E-R | BUR

n.104 del 09.04.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Bando regionale servizi innovativi e strategici per la crescita delle imprese giovanili innovative e creative" di cui alla DGR n. 9/2013. Scorrimento graduatoria imprese ammissibili a finanziamento

IL RESPONSABILE

(omissis)

determina

Per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate:

1) di prendere atto che, a seguito della disponibilità di ulteriori risorse dal bilancio regionale, per l'importo complessivo di € 295.302,00, è possibile procedere allo scorrimento della graduatoria di cui alla Tabella A2 approvata con la determina n. 8672 del 18/7/2013, finanziando tutti i restanti progetti ammissibili a finanziamento ed indicati nell'Allegato 1 "Scorrimento graduatoria imprese ammissibili a finanziamento", parte sostanziale e integrante della presente determinazione;

2) di contattare le aziende presenti in graduatoria per verificare la loro disponibilità alla realizzazione del progetto ammissibile a finanziamento, concedendo un termine di 10 giorni per la risposta;

3) di dare atto che, successivamente al riscontro da parte delle aziende di cui al punto precedente, si procederà con successivo provvedimento all'assegnazione e concessione del contributo regionale  ed al contestuale impegno delle risorse che si sono rese disponibili, allocate nel capitolo 23348 per l'esercizio finanziario 2014, nel rispetto della normativa contabile vigente, nonché all'assegnazione dei Codici Unici di Progetto (C.U.P.), in ottemperanza di quanto previsto dalla legge 16 gennaio 2003, n. 3, art. 11;

4) di prendere atto che sulla base delle caratteristiche delle imprese - di piccole dimensioni e in fase di start up - e nell’obiettivo di ottimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili, il Nucleo ha proposto di:

  • limitare i valori delle consulenze a € 600,00 per le consulenze di tipo A, € 400,00 per le consulenze di tipo B, € 300,00 per consulenze di tipo C;
  • contenere, laddove eccessiva o incongrua rispetto al piano di sviluppo, la spesa ritenuta finanziabile;

5) di dare atto che le imprese “finanziabili” dovranno tenere conto, nella realizzazione dei progetti approvati, della revisione delle spese operata dal nucleo di valutazione, conformemente a quanto disposto nella sopracitata determinazione n. 8672 del 18/7/2013;

6) di stabilire che per tutto quanto non espressamente previsto nel presente atto si rinvia alle disposizioni tecnico-operative e alle procedure giuridico-contabili indicate nel bando approvato con DGR n. 9/2013 sopracitata;

7) di dare atto infine che il presente atto sarà pubblicato per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna e diffuso tramite il sito internet regionale http://imprese.regione.emilia-romagna.it/ e il portale http://www.emiliaromagnastartup.it/.

Il Responsabile del Servizio

Silvano Bertini

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it