E-R | BUR

n.326 del 17.10.2018 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

RISOLUZIONE - Oggetto n. 6218 - Risoluzione per impegnare la Giunta affinché si cerchino, nelle sedi idonee, le soluzioni che consentano la sopravvivenza economica del settore legato alla pesca del pesce azzurro. A firma dei Consiglieri: Pruccoli, Rontini, Bessi, Bagnari, Zoffoli, Montalti, Cardinali, Caliandro, Tarasconi, Mori, Marchetti Francesca, Molinari, Rossi Nadia

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che

la pesca del pesce azzurro, pesce povero che ha segnato nel tempo la tavola e la cultura romagnola, ha subito negli ultimi anni un fortissimo calo dovuto in primo luogo alla scarsità di risorsa ittica.

Dopo le marinerie di Ancona, Cattolica e Porto Garibaldi, ora tocca a quella di Rimini rinunciare ad un mercato che pochi anni addietro portava nel mercato della città fra le 6000 e le 8000 casse al giorno. Infatti, dei dieci pescherecci d’altura che praticavano questa pesca, gli ultimi due sono stati rottamati il mese scorso, a causa della impossibilità di coprire i costi.

Oggi in Romagna solo la marineria di Cesenatico riesce a portare avanti questa attività, grazie ad investimenti ed accordi di esportazione, riscontrando tuttavia difficoltà correlate ai cambiamenti che hanno interessato le attività della pesca, l’ambiente e il mercato di riferimento.

Rilevato che

il problema della scarsità della risorsa è aggravato dalle modalità intensive con cui in particolare la flotta croata sfrutta questo pesce, che rischia così di scomparire per sempre dai nostri mari, come confermano i dati del Comitato scientifico, tecnico ed economico per la pesca, organismo scientifico consultivo dell’UE.

Valutato che

mentre è necessario elaborare modalità che agevolino i nostri operatori a proseguire un’attività che altrimenti rischia di scomparire, occorre contestualmente intavolare a livello comunitario gli approfondimenti necessari a giungere ad un accordo sulle quote annuali massime pescabili dai Paesi che affacciano sull’Adriatico, salvaguardando così il futuro del pesce azzurro dell’Adriatico.

Impegna la Giunta

a portare nelle sedi idonee l’attenzione sul tema, affinché si trovino a livello statale e comunitario soluzioni che consentano la sopravvivenza del settore economico legato al pesce azzurro, nella contestuale salvaguardia del futuro di queste specie ittiche.

Approvata a maggioranza dei presenti nella seduta antimeridiana del 26 settembre 2018

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it