
  4. di dare atto altresì che il presente provvedimento sarà trasmesso al Comune di S. Giovanni in Persiceto (BO);
  5. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it