E-R | BUR

n.255 del 10.08.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura in materia di Valutazione di impatto ambientale L.R. 18 maggio 1999, n. 9. Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di “Variante metanodotto Cortemaggiore-Genova – DN 400 (16”) - DP 12 bar, ed opere connesse”

L'Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale avvisa che, ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l'effettuazione della procedura di verifica (screening), relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione progetto: “Variante metanodotto Cortemaggiore-Genova - DN 400 (16”) - DP 12 bar, ed opere connesse”.
  • Proponente: ditta Snam Rete Gas S.p.A.;
  • Localizzato: in provincia di Piacenza;
  • Localizzato: nel comune di Rottofreno.

Il progetto appartiene alla categoria B.2.68 dell'allegato B.2 alla L.R. n. 9/1999 e s.m.i. in quanto modifica di impianto esistente ricadente nella categoria di cui al punto B.2.49.

Il progetto prevede la realizzazione di una variante di un tratto del metanodotto Cortemaggiore-Genova - DN 400 per una lunghezza di 4,200 km. del rifacimento dei collegamenti ai comuni di Rottofreno, Gragnano Trebbiense DN100 e del ricollegamento ai Pozzi Agip di Pontetidone. La realizzazione dell'opera comporta la messa fuori esercizio e successiva rimozione/intasamento di 3,520 km. del metanodotto esistente realizzato negli anni 50. L'intervento si rende necessario per dislocare la tubazione in aree più adeguate all'esercizio del metanodotto ed evitare zone ad elevato grado di urbanizzazione, soddisfacendo in tal modo gli standard di sicurezza nella gestione delle reti di trasporto del gas.

Lo studio ambientale preliminare e il relativo progetto preliminare, prescritti per l’effettuazione della procedura di verifica (screening), sono depositati per 45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera n. 8, Bologna;
  • Comune di Rottofreno Settore Urbanistica e Ambiente - Via XXV Aprile n. 49, San Nicolò (PC).

Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 9, comma 4 della L.R. 9/1999 può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla competente Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: “aoopc@cert.arpa.emr.it”.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it