E-R | BUR

n.276 del 10.09.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione delle manifestazioni di interesse presentate in attuazione della D.G.R. 503/2014. Assegnazione e concessione dei contributi e assunzione relativo impegno di spesa

IL RESPONSABILE

Viste:

  • la deliberazione della Giunta regionale n. 407 del 10 aprile 2012 con la quale sono stati approvati il Programma Regionale per la Ricerca Industriale, innovazione e trasferimento tecnologico 2012-2015, ai sensi del comma 1 dell'art. 3 della l.r. n. 7/2002 e il Programma Regionale Attività Produttive 2012-2015 ai sensi del comma 2, dell'art. 54 della L.R. n. 3/99, e con la quale, contestualmente, si è disposto di sottoporre all’approvazione dell’Assemblea legislativa regionale, ai sensi della lett. d), comma 4, art. 28 dello Statuto regionale, i citati Programmi, nei quali viene valorizzata la responsabilità sociale delle imprese, in particolare nell’ambito del Programma Operativo “Innovazione, qualificazione e responsabilità sociale delle imprese” - l’Attività 2.5 - Promozione di azioni a favore della responsabilità sociale d’impresa, della promozione imprenditoriale, della imprenditorialità femminile;
  • la deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 83 del 25 luglio 2012 con la quale l’Assemblea legislativa ha approvato il “Programma regionale per la ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico 2012-2015, ai sensi del comma 1 dell’art. 3 della L.R. n. 7/2002 e del programma regionale attività produttive 2012-2015 ai sensi del comma 2, dell’art. 54 della L.R. n. 3/1999. (Proposta della Giunta regionale in data 10 aprile 2012, n. 407). (Prot. n. 28441 del 25/7/2012) nei quali viene valorizzata la responsabilità sociale delle imprese, in particolare nell’ambito del Programma Operativo “Innovazione, qualificazione e responsabilità sociale delle imprese” - l’Attività 2.5 - Promozione di azioni a favore della responsabilità sociale d’impresa, della promozione imprenditoriale, della imprenditorialità femminile;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 482 del 22 aprile 2013 ‘Approvazione schema di protocollo di collaborazione in materia di cooperazione per lo sviluppo e la promozione della responsabilità sociale delle imprese nella Regione Emilia-Romagna, tra Regione Emilia-Romagna Unioncamere regionale, Amministrazioni provinciali’ con la quale la Regione ha avviato un percorso di diffusione della responsabilità sociale delle imprese in maniera capillare sensibilizzando istituzioni, associazioni ed imprese;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 503 del 14 aprile 2014, con la quale è stato approvato l’invito ‘Manifestazione di interesse per azioni di diffusione della responsabilità sociale delle imprese in attuazione del programma regionale attività produttive 2012-2015 di cui alla delibera dell’assemblea legislativa n. 83/2012’;

Premesso che ai sensi della citata deliberazione n. 503 del 14 aprile 2014, sono state presentate, nove manifestazioni di interesse per la realizzazione di progetti volti alla diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese;

Dato atto che la sopra citata ‘Manifestazione di interesse’ di cui all’Allegato A della D.G.R. 503/2014 prevede:

  • al punto 7. ‘Procedure e modalità di valutazione’, che l’istruttoria delle manifestazioni di interesse comprensive della documentazione ad essa allegata sia svolta da un Nucleo di valutazione nominato dal Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio e Turismo;
  • al punto 4. ‘Finanziamento regionale’, che l’agevolazione prevista consista in un contributo fino ad una misura massima corrispondente al 100% della spesa ritenuta ammissibile ed il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare per ogni manifestazione di interesse, 20.000,00 euro.

Vista la determinazione del Direttore generale alle Attività Produttive, Commercio, Turismo n. 7925 del 12/6/2014 con la quale è stato nominato il Nucleo di Valutazione dei progetti pervenuti in risposta alla ‘Manifestazione di interesse per azioni di diffusione della responsabilità sociale delle imprese in attuazione del programma regionale attività produttive 2012-2015 di cui alla delibera dell’assemblea legislativa n. 83/2012’ di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 503 del 14 aprile 2014;

Preso atto pertanto delle risultanze istruttorie ad oggi acquisite e contenute nei verbali delle riunioni dell’apposito Nucleo di Valutazione tenutosi nelle seguenti date:

  • 17 giugno 2014 NP/2014/8591;
  • 24 giugno 2014 NP/2014/8592;
  • 4 luglio 2014 NP/2014/8593.

Considerato altresì che dagli esiti dell’istruttoria realizzata dal Nucleo di Valutazione risultano ammissibili tutte le manifestazioni di interesse pervenute

Ritenuto quindi di approvare le 9 proposte giudicate ammissibili dal Nucleo di Valutazione, di cui all’allegato 1, dal quale risulta che il contributo ammesso e concesso per ogni manifestazione di interesse risulta pari a 20.000 euro, per complessivi euro 180.000,00, di spesa ammessa e concessa;

Preso atto che la somma complessiva di finanziamento sopra indicata pari a € 180.000,00 trova copertura sul capitolo 23146 “Contributi a Enti delle amministrazioni locali per la promozione di azioni a favore della responsabilità sociale di impresa, della promozione imprenditoriale e dell'imprenditorialità femminile. (Artt. 54, comma 4, lett. g) e 55, L.R. 21 aprile 1999, n. 3; Programma regionale attività produttive; D.Lgs. 112/98) - Mezzi statali” del bilancio per l'esercizio finanziario 2014 che ammonta a complessivi € 200.000,00;

Considerato che tali risorse, in virtù di quanto stabilito nell’Allegato A della D.G.R. 503 del 14 aprile, permettono di finanziare, applicando la percentuale di contribuzione pari al 100,00%, tutte le Manifestazioni di interesse elencate nell’Allegato 1 “Manifestazioni di interesse approvate” parte integrante e sostanziale del presente provvedimento per una cifra complessiva di € 180.000,00 dei € 200.000,00 disponibili;

Ritenuto pertanto di poter procedere alla assegnazione e concessione del contributo regionale ai soggetti di cui all’allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, nella misura indicata a fianco di ciascuna manifestazione di interessi approvata;

Dato atto che, come disposto dalla Manifestazione di interesse di cui all’Allegato A della D.G.R. 503/2014 - punto 7.‘Procedure e modalità di valutazione’, si procederà alla sottoscrizione delle relative convenzioni entro 60 gg dall’adozione del presente atto di concessione;

Viste:

  • la Legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia" e successive modifiche;
  • la determinazione dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante "Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136";

Dato atto altresì che ai progetti approvati sono stati assegnati i Codici Unici di Progetto (C.U.P.) espressamente indicati nel citato allegato 1, in ottemperanza a quanto previsto dalla legge 16 gennaio 2003, n. 3, art. 11;

Tenuto conto

  • del Decreto Legislativo 14/3/2013, n. 33 recante “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e successive modifiche;
  • della deliberazione della Giunta regionale n. 1621 del 11 novembre 2013 avente per oggetto “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;
  • della deliberazione della Giunta regionale n. 68 del 27 gennaio 2014 “Approvazione del programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;
  • della Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 "Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna, abrogazione delle L.R. 6 luglio 1977, n. 31 e 27 marzo 1972, n. 4";
  • della Legge regionale 20 dicembre 2013, n. 28 “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell'articolo 40 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l'approvazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l'esercizio finanziario 2014 e del bilancio pluriennale 2014-2016”, che è pubblicata nel B.U.R. Telematico n. 383 del 20 dicembre 2013;
  • della Legge regionale 20 dicembre 2013, n. 29 “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e bilancio pluriennale 2014-2016” che è pubblicata nel B.U.R. Telematico nn. 384, 384.1 e 384.2, del 20 dicembre 2013;
  • della Legge regionale 18 luglio 2014, n. 17 di approvazione della Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l’approvazione della legge di assestamento del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 e del bilancio pluriennale 2014-2016 - Primo provvedimento generale di variazione;
  • la Legge regionale 18 luglio 2014, n. 18 di approvazione dell’assestamento del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2014 e del bilancio pluriennale 2014-2016 a norma dell’articolo 30 della L.R. 15 novembre 2001, n. 40 - Primo provvedimento generale di variazione;

Ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all’art. 47, comma 2, della L.R. n. 40/2001 e che pertanto l'impegno di spesa possa essere assunto con il presente atto;

Dato atto che alla liquidazione dei contributi e alla richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento provvederà il Dirigente regionale competente per materia con propri atti formali, ai sensi della L.R. n. 40/2001 e della deliberazione di Giunta n. 2416/2008 e s.m., secondo le modalità indicate così come descritto al punto 8. ‘Termine per la conclusione dei progetti, modalità di rendicontazione e di erogazione del contributo’ della Manifestazione di interesse;

Viste, inoltre:

  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante "Testo unico in materia di Organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna", ed in particolare l'art. 37, comma 4 e succ. mod.;
  • le deliberazioni di Giunta n. 1057/2006, n. 1663/2006, n. 1173/2009 e n. 2172/2009;
  • la deliberazione di Giunta n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante: "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.;

Dato atto dei pareri allegati;

determina: 

  1. di approvare, secondo quanto esposto in premessa e che qui si intende integralmente richiamato, l’Allegato 1, ‘Manifestazioni di interesse approvate’, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di assegnare e concedere ai soggetti di cui all’Allegato 1, quale contributo regionale a valere sull’invito approvato con propria deliberazione n. 503/2014, gli importi riportati a fianco di ciascuna manifestazione di interesse, dando atto che a ciascun progetto è stato assegnato il Codice Unico di Progetto (C.U.P.) espressamente indicato nell’allegato 1;
  3. di impegnare, a favore dei soggetti di cui all’Allegato 1, la somma complessiva di € 180.000,00 registrata al n. 3222 di impegno sul capitolo di spesa 23146 “Contributi a Enti delle amministrazioni locali per la promozione di azioni a favore della responsabilità sociale di impresa, della promozione imprenditoriale e dell'imprenditorialità femminile. (Artt. 54, comma 4, lett. g) e 55, L.R. 21 aprile 1999, n. 3; Programma regionale attività produttive; D.Lgs. 112/98) - Mezzi statali” afferente l’U.P.B. 1.3.2.2.7201 "Programma regionale Attività Produttive - Risorse statali " del bilancio per l'esercizio finanziario 2014 che presenta la necessaria disponibilità;
  4. dare atto che entro 60 gg dall’adozione del presente atto di concessione si procederà alla sottoscrizione della convenzione con il soggetto beneficiario e capofila del progetto, di cui alle premesse, come disposto all’Allegato A punto 7. ‘Procedure e modalità di valutazione’;
  5. di dare atto altresì che alla liquidazione dei contributi provvederà, con propri atti formali, il dirigente regionale competente per materia, ai sensi della L.R. n. 40/2001 art. 51 della deliberazione di Giunta n. 2416/2008 e ss.mm.ii., secondo le modalità indicate al punto 8. ‘Termine per la conclusione dei progetti, modalità di rendicontazione e di erogazione del contributo’ della ‘Manifestazione di interesse’ di cui all’Allegato A della DGR 503/2014.
  6. di dare atto che per quanto non espressamente previsto dal presente provvedimento, si rinvia alle disposizioni indicate nella citata deliberazione di Giunta regionale n. 503/2014;
  7. di dare atto che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, nonché sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nelle proprie deliberazioni n. 1621/2013 e n. 68/2014, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati.
  8. di disporre, infine, che, ai sensi dell'art. 31 della L.R. 40/2001, il presente atto venga pubblicato comprensivo di allegati nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Il Responsabile del Servizio

Glauco Lazzari

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it