E-R | BUR

n.55 del 01.03.2022 (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg.(UE)1308/2013 e Regolamenti della Commissione (UE) n. 2016/1149 e (UE) n. 2016/1150 - DGR n. 690 del 10/5/2021 - Misura di ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2021/2022 - Scioglimento della riserva e concessione dei contributi al beneficiario della domanda n. 5346718

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazioni comune dei mercati dei prodotti agricoli ed in particolare l’art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti e ss.mm.ii.;

- la deliberazione di Giunta regionale n. 690 del 10 maggio 2021 con la quale sono state approvate le disposizioni applicative della Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2021-2022 e tutta la normativa comunitaria, nazionale e regionale in essa richiamata;

- la DD n. 10269 del 31/5/2021 e la DD n. 13390 del 15/7/2021 del Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera di proroga dei termini di presentazione delle domande di aiuto;

- la nota PG/2022/76137 del 28/1/2022 del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera con cui è stata comunicata la copertura finanziaria del contributo al 100% e, contestualmente, è stata prevista la possibilità di procedere all’adozione di atti di ammissibilità e concessione;

- l’art. 11 della L. 3/2003 in ragione del quale il Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera ha assegnato a ciascun beneficiario delle domande risultate ammissibili il codice unico di progetto (cup);

Premesso che:

- con Determina Dirigenziale n.1989 del 4/2/2022 è stato approvato l’elenco delle domande ammissibili ed è stato contestualmente concesso il contributo spettante a n. 109 Beneficiari della Misura di Ristrutturazione e Riconversione Vigneti - Campagna 2021/2022 (D.G.R. 690/2021) rimandando a successivo atto il provvedimento di n.5 domande di aiuto;

- con Determina Dirigenziale n.2618 del 14/2/2022 è stata ammessa con riserva la domanda n. 5346718, rimandando a successivo atto lo scioglimento della stessa, è stato inoltre approvato l’elenco delle domande ammissibili ed è stato contestualmente concesso il contributo spettante ad ulteriori n. 3 Beneficiari della Misura di Ristrutturazione e Riconversione Vigneti - Campagna 2021/2022 (D.G.R. 690/2021);

- con Determina Dirigenziale n. 2739 del 15/ 2/2022 è stata approvata n.1 domanda ammissibile ed è stato contestualmente concesso il contributo spettante al Beneficiario della Misura di Ristrutturazione e Riconversione Vigneti - Campagna 2021/2022 (D.G.R. 690/2021);

Tenuto conto dell’estrazione del campione delle domande di aiuto, effettuata dal Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera (PG/2021/0714375 del 5/8/2021), per i controlli ex ante e quelli sulla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del DPR n. 445/2000, nel quale non è ricompresa la domanda oggetto del presente atto.

Dato Atto che sono stati effettuati i necessari controlli finalizzati a valutare la sussistenza dei requisiti di accesso e delle condizioni per l’ammissibilità degli interventi proposti e sono stati compilati e sottoscritti gli appositi verbali, tramite il SIAG di AGREA, in atti nei rispettivi fascicoli, così come si evince dalla relazione finale PG/2022/170139 del 22/2/2022 a firma della responsabile del procedimento.

In particolare:

- per la domanda in oggetto a fronte del contributo richiesto, superiore ai 25.000 euro, non sono state rilevate cause ostative a seguito delle verifiche dell’informazione antimafia (PG/2021/1065654 del 10/11/2021) effettuate come da normativa vigente in materia (D. Lgs. n.159/2011 e ss. mm

- è stata verificata la posizione contributiva del richiedente tramite la banca dati DURC ONLINE, da cui è scaturito quanto segue:

- l’istruttoria tecnico-amministrativa ha evidenziato la mancanza del requisito della regolarità contributiva e, ai sensi dell’art. 10 bis della Legge n. 241/1990, sono stati comunicati i motivi ostativi all’ammissibilità (PG/2022/0155101 del 18/2/2022);

- in relazione alla stessa sono pervenute memorie difensive (PG/2022/0164598 del 22/2/2022) corredate da documentazione in grado di sanare le criticità rilevate, a seguito delle quali sono state effettuate le verifiche di regolarità.

Ritenuto pertanto, in esito alle risultanze istruttorie effettuate per l’ambito territoriale di competenza del STACP di Bologna di poter procedere allo scioglimento della riserva e approvare l’ammissibilità della domanda di aiuto n. 5346718 alla Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2021/2022, e di procedere alla concessione degli aiuti (pari alla percentuale del 100% del contributo ammissibile) – in relazione all’importo spettante compreso nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, per una spesa complessiva pari ad euro 60.658,14 (sessantamilaseicentocinquantotto/14) a cui corrisponde un contributo pari ad euro 30.329,07 (trentamilatrecentoventinove/07);

Considerato che tutta la documentazione a supporto del presente provvedimento è conservata agli atti presso il Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Bologna.

Richiamati:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 31/1/2022 recante “Approvazione del PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA 2022-2024, DI TRANSIZIONE AL PIANO INTEGRATO DI ATTIVITÀ E ORGANIZZAZIONE DI CUI ALL'ART. 6 DEL D.L. N. 80/2021”;

- il regolamento regionale n. 2/2007 ed in particolare l’art. 14 relativo alla “Comunicazione e diffusione dei dati relativi ai contributi erogati e ricevuti”;

Richiamate inoltre:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 771 del 24 maggio 2021, recante “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021”;

- la determinazione del Direttore generale Agricoltura caccia e pesca n. 10333 del 31 maggio 2021, di proroga dell'incarico di responsabilità dirigenziale per lo STACP di Bologna sino al 31 maggio 2024;

- la propria determinazione n. 12542 del 2 luglio 2021 di nomina, ai sensi degli articoli 5 e seguenti della L. n.241/90 e gli articoli 11 e seguenti della L.R. n. 32/93, del Responsabile del Procedimento cui afferisce il presente atto;

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 468 del 10 aprile 2017 recante “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” e le successive circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 in attuazione della suddetta deliberazione;

Dato atto che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative vigenti;

Attestato che:

- la responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

- il sottoscritto dirigente non si trova in alcuna situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di sciogliere la riserva e, conseguentemente, di approvare l’ammissibilità della domanda n.5346718, per una spesa complessiva pari ad euro 60.658,14 (sessantamilaseicentocinquantotto/14) a cui corrisponde un contributo concedibile pari ad euro 30.329,07 (trentamilatrecentoventinove/07), come indicato nell'Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2) di concedere a favore del beneficiario ammesso a finanziamento, con attribuzione del relativo Codice Unico di Progetto (CUP), il contributo specificato e dettagliato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un importo complessivo pari a 30.329,07 (trentamilatrecentoventinove/07);

3) di provvedere a quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa e, in particolare, a quanto previsto dall’art. 7 bis comma 3 del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33.

4) di trasmettere il presente atto al Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera della Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca;

5) di provvedere che il presente provvedimento sia pubblicato nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, precisando che con tale pubblicazione si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;

6) di informare che avverso il presente provvedimento gli interessati possono proporre ricorso, entro 60 (sessanta)giorni, dalla data della comunicazione o comunque conoscibilità, al Tribunale Amministrativo (T.A.R.) di Bologna o in alternativa ricorso al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni.

Il Responsabile del Servizio

Daniele Dosualdo

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it