E-R | BUR

n.281 del 04.11.2015 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

POR FESR 2007-2013 Bando a favore di imprese in attuazione dell'Asse 2 "Sviluppo innovativo imprese Attività II 1.1 Sostegno a progetti di introduzione di ICT nelle PMI" Bando approvato con DGR 1837 e DGR n. 1945/2014. 1194/2015 e aggiornate con successiva determinazione n. 12548 del 30.09.2015. Ulteriore concessione dei contributi e assunzione impegni di spesa

IL RESPONSABILE

Visti:

  • Il D.Lgs. 23 giugno 2011, n.118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” e successive modifiche e integrazioni;
  • la deliberazione della Giunta regionale n. 1194 del 6 agosto 2015, concernente “Por Fesr 2007-2013 - Bando a favore di imprese in attuazione dell’Asse 2 - Sviluppo innovativo imprese - Attività II 1.1 Sostegno a progetti di introduzione di Ict nelle PMI - DGR n.1837/2014 e n.1945/2014. Approvazione graduatorie dei progetti “ammessi”, dell’elenco dei progetti “ammissibili e non finanziabili” e dell’elenco dei progetti “esclusi”. Concessione contributi e assunzione impegni di spesa;

- la propria determinazione n. 12548 del 30/9/2015 concernente “DGR 1194/2015 POR FESR 2007-2013 Bando a favore di imprese in attuazione dell’Asse 2 “Sviluppo innovativo imprese Attività II 1.1 Sostegno a progetti di introduzione di ICT nelle PMI” DGR n. 1837 e DGR n.1945/2014. Aggiornamento delle graduatorie, concessione, rettifica dei contributi concessi e aggiornamento dell'elenco dei progetti "esclusi";

Tenuto conto in particolare che con quest’ultima determinazione si è provveduto, fra l’altro:

  • ad approvare l’aggiornamento della “Graduatoria delle domande ammesse e agevolate (programmazione POR FESR 2007-2013)” di cui all’Allegato 1 in sostituzione all’Allegato 3 della Deliberazione n. 1194/2015, confermando la percentuale di contribuzione pari al 25% delle spese ammesse nel limite massimo di € 50.000,00 (con una maggiorazione di contributo del 5% per le imprese con una rilevanza della componente “femminile” e/o “giovanile”), per un totale complessivo di n. 693 progetti, concedendo:
  • il contributo spettante alle imprese “sospese” risultanti regolari alla verifica della regolarità contributiva, integrando l’Allegato 3 in sostituzione all’Allegato 5 della Deliberazione n.1194/2015, con le imprese che non hanno tale requisito;
  • la maggiorazione di contributo del 5%, alle imprese aventi diritto, e rettificando l’importo del contributo spettante alle imprese alle quali era stato riconosciuto erroneamente l’incremento del 5% riservato alle imprese a prevalenza femminile e/o giovanile;
  • ad approvare l’aggiornamento della “Graduatoria domande ammissibili, ma non agevolate per esaurimento delle risorse disponibili”, di cui all’ Allegato 2, progetti dal n. 694 al n.1693, tenendo conto che per le imprese “sospese” sono state effettuate le verifiche in merito alla regolarità contributiva, in sostituzione all’Allegato 4 della Deliberazione n. 1194/2015;
  • ad approvare l’aggiornamento dell’ “Elenco delle domande escluse nella fase dell'istruttoria formale (elenco in ordine alfabetico)”, di cui all’ Allegato 3, con le motivazioni a fianco di ciascuno indicate, integrato con le imprese per le quali non è stata riscontrata la regolarità contributiva, per un totale complessivo di n.119 progetti, in sostituzione all’Allegato 5 della deliberazione n. 1194/2015;
  • ad approvare infine l’Allegato 4 - Elenco delle variazioni apportate agli allegati n.3, n.4, n.5 della Deliberazione n.1194 del 6 agosto 2015;

Visto il punto 9. del dispositivo della deliberazione n. 1194/2015 in cui è stabilito che, secondo le disposizioni del Bando paragrafo 10. PROCEDURE E MODALITÀ DI ISTRUTTORIA E VALUTAZIONE DEI PROGETTI, in caso di stanziamento o di accertamento di risorse derivanti da economie, il Dirigente competente in materia procederà a concedere i contributi agli interventi ammissibili, ma non finanziati per insufficienza di fondi, seguendo l'ordine della graduatoria compatibilmente con i tempi previsti per le procedure di rendicontazione;

Visto altresì il punto 10. del dispositivo della deliberazione n. 1194/2015 in cui è stabilito che il Dirigente competente in materia procederà, inoltre, con proprio atto formale all’utilizzo della graduatoria per l’impegno delle risorse di cui al programma 2014/2020 relative all’anno 2015, così come previsto dal Bando, fermo restando quanto indicato per le procedure di rendicontazione;

Considerato che, i pertinenti capitoli di spesa del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna, per l’esercizio finanziario 2015, sono stati dotati di ulteriori risorse destinate al finanziamento del Bando in questione, che consentono di agevolare un congruo numero di progetti relativi alla “Graduatoria domande ammissibili, ma non agevolate per esaurimento delle risorse disponibili”, di cui all’ Allegato 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30/9/2015 (progetti dal n. 694 al n.1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della deliberazione n. 1194/2015;

Preso atto che, le risorse da destinare agli interventi oggetto del Bando sono allocate sui capitoli di spesa del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 come segue:

  • per quanto attiene alla programmazione POR FESR 2007-2013:
  • capitolo 23604 “Contributi a imprese per progetti di sviluppo innovativo - Asse 2 - Programma Operativo 2007-2013- Contributo CE sul FESR (Reg. CE 1083 dell’11 luglio 2006; DEC. C.(2007)3875 del 7 agosto 2007 e DEC.C 2013)3912 del 19 giugno 2013)” U.P.B.1.3.2.2. 7255 (percentuale di riparto 36,927244%);
  • capitolo 23616 “Contributi a imprese per progetti di sviluppo innovativo - Asse 2 - Programma Operativo 2007-2013 - (L.16 aprile 1987, n.183; Delibera CIPE 15 giugno 2007 n. 36; DEC. C (2007) 3875 del 7 agosto 2007 e DEC.C (2013)3912 del 19 giugno 2013). Mezzi statali” U.P.B.1.3.2.2. 7256 (percentuale di riparto 63,072756%);
  • per quanto attiene alla programmazione “POR FESR 2014-2020”:
  • capitolo 22040 “Contributi alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; Reg. CE 1303/2013; Decisione C(2015)928 ) - Quota UE U.P.B.1.3.2.2 7502 (percentuale di riparto 50%);
  • capitolo 22041 Contributi alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; L. 183/1987; Delibera CIPE 10/2015) - Quota Stato U.P.B.1.3.2.2. 7503 (percentuale di riparto 35%);
  • capitolo 22042 Contributi alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; Reg. CE 1303/2013; Decisione C(2015)928 ) - Quota Regione U.P.B. 1.3.2.2. 7500(percentuale di riparto 15%);

Ritenuto pertanto, sulla base di quanto sopra esposto, di:

  • prendere atto che le esatte ragioni sociali delle seguenti imprese beneficiarie, verificata la visura camerale, sono le seguenti:
  • al n. 849 “F.C.L. S.N.C. DI FABIO CORAZZARI & C.”, anziché “F.C.L. S.N.C. DI LORIS E FRANCO CORAZZARI”;
  • al n. 861 “REGOLA1 S.R.L.”, anziché “REGOLA1”;
  • al n. 1075 “OLIVIERI FERRO S.R.L.”, anziché “OLIVIERO FERRO SOCIETA’ PER AZIONI OPPURE OLIVIERI FERRO S.P.A.”;
  • approvare l’ALLEGATO 1, parte integrante della presente determinazione, contenente la graduatoria delle domande ammesse e agevolate con le ulteriori risorse provenienti dalla programmazione POR FESR 2007-2013 del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015;
  • dare atto che con tali risorse è possibile finanziare dalla posizione 694 impresa DIENNEA S.R.L., fino al progetto dell’impresa VIMEC S.R.L., collocato alla posizione n. 843 della graduatoria di cui all’ Allegato 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n. 1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della deliberazione n. 1194/2015;
  • approvare l’ALLEGATO 2, parte integrante della presente determinazione, contenente la graduatoria delle domande ammesse e agevolate con le ulteriori risorse provenienti dalla programmazione POR FESR 2014-2020 del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015;
  • dare atto che con tali risorse è possibile proseguire e finanziare dalla posizione n. 844 impresa MAGLIFICIO PA-TEN S.R.L., fino al progetto dell’impresa KADIBY S.A.S. DI NOVELLI MAURO & C., collocato alla posizione n. 1127 della graduatoria di cui all’ Allegato 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n. 1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della DGR n. 1194/2015;
  • assegnare e concedere il contributo ai soggetti elencati nell' Allegato 1 e nell’ALLEGATO 2, parti integranti della presente determinazione, secondo la ripartizione risultante dagli allegati stessi, calcolato applicando la percentuale di contribuzione pari al 25% delle spese ammesse, con una maggiorazione di contributo del 5% qualora si riconosca una rilevanza della componente “femminile” o “giovanile” e con un tetto massimo di € 50.000,00 per progetto;
  • non agevolare, per esaurimento delle risorse disponibili, i soggetti indicati in ALLEGATO 3 parte integrante della presente determinazione, collocati dalla posizione n. 1128 fino all'ultima posizione (posizione n. 1693) della graduatoria di cui all’ALLEGATO 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n. 1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della DGR n. 1194/2015;

Ritenuto, in relazione alla tipologia di spesa prevista e alle modalità gestionali delle procedure medesime, trattandosi di contributi a rendicontazione, che ricorrano gli elementi di cui al D. Lgs. 23 giugno 2011, n.118 e ss. mm. ii. e che pertanto con il presente atto si possa procedere all’assunzione degli impegni di spesa a favore dei beneficiari di cui agli allegati 1 e 2 alla presente determinazione, tenuto conto che le attività si concluderanno entro il corrente esercizio finanziario;

Considerato che gli impegni di spesa assunti sul POR 2014/2020, essendo interamente finanziati da entrate già accertate, non si procede all’accertamento di ulteriori crediti nei confronti delle amministrazioni finanziatrici, mentre per il POR 2007/2013, trattandosi di contributi a rendicontazione a fronte degli impegni di spesa assunti si matura un credito nei confronti delle amministrazioni finanziatrici di € 185.336,10 ed € 328.906,86;

Preso atto che la procedura del conseguente pagamento che sarà disposto in attuazione del presente atto, è compatibile con le prescrizioni previste dall'art. 56, comma 6 del citato D.Lgs. n. 118/2011;

Visti:

  • la L.R. 15 novembre 2001, n. 40 “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna” laddove applicabile;
  • la L.R. 26 novembre 2001, n. 43, recante "Testo unico in materia di Organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modificazioni;
  • il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni” e s.m. ed in particolare l'art. 26;

Viste le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

  • n. 1621 dell’11 novembre 2013 avente per oggetto “Indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;
  • n. 57/2015 “Programma per la trasparenza e l'integrità. Approvazione aggiornamento per il triennio 2015-2017”;
  • n. 1057 del 24 luglio 2006 e n. 1663 del 27 novembre 2006;
  • n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante ”Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;
  • la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente ad oggetto "Piano straordinario contro le mafie, nonchè delega al Governo in materia di normativa antimafia" e successive modifiche;
  • la determinazione dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori,servizi e forniture del 7 luglio 2011, n. 4 recante "Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell'art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136";
  • n. 335 del 31/3/2015 avente ad oggetto “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti e prorogati nell’ambito delle Direzioni Generali - Agenzie - Istituti”;

Dato atto dei pareri allegati;

determina:

per le motivazioni e con le precisazioni in premessa enunciate e che si intendono integralmente riprodotte:

1) di approvare i seguenti allegati che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:

a) ALLEGATO 1, contenente la graduatoria delle domande ammesse e agevolate con le ulteriori risorse provenienti dalla programmazione POR FESR 2007-2013 del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015, dando atto che con le risorse disponibili è possibile finanziare dalla posizione n. 694 impresa DIENNEA S.R.L., fino al progetto dell’impresa VIMEC S.R.L., collocato alla posizione n. 843 della graduatoria di cui all’Allegato 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n. 1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della deliberazione n. 1194/2015;

b) ALLEGATO 2, contenente la graduatoria delle domande ammesse e agevolate con le ulteriori risorse provenienti dalla programmazione POR FESR 2014-2020 del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2015, dando atto che:

  • con le risorse disponibili è possibile finanziare dalla posizione n. 844 impresa MAGLIFICIO PA-TEN S.R.L., fino al progetto dell’impresa KADIBY S.A.S. DI NOVELLI MAURO & C., collocato alla posizione n. 1127 della graduatoria di cui all’Allegato 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n.1 693), in sostituzione dell’Allegato 4 della deliberazione n. 1194/2015;
  • il suddetto Allegato, verificata la visura camerale, riporta l’esatta ragione sociale delle seguenti imprese:

- al n. 849 “F.C.L. S.N.C. DI FABIO CORAZZARI & C.”, anziché “F.C.L. S.N.C. DI LORIS E FRANCO CORAZZARI”;

- al n. 861 “REGOLA1 S.R.L.”, anziché “REGOLA1”;

- al n. 1075 “OLIVIERI FERRO S.R.L.”, anziché “OLIVIERO FERRO SOCIETA’ PER AZIONI OPPURE OLIVIERI FERRO S.P.A.”;

2) di assegnare e concedere ai soggetti elencati nell'Allegato 1 il contributo complessivo di € 2.496.044,35, secondo la ripartizione risultante dall'allegato stesso, calcolato applicando la percentuale di contribuzione pari al 25% delle spese ammesse, con una maggiorazione di contributo del 5% qualora si riconosca una rilevanza della componente “femminile” o “giovanile” e con un tetto massimo di € 50.000,00 per progetto, secondo la suddivisione sotto indicata sui seguenti capitoli di spesa del bilancio per l’esercizio finanziario 2015, che presentano la necessaria disponibilità relativamente alla programmazione POR FESR 2007-2013:

a) quanto a € 921.720,39 registrata al n. 4065 di impegno sul capitolo 23604 “Contributi a imprese per progetti di sviluppo innovativo - Asse 2 - Programma Operativo 2007-2013 - Contributo CE sul FESR (Reg. CE 1083 del 11 luglio 2006; DEC. C(2007) 3875 del 7 agosto 2007 e DEC. C(2013) 3912 del 19 giugno 2013”, afferente all’U.P.B.1.3.2.2. 7255;

b) quanto a € 1.574.323,96 registrata al n. 4066 di impegno sul capitolo 23616 “Contributi a imprese per progetti di sviluppo innovativo - Asse 2 - Programma Operativo 2007-2013 - (L. 16 aprile 1987, n.183; Delibera CIPE 15 giugno 2007, n.36; DEC. C(2007) 3875 del 7 agosto 2007 e DEC. C(2013) 3912 del 19 giugno 2013) - Mezzi statali” afferente all’U.P.B.1.3.2.2. 7256;

3) di accertare a fronte degli impegni di cui al precedente punto 2:

a) la somma di € 185.336,10 registrata al n. 896 Di accertamento sul capitolo E04852 “Contributo della CE sul FESR per il finanziamento del programma operativo 2007/2013 - Obiettivo competitività regionale e occupazione (Reg. CE 1083 11/7/2006; Decisione C(2007)3875 del 7/8/2007) quale credito nei confronti della UE a titolo di finanziamento comunitario;

b) la somma di € 328.906,03 registrata al n. 897 di accertamento sul capitolo E03252 “Assegnazione dello Stato per il cofinanziamento del programma operativo 2007/2013 - Obiettivo competitività regionale e occupazione (L. 16/4/87, n. 183, Delibera CIPE 15/6/2007, n. 36;Decisione C(2007)3875 del 7/8/2007) quale credito nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze a titolo di cofinanziamento statale;

4) di assegnare e concedere ai soggetti elencati nell’Allegato 2 il contributo complessivo di € 4.709.220,83, secondo la ripartizione risultante dall'allegato stesso, calcolato applicando la percentuale di contribuzione pari al 25% delle spese ammesse, con una maggiorazione di contributo del 5% qualora si riconosca una rilevanza della componente “femminile” o “giovanile” e con un tetto massimo di € 50.000,00 per progetto, secondo la suddivisione sotto indicata sui seguenti capitoli di spesa del bilancio per l’esercizio finanziario 2015, che presentano la necessaria disponibilità relativamente alla programmazione “POR FESR 2014-2020”:

a) quanto a € 2.354.610,42 registrata al n. 4067 di impegno sul capitolo 22040 “Contributi Alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; Reg. CE 1303/2013; Decisione C(2015)928) - Quota UE U.P.B.1.3.2.2. 7502 (percentuale di riparto 50%);

b) quanto a € 1.648.227,29 registrata al n. 4069 di impegno sul capitolo 22041 Contributi alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; L. 183/1987; Delibera CIPE 10/2015) - Quota Stato U.P.B.1.3.2.2. 7503 (percentuale di riparto 35%);

c) quanto a € 706.383,12 registrata al n. 4070 di impegno sul capitolo 22042 Contributi alle imprese, anche in forma associata, per l'introduzione di strumenti ICT (Asse 3, Attività 3.5.2 POR FESR 2014/2020; Reg. CE 1303/2013; Decisione C(2015)928) - Quota Regione U.P.B.1.3.2.2. 7500 (percentuale di riparto 15%);

5) di dare atto che in attuazione del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii., le stringhe concernenti la codificazione della Transazione elementare come definita dal citato decreto sono espressamente come di seguito indicate:

Cap. 23604

Missione: 14 - Programma: 01 - Codice economico: U.1.04.03.99.999 - COFOG: 04.4 - Transazioni UE: 3 - SIOPE: 1623 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3

Cap. 23616

Missione: 14 - Programma: 01 - Codice economico: U.1.04.03.99.999 - COFOG: 04.4 - Transazioni UE: 4 - SIOPE: 1623 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3

Cap. 22040

Missione: 07 - Programma: 01 - Codice economico: U.1.04.03.99.999 - COFOG: 04.7 - Transazioni UE: 3 - SIOPE: 1623 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3

Cap. 22041

Missione: 07 - Programma: 01 - Codice economico: U.1.04.03.99.999 - COFOG: 04.7 - Transazioni UE: 4 - SIOPE: 1623 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3

Cap. 22042

Missione: 07 - Programma: 01 - Codice economico: U.1.04.03.99.999 - COFOG: 04.7 - Transazioni UE: 7 - SIOPE: 1623 - C.I. Spesa: 3 - Gestione ordinaria: 3 

e che in relazione al Codice CUP si rinvia ai citati Allegati 1 e 2;

6) di non agevolare, per esaurimento delle risorse disponibili, i soggetti indicati in ALLEGATO 3 collocati dal n. 1128 fino all'ultima posizione (posizione n. 1693) della graduatoria di cui all’ALLEGATO 2 della determinazione dirigenziale n. 12548 del 30.09.2015 (progetti dal n. 694 al n. 1693), in sostituzione dell’Allegato 4 della deliberazione n. 1194/2015;

7) di stabilire che, in base a quanto disposto al paragrafo 10 del Bando PROCEDURE E MODALITA’ DI ISTRUTTORIA E VALUTAZIONE DEI PROGETTI, il Nucleo di valutazione costituito con determinazione dirigenziale n. 4780 del 20 aprile 2015, proseguirà la propria attività anche dopo l’approvazione delle graduatorie dei progetti finanziati per l’esame e la valutazione di eventuali modifiche sostanziali intervenute nei progetti finanziati o variazioni riguardanti i soggetti beneficiari e/ o per l’approvazione di orientamenti e criteri da rispettare in caso delle predette modifiche/ variazioni;

8) di dare atto che, per quanto non previsto nel presente provvedimento, si rinvia alle disposizioni tecnico-operative e di dettaglio contenute nella propria deliberazione n. 1837/2014 modificata con la successiva deliberazione n. 1945/2014 e nei relativi allegati;

9) di dare atto altresì che, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, e succ. modd. nonché sulla base degli indirizzi interpretativi ed adempimenti contenuti nelle deliberazioni di Giunta regionale n. 1621/2013 e n. 57/2015, il presente provvedimento è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati;

10) di pubblicare integralmente il presente atto e tutti gli allegati nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna e di disporre che la medesima deliberazione e tutti gli allegati - parte integrante siano diffusi tramite i siti internet regionali: “ http://fesr.regione.emilia-romagna.it /” “ http://imprese.regione.emilia-romagna.it ”.

Il Responsabile del Servizio

Roberto Ricci Mingani

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it