E-R | BUR

n.292 del 19.08.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Rettifica parziale determinazioni n. 1670 del 11/10/2016, n. 3527 del 2/11/2017, n. 3968 del 6/11/2018 e n. 3297 del 15/11/2019 - Anni 2016, 2017, 2018 e 2019 - Cambio ente assegnatario del contributo regionale per la manutenzione e la gestione del distaccamento dei VVFV di Pievepelago (MO)

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Viste:

- la determinazione n. 1670 del 11/10/2016 ad oggetto “Contributo finanziario regionale ai comuni per la manutenzione ordinaria e per la gestione delle sedi dei distaccamenti dei Vigili del Fuoco Volontari - anno 2016 - assegnazione e impegno spesa.” con la quale è stato assegnato un contributo di €. 8.000,00 per spese correnti all’Unione dei Comuni del Frignano;

- la determinazione n. 3527 del 2/11/2017 ad oggetto “Contributo finanziario regionale ai comuni per la manutenzione ordinaria e per la gestione delle sedi dei distaccamenti dei Vigili del Fuoco Volontari - anno 2017 - assegnazione e impegno spesa.” con la quale è stato assegnato un contributo di €. 8.000,00 per spese correnti all’Unione dei Comuni del Frignano;

- la determinazione n. 3968 del 6/11/2018 ad oggetto “Contributo finanziario regionale ai comuni per la manutenzione ordinaria e per la gestione delle sedi dei distaccamenti dei Vigili del Fuoco Volontari - anno 2018 - assegnazione e impegno spesa.” con la quale è stato assegnato un contributo di €. 8.000,00 per spese in c/capitale all’Unione dei Comuni del Frignano;

- la determinazione n. 3297 del 15/11/2019 ad oggetto “Contributo finanziario regionale ai comuni per la manutenzione ordinaria, straordinaria e per la gestione delle sedi dei distaccamenti dei vigili del fuoco volontari - anno 2019 - assegnazione e impegno spesa.” con la quale è stato assegnato un contributo di €. 4.348,00 per spese correnti e di €. 3.652,00 per spese in c/capitale all’Unione dei Comuni del Frignano;

- la nota dell’Unione dei Comuni del Frignano Prot. n. 9416 del 25/6/2020, Ns. Prot. PC/2020/0036611 del 26/6/2020, con la quale la suddetta Unione chiede al Dirigente Responsabile del presente procedimento che il contributo in questione sia assegnato al Comune di Pievepelago, per le annualità 2016, 2017, 2018 e 2019;

Rilevato:

che negli atti suddetti, per mero errore materiale, l’importo di € 8.000,00 relativo a ciascuna annualità, è stato assegnato all’Unione dei Comuni del Frignano, quando invece le spese per la manutenzione ordinaria, straordinaria e la gestione del distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari sono sostenute dal Comune di Pievepelago (MO).

Ritenuto pertanto necessario rettificare parzialmente le suddette determinazioni n. 1670/2016, n. 3527/2017, n. 3968/2018 e n. 3297/2019 assegnando l’importo annuale complessivo di € 8.000,00 al Comune di Pievepelago (MO), anziché all’Unione dei Comuni del Frignano.

Rilevato infine che resta valido ogni altro contenuto delle determinazioni n. 1670/2016, n. 3527/2017, n. 3968/2018 e n. 3297/2019 non espressamente modificato dal presente atto.

Richiamate:

- la L.R. 7 febbraio 2005, n. 1 “Norme in materia di protezione civile e volontariato. Istituzione dell’Agenzia regionale di protezione civile” e smi, per quanto applicabile;

- il Regolamento di organizzazione e contabilità dell’Agenzia, per quanto applicabile, adottato con DD n.16732 del 2006, approvato con DGR n.1769 del 2006 e successive modifiche e integrazioni approvate con DGR n. 839/2013 e con DGR n. 1023 del 2015;

- la L.R. 30 luglio 2015, n. 13 rubricata “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su città metropolitana di Bologna, province, comuni e loro unioni”, con la quale, in coerenza con il dettato della Legge 7 aprile 2014, n. 56, è stato riformato il sistema di governo territoriale a cominciare dalla ridefinizione del nuovo ruolo istituzionale della Regione, e quindi anche quello dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, ora Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile (articoli 19 e 68);

Dato atto che nell’ambito della normativa adottata per definire i percorsi di riordino delle funzioni territoriali avviati con la precitata L.R. n. 13/2015, rilevano le delibere n. 622 del 28 aprile 2016 e n. 1107 dell’11 luglio 2016, con le quali la Giunta Regionale ha modificato, a decorrere dalla data del 1/5/2016 e 1/8/2016, l’assetto organizzativo e funzionale dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile;

Viste:

- la DD n. 2204 del 22/6/2018 “Modifiche all’assetto organizzativo dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile”;

- la D.G.R. n. 979 del 25/6/2018 “Approvazione delle modifiche organizzative dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile”;

Visti:

- il D.Lgs. n. 118 del 23 giugno 2011 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a norma degli artt. 1) e 2) della Legge 5 maggio 2009, n.42” e ss.mm.ii.;

- la determinazione n. 3164 del 7 novembre 2019 “Adozione bilancio di previsione 2020-2022 dell'Agenzia regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile”;

- la determinazione n. 3165 del 7 novembre 2019 “Adozione del piano delle attività dell'Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile per gli anni 2020-2022;

- la D.G.R. n. 2139 del 22 novembre 2019 “Approvazione del bilancio di previsione e del piano delle attività dell'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile per gli anni 2020-2022”;

- la determinazione n. 3707 del 17/12/2019 “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione dell'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile per gli anni 2020-2022”;

- la determina n.676 del 13/3/2020 recante “RIACCERTAMENTO ORDINARIO DEI RESIDUI ATTIVI E PASSIVI AL 31.12.2019AI SENSI DELL'ART. 3, COMMA 4, DEL D.LGS. 118/2011 E SS.MM.II. - VARIAZIONI DI BILANCIO CONSEGUENTI AL RIACCERTAMENTO DEI RESIDUIE REIMPUTAZIONE SPESE”;

- la determina n.897 del 2/4/2020 “RETTIFICA ALLA DETERMINAZIONE N.676 DEL 13/3/2020 "RIACCERTAMENTO ORDINARIO DEI RESIDUI ATTIVI E PASSIVI AL 31.12.2019 AI SENSI DELL'ART. 3, COMMA 4, DEL D.LGS. 118/2011 E SS.MM.II. - VARIAZIONI DI BILANCIO CONSEGUENTI AL RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI E REIMPUTAZIONE SPESE";

- la determina n. 1613 del 29/5/2020 recante “RENDICONTO GENERALE DELL’AGENZIA REGIONALE PER LA SICUREZZA TERRITORIALE E LA PROTEZIONE CIVILE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2019”;

- la D.G.R. n. 715 del 22/6/2020 recante “APPROVAZIONE DEL RENDICONTO GENERALE DELL’AGENZIA REGIONALE PER LA SICUREZZA TERRITORIALE E LA PROTEZIONE CIVILE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2019”;

Visto il D.Lgs. n. 33 del 14 marzo 2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni “;

Richiamata la D.G.R. n. 83 del 21 Richiamata la D.G.R. n. 83 del 21 gennaio 2020: “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2020-2022”; e della trasparenza 2020-2022”;

Dato atto che a seguito dell’adozione della presente determinazione si provvederà alla sua pubblicazione sul portale istituzionale ai sensi dell’art. 26.del D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33;

Richiamate:

- la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4” per quanto applicabile;

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavori nella Regione Emilia-Romagna";

- la D.G.R. n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali” e s.m.i;

- la D.G.R. n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la D.G.R. n. 733 del 25 giugno 2020 che proroga fino al 31/12/2020 gli incarichi del Direttore ad Interim dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile;

- la DD n. 2238 del 26/6/2018 “Rinnovo incarichi dirigenziali dell’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile”;

- la D.G.R. n. 1059 del 3 luglio 2018 “Approvazione degli incarichi dirigenziali rinnovati e conferiti nell’ambito delle Direzioni Generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT), del Responsabile dell’Anagrafe per la stazione appaltante (RASA) e del Responsabile della protezione dei dati (DPO);

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento non si trova in situazione di conflitto anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di richiamare integralmente le premesse del presente atto;

2) di rettificare parzialmente la determinazione n. 1670 del 11/10/2016, la determinazione n. 3527 del 2/11/2017, la determinazione n. 3968 del 6/11/2018 e la determinazione n. 3297 del 15/11/2019 assegnando l’importo (relativo a ciascuna annualità) del contributo regionale per la manutenzione ordinaria, straordinaria e la gestione della sede del distaccamento dei Vigli del Fuoco Volontari ubicata nel Comune di Pievepelago (MO) al Comune stesso, anziché all’Unione dei Comuni del Frignano, come inizialmente stabilito nelle determinazioni suddette;

3) di dare atto che resta valido ogni altro contenuto delle determinazioni n. 1670/2016, n. 3527/2017, n. 3968/2018 e n. 3297/2019 non espressamente modificato dal presente atto;

4) di dare atto che la presente determinazione è soggetta agli obblighi di pubblicazione ai sensi dell’art. 26 del D.lgs. 33/2013 «Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni», nonché ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 83/2020;

5) di dare atto, infine, che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art. 56, 7° comma, del citato D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.;

6) di pubblicare la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it